some image

Tag Mattia Pesce

#BLN2014-Mattia Pesce: 1 centesimo pesantissimo!

Tag: International News

IMG_6758-1.JPG
Prima giornata per il nuoto in corsia che ha visto salire l’Italia tre volte sul podio: argento nei 400 stile con Andrea Mitchel D’Arrigo, bronzo per la staffetta 4×100 femminile e maschile.

Una buona partenza per l’Italnuoto e un esordio al Velodrom che sicuramente non dimenticherà l’atleta veneto delle Fiamme Oro/Forum Sport Center, Mattia Pesce.

1.01.01 è il tempo in semifinale, 1 centesimo di secondo in più rispetto all’ultimo tempo di qualifica per la finale nei 100 rana “Sono arrivato nono, l’obiettivo era la finale anche se era tosto. Il rischio di rimanere fuori c’era, me la sono giocata consapevole di un 50% di probabilità”.

Il campione italiano non si lascia vincere dalla delusione “Punto tutto sulla distanza breve. In velocità ci sono, mi manca nuotare ancora di più sui 100”.

Finalista ai Mondiali di Barcellona 2013, nella semifinale pomeridiana ha aggredito la corsia nei primi 50 metri per poi toccare la piastra con “1 centesimo di secondo oltre l’ultimo tempo di qualifica…peccato ma guardo avanti alle batterie del 22 agosto dei 50, sperando anche di essere inserito nella staffetta”.

MATTIA PESCE – VANIA TONI Management
www.vaniatoni.it

ASSOLUTI ESTIVI DAY 1 AM: BENTORNATO SCIENZY!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , News Italia

image
ASSOLUTI ESTIVI 2014
Prima parte di gara, senza dubbio, almeno per me, la nota più positiva della prima mattina di gare è il ritorno al podio di Federico Colbertaldo, per gli amici Scienzy!
Quel Federico allenato dal maestro Bane Dinic a Montebelluna che ci ha regalato emozioni a go go negli anni d’oro in cui stravinceva nelle distanze lunghe in Italia e non solo, lui primatista europeo degli 800 che ha ceduto tale record solo ad aprile sotto le bracciate di Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri, lui, il mitico Federico Colbertaldo!
Bravo mille volte, un esempio per giovani e meno giovani, ha fatto della perseveranza e della pazienza la sua arma migliore, perché il periodo “fuori dai giochi” è stato lungo, il rientro faticoso, ma il risultato ora lo premia, finalmente per l’ennesima volta sul podio di un italiano assoluto nei 400 stile libero, secondo in 3.56.18con una distribuzione di gara quasi perfetta, bravo!
A vedere il suo tweet anche lui sembra molto contento! 🙂 e anche noi lo siamo!
La cronaca:
Non è sembrata una prima parte irresistibile, moltissimi assenti ma c’era da aspettarselo, quindi anche il livello tecnico non è sembrato particolarmente alto, tuttavia qualche altra nota buona oltre quella di Scienzy si è vista.
Gabriele Detti ha vinto i 400 stile in 3.52.33, in solitudine direi, complice anche l’assenza di Paltrinieri e D’Arrigo che sicuramente erano gli avversari da battere, Colbertaldo secondo e Cesare Sciocchetti terzo in 3.56.96, voglio dare una nota di merito a Michele Santaniello, il sardo allenato da Antonio Satta al Centro Nuoto Torino è arrivato quarto in 3.57.07, orgoglio sardo!
L’unica sotto i 29 secondi nei 50 dorso donne è Elena Gemo, 28.69 per lei e poco oltre Arianna Barbieri in 29.01 e terza Stefania Cartapani in 29.13
Buono il 23.86 di Piero Codia nei 50 delfino in cui un po’ ha dovuto sudare per battere Paolo Facchinelli secondo in 24.11, sul terzo gradino Lorenzo Benatti in 24.23 e 4 centesimi dietro il sempre più bravo Francesco Giordano a 24.27
Alice Mizzau si impone nei 200 stile libero in 1.59.40 davanti a Chiara Masini Lucetti che ha chiuso in 2.00.15 ed Erica Musso in 2.00.56
Bello anche il 50 rana uomini, bella la sfida tra Andrea Toniato e Francesco Di Lecce, 27.45 per il primo e 27.49 per il secondo mentre al bronzo è arrivato Mattia Pesce in 27.74 soffiando il podio di un centesimo a Nicolò Ossola e di 4 centesimi al piano piano ritrovato Fabio Scozzoli.
Arianna Castiglioni pur giovane attualmente conferma di avere una marcia in più rispetto alle avversarie, il suo 1.08.93 non è per nulla straordinario ma basta e avanza per vincere il titolo in attesa di Berlino, seconda Michela Guzzetti in 1.09.47 e terza Giulia de Ascentis in 1.09.95, molto lontana Lisa Fissneider in 1.12.00

