some image

Swimming Channel

Assoluti Open: vasca corta chiama, Riccione risponde.

News Italia No comments

assoluti open 2k18 30110112riccione
Riccione pronta ad accogliere il meglio del movimento natatorio italiano dal 30 novembre per la due giorni dei Campionati Italiani Assoluti Open in vasca corta, ultimo appuntamento nazionale prima della 14esima edizione dei campionati mondiali di nuoto in vasca corta, in programma ad Hangzhou, in Cina, dall’11 al 16 dicembre.

Un Campionato Open diverso dal solito, in cui sono iscritti 446 atleti (226 uomini e 200 donne) appartenenti a ben 125 team provenienti da tutt’Italia, diverso dalle precedenti edizioni in quanto essendo ad una settimana dalla partenza per la Cina, non è stata scelta dalla Federazione come ultimo test per conseguire i tempi limite per partecipare al Mondiale.

I trentadue atleti con il pass in tasca per Hangzhou avranno finalizzato la preparazione post Genova e Livorno in funzione Nazionale, per cui ci dovremmo aspettare un’edizione in cui le “seconde line” , gli emergenti, le sorprese dovrebbero vivacizzare la kermesse in terra di Romagna.

La “divina” Federica Pellegrini, dopo aver riassaporato il gusto della “sua” gara, i 200 stile libero, nella entry list pubblicata dalla FIN è iscritta a ben sei gare, nelle tre distanze di dorso e stile 50, 100 e 200, difficilmente le affronterà tutte, ma siamo ovviamente curiosi di vedere in fase di scarico quale sarà il crono nei 100 e 200 stile.

Gregorio Paltrinieri iscritto solo nei 1500 stile, distanza di cui è vice campione del mondo nell’ultima edizione 2016 svoltasi a Windsor in Canada, mentre il “fratello di corsia” Gabriele Detti testerà il suo stato di forma solo nei 200 stile libero.

La stella del nuoto italiano 2018, Simona Quadarella, sarà impegnata nei 200, 400 e 800 stile libero; interessante ancora una volta il duello tra Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi che si incroceranno nei 50 e 100 rana, con Fabio che scaricherà i suoi cavalli in acqua anche nei 100 e 200 misti mentre Nicolò sarà impegnato anche nei 200 rana.

Il “bomber” Marco Orsi, fiero di aver riconquistato un posto nella Nazionale Assoluta nei 100 misti, distanza che nuoterà oltre ai 50 farfalla e 50 dorso, ma sarà interessante rivederlo battagliare nei 50 stile con il “king shark” Federico Bocchia dopo la polemica finale del Mussi Lombardi, non terminata solo in acqua con la rivincita di Marco rispetto alla gare di Genova vinta da Federico, ma con uno scontro “social” su Instagram che ha visto dividersi il popolo del web tra like e cuoricini da una parte e dall’altra.

Altro duello “storico” attende le due compagne di Nazionale Elena di Liddo ed Ilaria Bianchi, che da immemore tempo si fronteggiano con alterne fortune nei 50 e 100 farfalla.

Ci si aspettano scintille anche nei 50 e 100 rana femminili, distanza che negli ultimi anni hanno visto battagliare ad altissimo livello Martina Carraro ed Arianna Castiglioni, con i fari puntati anche sulla baby pugliese Benedetta Pilato, tredici anni, capace di vincere il bronzo negli assoluti primaverili della scorsa stagione.

Restando in Puglia sotto i riflettori le prestazioni di Marco de Tullio, il diciottenne barese reduce dal collegiale ad Ostia alla corte di Stefano Morini, che ha tanto impressionato per i suoi miglioramenti cronometrici sia in lunga che, quest’anno, in corta.

Un Campionato Open che servirà al Direttore Tecnico delle Nazionali a tastare il “polso” della condizione dei nazionali ma, soprattutto, sarà un valido test di verifica dello stato dell’arte del nuoto nazionale in prospettiva futura.

Le gare, che avranno inizio venerdì 30 novembre e termineranno il giorno dopo, sabato 1 dicembre, con la consueta dislocazione in serie a partire dalle ore 9:30 e con le finali pomeridiane dalle 16:30 alle 18:30.

Rai Sport + HD, che detiene i diritti di trasmissione degli eventi nazionali Fin ha nel palinsesto la diretta della competizione sia della fase mattutina delle qualifiche che delle finali pomeridiane per entrambi i giorni, per cui non ci resta che aspettare che Tommaso Mecarozzi e Luca Sacchi ci “delizino” con le loro telecronache dalla “piccionaia”

 

Stefano Palazzo

Add your comment