some image

Swimming Channel

Nico Sapio D1: tra i big il sorriso di Laura Letrari!

Eventi, International News, News Italia 1 comment

Migliorarsi a 28 anni si può?

Certamente si, sopratutto quando ti chiami Laura Letrari!

Il segreto?

Io credo che sia racchiuso tutto dentro quel sorriso brillante che fa di Laura Letrari la prerogativa del suo ancora a questo punto ascendente successo!

Quel sorriso lascia capire che tutto viene fatto con molto divertimento, e quando c’è quel particolare così acceso non può che essere un successo, così sebbene affianco ci fosse una stella ascendente di nome Sara Franceschi, la bellissima Laura nelle battute finali del Nico Sapio Day One è andata a prendersi una bellissima medaglia d’oro che appunto vale il record personale neo 200 misti, a soli 28 anni, aggiungerei portati davvero alla grande! 2.09.72 per Laura Letrari che ha preceduto un’altra giovanissima stella nazionale come Anna Pirovano seconda in 2.10.54 (anche questo se la memoria non mi inganna è il suo record personale)(potrei però sbagliarmi!) è in terza posizione appunto Sara Franceschi ha chiuso in 2.11.15

Il Nico Sapio è sempre un bel vedere, un bel divertimento, perché se anche è la prima uscita per quasi tutti, ci si vuole mettere in mostra lo stesso, la tribuna della Sciorba è gremita di tanti appassionati e ancor di più di bambini carichi di entusiasmo in cerca di selfie e autografi dei big che passano un po’ dappertutto, ovviamente file lunghe come alle poste per Federica Pellegrini ma anche tanta attesa per strappare una foto a Re Pippo e Luca Dotto, loro mi sono sembrati i più popolari anche in acqua, ma lo è stato in apertura anche Fabio Scozzoli che nei 100 misti ha stampato il record della manifestazione portandolo a 53.93, portandosi appresso Lorenzo Glessi (54.48€ e Alberto Razzetti (55.17), poco dopo l’Ilariona Bianchi nazionale ha regolato l’americana Stewart nei 100 delfino, per Ilaria 57.35 e per l’americana 57.78, terza Elena Di Liddo in 58.01 ma vorrei segnalare l’ottima prestazione della junior 2002 Helena Biasibetti che ha vinto la categoria in 1.00.27

Matteo Rivolta oggi ha dimostrato he la sua apparente nuotata affaticata nei 20″ delfino era solo un “bluff” per poi soffiare la vittoria con una ultima subacquea strepitosa al re della distanza Giacomo Carini, per Matteo 1.56.34 e per Giacomo 1.56.56 mentre attenzione allo svizzero del 2001 Noè Ponti ((Nuoto Sport Locarno) che ha siglato un interessante 1.57.90

Martina Carraro e Arianna Castiglioni sono sempre le protagoniste dei 50 Rana azzurri, vittoria per Martina in 30.78 e argento per Arianna in 31.14, con loro sul podio Mihaela Bat in 31.25

Thomas Ceccon - ph.Swimmingchannel.itLa festa del Nuoto Livorno è stata guastata, Federico Turrini ha vinto i 400 misti (4.14.79) ma ha avuto alle calcagna Mattia Bondavalli che ha chiuso secondo (4.16.05) mettendo dietro Filippo Dal Maso è così la potenziale doppietta mista è saltata, ma ciò che invece non ha avuto intoppi è stato il 100 dorso del ritrovato Simone Sabbioni che quest’anno si allena con Matteo Giunta, il risultato per ora sembra positivo e lo conferma il suo ottimo 51.25 di oggi, attenzione però perché nella stessa gara abbiamo assistito ad una 10ª prestazione nazionale All Time di Thomas Ceccon 51.70) che con un rientro da 26.1 è andato a riprendersi gli avversari e così Lorenzo Mora che inseguiva Sabbioni si è dovuto accontentare del terzo posto (51.73)

Strepitoso è il record dei 200 dorso di Kathleen Baker, 2.01.68 che nemmeno la Pellegrini ha potuto far nulla, seconda comunque con un ottimo 2.05.49 davanti a Giulia Ramatelli in 2.09.52

Luca Dotto si è aggiudicato i 50 stile nuotando forte stamattina (21.75) ma anche stasera (21.61) ma la doppia distanza è roba dell’altro nascente Alessandro Miressi che ha regolato tutti nuotando 47.88, per Dotto 48.18

Nella doppia distanza a rana tra Castiglioni e Carraro si è infilata Francesca Fangio, Vittoria per Carraro in 1.06.36, argento per Fangio in 1.07.71 e Castiglioni terza in 1.08.03 quindi i 200 rana uomini sono la specialità di Luca Pizzini è così la vittoria non poteva che essere sua in 2.08.24 con record della manifestazione, secondo Edoardo Giorgetti in 2.10.39 e terzo il Messicano De Lara in 2.10.44

Altro record della manifestazione è quello dell’olandese volante Kira Toussand che nei 50 dorso ha siglato un ottimo 26.93 davanti alla Baker in 27.08 e alla Tania nazionale Quaglieri un solo centesimo dopo!

Aglaia Pezzato si è dimostrata brava nei 200 stile libero strappati a Erica Musso, 1.(8.16 – 1.59.15 a pari merito però con Giorgia Romei che ha preceduto Simona Quadarella, quest’ultima ad inizio gare si è aggiudicata i 400 in 4.05.02 proprio davanti alla Romei (4.06.35) e la Musso (4.07.84)

L’olandese Goosen ha strappato il record nei 50 delfino, 23.31 davanti a Scozzoli in 23.51

Ma attenzione perché quasi tutti i finalisti sono andati sotto i 24 secondi, consultate i risultati se non ci credete…in chiusura anche Domenico Acerenza ha siglato il record della manifestazione nei 1500 nuotando 14.45.72, davvero niente male in questo periodo! Vale l’ottava prestazione mondiale stagionale e sposta un tantino più giù proprio un altro azzurro, Gabriele Detti!

Clicca qui per i risultati completi del pomeriggio!

1 comment

Pingback: GRANDE LAURA!

Add your comment