Lorenzo Tarocchi (sx) e Riccardo Maestri (dx)- Ph. Swimming Channel

Lorenzo Tarocchi (sx) e Riccardo Maestri (dx)- Ph. Swimming Channel

Senza problemi Federico Turrini si aggiudica i 400 misti in 4.19.29 lasciando l’argento a Matteo Pelizzari in 4.22.52 e il bronzo ad un giovane al suo primo podio assoluto, Lorenzo Tarocchi! bravo, terzo in 4.23.83, finalmente! 🙂
Anche Elena di Liddo conferma la sua crescita nuotando un ottimo 58.11 nei 100 delfino in un momento in cui come anche la mastra Cristina Chiuso ci suggerisce, le sensazioni sono le peggiori, a due settimane dal traguardo per intenderci.
Seconda Silvia di Pietro in 59.18 e terza Elena Gemo in 59.71
Questo pomeriggio la seconda parte di gara, ore 17.00 l’inizio, vediamo come va!
Nel frattempo ecco il file con i risultati di stamattina: ASSOLUTI ESTIVI 2014 – RISULTATI PRIMA PARTE
E la strat list di questo pomeriggio: Assoluti Estivi 2014 – Lista di partenza Day 1 PM – 2a PARTE
Come forse già sapete nella Home Page di www.swimmingchannel.it è operativa la diretta timing cosi come la diretta via Twitter della maestra Cristina Chiuso, serve altro? 🙂

1° GRAN PRIX D’INVERNO – SAN MARINO: Domani il via!

Tag:, , , , , , , , , , , , International News, News Italia

logo-san marino1° GRAN PRIX D’INVERNO – SAN MARINO: Domani il via!

In accordo con la FIN la Federazione Nuoto San Marino da domani ospita il 1° Gran Prix d’Inverno, da domani al via per due giorni o meglio, 3 parti di gara.

Venerdì 24 e sabato 25 la piscina Multieventi Sport Domus ospiterà la gara in vasca da 50 metri al quale hanno già dato adesione tanti atleti della nazionale italiana e non solo.

Al Meeting parteciperanno 40 società con oltre 300 atleti iscritti, la quasi totalità affronteranno la gara in pieno carico, del resto in questo momento si deve lavorare anche tanto in prospettiva dei campionati italiani assoluti che fungeranno da selezione per le grandi manifestazioni internazionali sia assoluti che giovanili.

Stefania Pirozzi, Continua a leggere

Vania Toni Management updates: MATTEO MILLI SOTTO I RIFLETTORI

Tag:, , , , , , , News Italia
Matteo Milli - CC Aniene Vania Toni Management

Matteo Milli – CC Aniene
Vania Toni Management

IL MEETING DI VIENNA SI E’ COLORATO D’AZZURRO CON MATTEO MILLI SOTTO I RIFLETTORI

Si conclude in Meeting di Vienna in vasca corta con gli atleti azzurri sempre presenti sul podio.

La rappresentativa italiana composta da Luca Baggio, Lorenzo Benatti, Matteo Milli, Flavio Bizzarri, Silvia Di Pietro, Elena Gemo, Mattia Pesce e Michele Santucci torna a casa soddisfatta e con un bel numero di medaglie.

Protagonista sin dalla prima giornata di gare Mattia Milli (CC Aniene) che lancia sul gradino più alto del podio la staffetta 4×50 mista uomini e donne, nuotando la prima frazione di gara (50 dorso) in 23″79 primato personale, miglior tempo italiano di sempre con costume in  tessuto, tempo valido per gli Europei di Herning.

Seguiranno tre medaglie d’argento nei 50 e 100 dorso e nella 4×50 stile libero.

Il compagno di allenamenti Mattia Pesce (Fiamme Oro/Forum Sport Center), nonostante il suo arrivo a Vienna appesantito dal carico di lavoro in
vista degli Europei, mette al collo una medaglia d’oro nella 4×50 mista uomini e donne e due medaglie d’argento nei 50 rana e nella 4×50 stile

L’atleta veneto tornerà in gara agli Europei in vasca corta in Danimarca

Al termine di questi 4 giorni di gare, Matteo Milli si dichiara soddisfatto delle prestazioni messe in acqua e del primato personale valido per l’europeo e lancia un messaggio diretto e preciso in vista di Herning per il quale non ha ottenuto la convocazione.

Mettendo tempi e risultati sul podio, chi si prenderà la responsabilità di non portare Matteo Milli agli Europei in vasca corta che inizieranno
il 12 dicembre?

MATTEO MILLI, MATTIA PESCE – VANIA TONI Management

vania-toni

VANIA TONI Management – www.vaniatoni.it
+393929339222

BARCELLONA 2013-D4: Riviviamo insieme a Cristina Chiuso la giornata N.4

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia

200 free w graficaChissà cosa sarà realmente passato per la testa di Federica Pellegrini al tocco della piastra dei 200 stile. È vero, non avrebbe dovuto gareggiare ieri, ma visto il suo stato di forma e il parco partenti, sarebbe stato difficile per lei guardare serenamente questa gara seduta tra il pubblico. Le sue sono dichiarazioni di sorpresa, e sicuramente il tempo, 1.55.18 è una sorpresa per tutti. Sul podio era sorridente, ma è innegabile che abbia gareggiato per vincere l’oro, non l’argento. Nessuno gareggia per arrivare secondo. I pensieri però forse sono andati allo scorso anno, quello in cui con questo tempo avrebbe preso una medaglia. L’allenamento della scorsa stagione non è andato perduto, è stato capitalizzato quest’anno, Fede aveva bisogno di fidarsi di qualcuno per poter essere più leggera fisicamente e mentalmente. Anche Claudio Rossetto a Londra era certo che potesse nuotare 1.55, ma lei non aveva evidentemente in lui la stessa fiducia che ha in Lucas. E questo ha fatto la grande differenza. La testa.

Anche le teste di Camille Muffat Missy Franklin hanno fatto la differenza. Missy voleva questo oro forse anche più che in tutte le altre gare. Non è in forma al 100%, commette troppi errori per esserlo, anche ieri ha lasciato due decimi sul blocchetto,  ma il campione è sempre un mix di talento, testa e cuore e lei abbonda in tutte e tre le doti. Il suo tempo 1.54.81. La testa di Camille Muffat gioca sempre brutti scherzi, ma qui ha salvato il salvabile, sapendo di non essere al top. Forse sarebbe potuta partire un po’ più piano e non morire così, gli ultimi 50 m, ma sapeva che Federica avrebbe chiuso molto forte, e doveva rimanerle davanti dall’inizio. Per lei 1.55.72. Tre grandi campionesse.

Luca Dotto

Luca Dotto

Anche oggi troveremo almeno un altro italiano in finale. Il mood sembra invertito. Luca Dotto è riuscito a scrollarsi di dosso la brutta prestazione di domenica in staffetta ed è entrato con l’ottavo tempo in 48.46, lasciando fuori Nikita Lobinstev e Hanser Garcia. Cosa sia successo in staffetta rimane da capire,  ma ancora una volta la differenza è data solo dalla testa. Primo tempo per Nathan Adrian, che cerca di giocare con il lato psicologico di James Magnussen, che evidentemente teme molto il campione olimpico. L’australiano si nasconde e tra mattina e pomeriggio alza il crono di 5 decimi: 47.7 in batteria, 48.20 in semifinale. Sicuramente sia lui cheJames Feigen, ieri 48.07,  nei prossimi giorni dovranno fare i conti con la propria coscienza per aver regalato l’oro della staffetta alla Francia. Filippo Magnini non riesce a sfatare la maledizione della corsia uno e, malgrado un tentativo di passaggio più veloce, peggiora il tempo delle batterie e chiude sedicesimo in 49.12.

VAN DER BURG ZORZI

Nei 50 rana, Cameron Van der Burgh si prende la rivincita dei 100 su Christian Sprenger, battendolo con un arrivo da manuale. 26.77 contro 26.78, Bronzo per l’altro sudafricano Giulio Zorzi con 27.04.

Zorzi era stato oro alle Universiadi di Kazan due settimane fa, qui si migliora ancora.

Gareggiare molto, soprattutto per un velocista è fondamentale.

Mattia Pesce finisce ottavo in 27.53. Sarà anche partito dalla ormai famigerata corsia uno, ma non si può fare su un 50 più che al passaggio dei 100.

200 FLY M SEMI - Copia

I 200 delfino, orfani di Michael Phelps, hanno trovato un nuovo sovrano:

Chad Le Clos. Il sudafricano soffre un po’, ma sa di essere più forte, e se passasse la gara pensando a quello che sta facendo anziché a guardare gli altri, forse faticherebbe un po’ meno. La sua nuotata è tutto tranne che bella, si alza tantissimo sull’acqua e non sembra neppure sfruttare tutta la lunghezza delle sue braccia. Ma dopo l’oro olimpico si prende anche quello del campionato mondiale in 1.54.32.

Secondo Pawel Korzeniowski, 1.55.01. Terzo Peng Wu: 1.55.09

 

SUN GRAFICAQuasi scontata la vittoria di Sun Yang negli 800 stile, ha giocato con gli avversari per 650 metri e poi preso il largo con una delle sue solite chiusure a 54.82. Stupisce però tutta la sua esultanza al tocco della piastra e ancor di più le lacrime sul podio. Abituati a vedere atleti cinesi che a fatica sorridono dopo una vittoria, lui si conferma un marziano anche per la sua stessa nazione. Il podio Sun, 7.41.36, Michael Mcbroom, 7.43.60, Ryan Cochrane, 7.43.70. Gregorio Paltrinieri, sesto in 7.50.29, scala una posizione rispetto alle batterie, ma l’impegno per la maturità ha evidentemente inficiato il suo piano di allenamenti.

I 50 dorso femminili hanno trovato una nuova ragazzina terribile, la diciassettenne Yuanhui Fu, che si aggiudica il primo tempo per la finale con 27.40. Missy Franklin, non brillantissima nelle batterie del mattino, decide di non nuotare le semifinali per concentrarsi sui 200 stile. Il risultato le ha dato ragione.

SEMI 200 FLY WIl sostegno del pubblico sembra fare la differenza anche nel nuoto, e Mireia Belmonte, sospinta dall’intero palazzetto, stabilisce il miglio crono dei 200 delfino, conquistando con 2.06.53 la corsia 4 per la finale. Molto brava Stefania Pirozzi che, dopo essersi migliorata in batteria, abbassa ancora il suo personale, portandolo a 2.08.09, ma rimane fuori dai primi 8. Il futuro per lei potrebbero essere più le gare a delfino che i misti. Ma spero continui a farle entrambe.

SCARPE LOCHTE

Ryan Locthe cambia scarpe, schiera le ali con la bandiera americana, e nei 200 misti chiude al primo posto delle semifinali con una subacquea straordinaria,    anche nel cambio dorso-rana.

È diventato oramai impensabile pensare di diventare un nuotatore di alto livello, senza curare questo dettaglio tecnico. Nessuno, come già era successo al mattino, ha comunque spinto particolarmente.

TURRINI - Copia

Situazione di cui avrebbe potuto tranquillamente approfittare Federico Turrini, che invece ha chiuso al mattino 19 esimo in 2.00.02, a 3 centesimi dal sedicesimo. Presentarsi ai 400 misti con una semifinale mondiale sulle spalle, sarebbe potuto essere un vantaggio nella gestione dello stress.

Cristina Chiuso per Swimming Channel

Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

 

 

Barcellona 2013 Day 3 AM – Il report By Cristina Chiuso

Tag:, , , , , , , , , , , , , International News, News Italia
Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

 

BARCELLONA 2013

DAY 3 – PRELIMINARY MORNING SESSION – BY CRISTINA CHIUSO

La mattinata non e’ cominciata bene. Tutti avevamo sperato che la notte portasse consiglio e che oggi Fabio Scozzoli avrebbe avuto l’opportunita’ di riprovare a nuotare come sa fare ma e’ evidente che c’e’ qualcosa che non va.

Non puo’ essere solo una questione di testa.

Non vedere il suo nome tra i sedici nei 50 rana pesa, con un 27.60 piu’ alto del passaggio dei 100.
Speriamo che da qui a domenica si riposi e cerchi una rivincita nella 4×100 mista, i ragazzi hanno bisogno di lui.
Mattia Pesce Vania Toni Management

Mattia Pesce
Vania Toni Management

Mattia Pesce passa invece il turno anche se anche lui nuota un tempo superiore al passaggio dei 100, 27.52 contro 27.40.
Nei 200 stile sia Federica Pellegrini che Alice Mizzau saranno in gara questa sera.
Alice Mizzau e Coach Max Di Mito

Alice Mizzau e Coach Max Di Mito

Per Fede il terzo tempo in 1.56.79 dietro a Muffat e Hosszu. L’ungherese potrebbe essere il cliente scomodo che non ti aspetti. Alice 1.58.10. L’accesso in finale sara’ probabilmente sotto l’1.57.

Nei 200 delfino fuori Francesco Pavone che chiude in 1.58.68  continuiamo a perdere l’occasione di entrare in semifinale. Peccato. Primo tempo per Tyler Clery con 1.56.03,  dietro  di lui Le Clos, che passa la gara a guardare dove sono gli avversari per centellinare le energie. Certo l’assenza di Phelps qui e’ tangibile.
Gabriele Detti non riesce a entare nei primi 8 degli 800 stile libero con il suo 7.56.15 . La finale era alla sua portata.
Gabriele Detti Vania Toni Management

Gabriele Detti
Vania Toni Management

Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri settimo in 7.52.33, conquistiamo un’altra corsia 1.

Sun da l’impressione di fare  un 800 ben nuotato, poi mette un po’ le gambe nell’ultimo 100, giusto per vincere la batteria. Non sara’ al massimo della forma ma non ha avversari. In finale anche Osama Mellouili, dopo le gare in acque libere, gli 800 devono essergli sembrati uno sprint. Grande campione!
Cristina Chiuso per Swimming Channel

 

Barcellona 2013 – NUOTO DAY 1

Tag:, , , , , , , , , , International News, News Italia
FRANCE Agnel - Manadou - Gilot - Stravius

FRANCE
Agnel – Manadou – Gilot – Stravius

Barcellona 2013

Swimming Day 1 – finals

Forse perchè giunto in chiusura dopo aver accumulato una enorme quantità di adrenalina, apriamo l’articolo con delle immagini riassuntive del quartetto francese che ha nuotato la 4×100 stile libero, una staffetta incredibile che ha visto un duello all’ultimo sangue tra stati uniti e russia, con l’australia che lentamente scivolava dietro e l’apparente “esclusione” dei francesi che all’ultima virata sembravano spacciati ma il fenomeno Jeremy Stravius ha ben pensato di immergersi per 15 metri recuperando quello svantaggio accumulato e mettendo la mano davanti all’arrivo, incredibile, entusiasmante!

In apertura abbiamo assistito alle semifinali dei 100 delfino donne con la Vollmer che fa un passo indietro e la Ottesen che si assicura il primo tempo gia dalla partenza staccando tutte le avversarie di un metro e mezzo, compresa Ilaria Bianche che però raggiunge l’obiettivo dell’ingresso in finale con il settimo tempo.

Di recente nelle sale cinematografiche veniva trasmesso un film intitolato IL DOMINATORE DELL’ARIA, beh, io ne farei uno chiamato IL DOMINATORE DELL’ACQUA!

Sun Yang Il dominatore dell'acqua

Sun Yang
Il dominatore dell’acqua

Sun Yang ha dominato senza nemmeno uno straccio di difficoltà i 400 stile libero, una finale vinta con oltre 3 secondi di distacco sul giapponese Hagino e sull’americano Jaeger, l’unica cosa possibile era attaccare il record ma questa volta non è riuscito nell’intento, per ora si accontenta d’essere il dominatore!

Hosszu - Ye

Hosszu – Ye

Nei 200 misti donne c’è stato il botta e risposta tra la cinese Ye e l’ungherese Hosszu, nella prima semifinale la cinesina primatista mondiale dei 400 misti e campionessa olimpica nella stessa gara ma anche nei 200 ha dominato la prima serie nuotando 2.09.10 e facendo pensare ad un altro dominio asiatico, così non è stato però perche Katinka che quest’anno ha svolto una preparazione incredibile nuotando in ogni tipo di gara sia in vasca che fuori nella seconda serie è andata sotto il 2.09. ovvero 2.08.59, in finale sarà bellissimo vederle prendersi a sportellate!

Nei 50 farfalla uomini non ce l’ha fatta Piero Codia, capace di abbassare il record italiano ancora una volta nelle qualificazioni ma come lui stesso ha poi dichiarato, sarebbe stato impossibile farlo ancora in cosi breve tempo, bravo nella sua semplicità e umiltà, ci piace!

Nel frattempo se la godono i due brasiliani Santos e Cielo che hanno messo a segno la doppietta di testa, 22.81 – 22.86!

Non ce l’ha fatta nemmeno Roland Schoeman, il sudafricano di 33 anni che ha fatto la storia della velocità mondiale, peccato perchè noi un pò facevamo il tifo per lui!

Ronald Schoeman

Ronald Schoeman

400 stile libero donne:

Alzi la mano chi non si è divertito nel vedere la Ledecky nuotare sotto i 4 minuti!

Una gara spettacolare, fino ai 350 sotto il record mondiale della Pellegrini fatto con il costume gommato, quindi questa prestazione ha un valore pazzesco, quanto avrebbe fatto con un gommato?

Katie Ledecky

Katie Ledecky

E poi, quanti anni ha la ragazzina americana? 16!

Le resta un fantastico record americano ma l’appuntamento con il mondiale è solo rimandato!

SCOZZOLI C'è

Fabio Scozzoli c’è! e lo possiamo vedere dalla grafica, anche se lui ha dichiarato di non avere le stesse buone sensazione del mattino, la cosa importante è che lui sia in finale, poi tocchiamo ferro…

Mattia Pesce, ci ha provato! passaggio da missile 27.40 con conseguente crollo nel secondo 50, va bene lo stesso, un ottimo segnale per i 50!

Megan Romano

Megan Romano

4×100 stile libero donne:

Con questo cognome avremo voluto averla tra le italiane, ma non perchè le nostre non siano valide, anzi, pur non entrando in finale le nostre 4 hanno fatto il record italiano in qualificazione! ma perchè la signorina Megan Romano ha nuotato solo 52.60 in ultima frazione raggiungendo e superando negli ultimi tre metri l’australiana Coutts che vistasi superare ha versato lacrime di dispiacere all’arrivo, triste ma bellissima nella sua reazione come belle le compagne nel consolarla, vittoria agli stati uniti.

in chiusura di serata c’è stata la staffetta maschile, ma già sapete tutto, ne abbiamo parlato all’inizio, Francia-USA-Russia!

BARCELLONA 2013 NUOTO IL PROGRAMMA GARE

BARCELLONA 2013
NUOTO
IL PROGRAMMA GARE

Tra poco inizia la seconda giornata di gare, ecco il programma:

su www.swimmingchannel.it potete vedere le gare in diretta oppure sull’apposito sito della RAI http://www.raisport.rai.it/dl/raisport/barcellona2013/diretta.html?refresh_ce

Nella nostra pagina FB invece potete commentare insieme a noi l’andamento delle gare, ayò!

E se mai voleste sostenere il progetto Swich non esitate!

Sostieni Swimming Channel! https://www.swimmingchannel.it/merchandising/

Sostieni Swimming Channel!
https://www.swimmingchannel.it/merchandising/

Corrado Sorrentino per Swimming Channel

Corrado Sorrentino

Corrado Sorrentino

BARCELLONA 2013 – CI SIAMO!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia
THE 15TH FINA WORLD CHAMPIONSHIPS 2013

THE 15TH FINA WORLD CHAMPIONSHIPS 2013

THE 15THFINA WORLD CHAMPIONSHIPS 2013 BARCELLONA 19 JULY – 4 AUGUST

Ci siamo!

Mancano poche ore alla cerimonia di apertura e la tensione, sale da paura! Perdonate la rima spontanea e baciata ma i vecchi trascorsi da DJ ogni tanto tornano a galla e non riesco a tenerli a freno! Prima o poi ritorneremo nella consolle per una festa dei nuotatori con in esclusiva un DJ d’eccezione, WB! (…e se riusciamo a farla ci divertiamo veramente!)

Abbiamo l’entusiasmo alle stelle, si percepisce lo sappiamo, sarà perchè tra luglio e agosto ci sono talmente tanti appuntamenti che l’adrenalina è a mille! Eurojunior, non il migliore per l’Italia ma con delle belle sorprese, Claudia Tarzia prima di tutto, adesso in corso ci sono gli Eyof, con il ripetersi dell’oro nei 100 delfino per l’Italia, quello di Matteo Masiero, oggi inauguriamo Barcellona, ma non facciamo nomi e anzi, tocchiamo ferro! (…e non solo quello!)

Come tutti i campionati mondiali che vogliono essere grandi, Barcellona si presenta in grande stile, partendo dalla diretta tv in 210 paesi, e noi siccome preferiamo prevenire, oltre che la rai (2 – raisport) vi segnaliamo la diretta streaming GRECA http://www.eurovisionsports.tv/ nella quale già è possibile verificare il countdown, così laddove non ci dovesse essere una TV, almeno dal telefonino qualcosa la vedete! Ci sarebbe poi la TV della FINA, che dovrebbe essere quella più garantita, ma dal basso del nostro inglese qualche dubbio l’abbiamo, tuttavia, il link è questo: http://livemanager.eurovision.edgesuite.net/fina/site/index.html , forse i video sono ON DEMAND e non LIVE, già oggi lo scopriremo.

Diversi contenuti li troverete anche attraverso questa app per dispositivi APPLE: https://itunes.apple.com/us/app/digotel-live+-for-ios/id472736696?mt=8

C’è poi la pagina Facebook della FINA dove trovate già ora diversi contenuti riguardanti i campionati: https://www.facebook.com/fina1908 

così come è collegato l’account TWITTER : https://twitter.com/fina1908 ,

ma c’è anche il canale YouTube dove speriamo di poter rivedere il meglio dei campionati: http://www.youtube.com/fina1908

e infine le gallery su Flickr: http://www.flickr.com/photos/fina1908.

Sicuramente sui social network la FINA ha un’ottima copertura, immagini e news che vanno e vengono a go go, ogni angolo del pianeta raggiunto, noi in più abbiamo un “infiltrato”! 🙂 ma non vi possiamo fare il nome, se no che infiltrato sarebbe?! 🙂

Il bello di questi campionati è che tutto viene ben descritto e raccontato, nel modo classico, quello televisivo, quello mediatico, ma noi cercheremo di raccontarvelo in modo diverso, quello che più rispecchia la “normalità” umana degli atleti, dei protagonisti, in vasca ma anche in tribuna. Ci proveremo, perchè possiate vivere Barcellona con le percezioni di chi è davanti alla TV ma anche di chi è a Barcellona.

Tuttavia, se vi venisse in mente di prendere un last minute per Barcellona, non fate l’errore di andare lì e restare senza il biglietto, acquistatelo prima! http://www.bcn2013.com/en/tickets

Varrebbe la pena salire sul primo volo disponibile? SI! ne varrebbe veramente la pena, tempo e soldi permettendo, che non è poco, ma laddove si potesse, sicuramente già solo vedere questi atleti gareggiare ripagherebbe ogni sforzo! http://www.bcn2013.com/en/championships-stars

Il bello è che oltre loro c’è tanto altro, una di quelle esperienze che lasciano a bocca aperta, e noi italiani che abbiamo vissuto ROMA 2009 di recente lo sappiamo bene, i campionati mondiali sono un evento che lascia il segno, prima o poi pubblicherò il video dei 100 delfino di Roma mentre filmavo la rivincita tra Phelps e Cavic, è incredibile come possa avvenire tale trasformazione, la passione fà brutti scherzi, non ero più io!!!

Tornando alla realtà, vi propongo di scaricare e dare una sbirciatina all’ Handbook dei campionati, c’è tutto, dai saluti delle autorità al programma generale di ogni sezione, dal Synchro al Nuoto, dalla Pallanuoto alle Acque Libere,

download now The Championships Handbook Barcellona 2013 !

Nel frattempo, mentre il CT Cesare Butini in relazione ai risultati di Kazan (Universiadi) integra in squadra Michele Santucci e Luca Pizzini, facciamo un ripasso dei convocati della Nazionale Italiana:

UOMINI:

Marco Belotti (CC Aniene) 200 sl, Piero Codia (CC Aniene) 50 farfalla, Gabriele Detti (Esercito/Team Lombardia MGM) 400, 800 e 1500 sl,  Alex Di Giorgio (CC Aniene) 200 sl, Mirco Di Tora (Fiamme Oro/Azzurra 91) 50 e 100 dorso,  Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) 50 e 100 sl, Luca Leonardi (Fiamme Oro) staffette, Damiano Lestingi (CC Aniene) staffette, Filippo Magnini (Team Lombardia MGM) 100 sl, Luca Marin (CC Aniene) 400 misti, Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna) 50 sl, Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) 800 e 1500 sl, Francesco Pavone (Esercito/Andrea Doria) 200 farfalla, Mattia Pesce (Fiamme Oro/Forum SC) 50 e 100 rana, Samuel Pizzetti (Carabinieri/Nuotatori Milanesi) 400 sl, Luca Pizzini (Carabinieri / Fondazione Benetegodi) 200 rana, Matteo Rivolta (Team Insubrika Creval) 50 e 100 farfalla, Michele Santucci (Fiamme Azzurre / Larus Nuoto) staffette, Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) 50 e 100 rana, Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 200 dorso, 200 e 400 misti

DONNE:

Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) 50 e 100 farfalla, Martina Rita Caramignoli (Aurelia Nuoto) 1500, Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) staffette, Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno) 400 e 800 sl, Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 50 farfalla e 50 sl, Erika Ferraioli (Esercito) 100 sl, Lisa Fissneider (Bolzano Nuoto) 50 e 100 rana, Michela Guzzetti (Esercito/Aqvasport Rane Rosse) 50 e 100 rana, Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Plain Team Veneto) 200 sl, Federica Pellegrini (CC Aniene) 200 e 400 sl, 100 e 200 dorso, Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) 200 farfalla e 200 e 400 misti.

Steffette maschili:

4×100 sl: Dotto, Magnini, Leonardi, Orsi e Santucci

4×200 sl: Belotti, Di Giorgio, Magnini, Lestingi

4×100 mista: Di Tora, Scozzoli, Rivolta e Dotto

Staffette femminili:

4×100 sl:Mizzau, Ferraioli, Di Pietro e Pellegrini

4×200 sl: Pellegrini, Mizzau, De Memme, Carli

4×100 mista: Pellegrini, Guzzetti, Bianchi e Mizzau

Lo staff:

Consigliere federale Roberto Del Bianco, direttore tecnico Cesare Butini, direttore sportivo Maurizio Coconi, tecnici federali Stefano Morini, Claudio Rossetto, Tamas Gyertyanffy e Fabrizio Bastelli, tecnici Philippe Lucas, Gianni Leoni e Stefano Franceschi, medico federale Lorenzo Marugo, fisioterapisti Maurizio Solaroli, Marco Morelli ed Emiliano Farnetani.

Il programma della prima giornata di gare, così non siete impreparati! :

28 LUGLIO

INIZIO GARE ORE 10:00 – TERMINE PREVISTO ORE 13:45 (??? UN Pò TARDI?)
100m BUTTERFLY W
400m FREE STYLE M
200m IMEDLEY W
50m BUTTERFLY M
400m FREE STYLE W
100m BREASTROKE M
4x100m FREE STYLE  W
4x100m FREE STYLE M

Riepilogando, sarà sicuramente un campionato mondiale con i fiocchi, bello e intenso, con mille emozioni, se volete viverlo insieme a noi di SWIMMING CHANNEL siete i BENVENUTI! diversamente siete BENVENUTI LO STESSO! (non ci formalizziamo!)

Per questo VI INVITIAMO UFFICIALMENTE AD ESSERE PROTAGONISTI DEL MONDIALE DI BARCELLONA!

Seguiteci su www.swimmingchannel.it,

ma sopratutto commentate e dite la vostra su SWIMMING CHANNEL FB https://www.facebook.com/SwimmingChannel

Ayò!

Corrado Sorrentino per Swich.

🙂

SWICH T-SHIRTS https://www.swimmingchannel.it/merchandising/

SWICH T-SHIRTS
https://www.swimmingchannel.it/merchandising/