some image

Tag cristina chiuso

WORLD CUP 2014: DA NUOVA RETE I VIDEO DI DOHA!

Tag:, , , , , News Italia

Hai perso la coppa del mondo e vorresti rivederla?
Nessun problema!
Grazie a NUOVA RETE TV possiamo rivivere le giornate di Doha del 27 e 28 agosto con le gesta mondiali di Katinka Hosszu, Chad Le Clos e il ritorno di Fabio Scozzoli!
Con il commento di Cristina Chiuso ed Enrico Spada e Ilaria Bianchi come special guest!
FINA SWIMMING WORLD CUP 2014 – DOHA FINALS DAY 1

FINA SWIMMING WORLD CUP 2014 – DOHA FINALS DAY 2

WC 2014: A Doha e Dubai una pioggia di dollari!

Tag:, , , , , , , , International News
Katinka Hosszu

Katinka Hosszu

In men che non si dica anche le prime due tappe di coppa del mondo sono volate, nemmeno il tempo di spegnere la tv dopo Berlino che è ripartita la gara!
Non sono pochi i nuotatori europei che dopo Berlino si sono dati battaglia a Doha e Dubai, ma si sono aggiunti altri campioni famosi e meno famosi che hanno tutta l’intenzione di aumentare il più possibile il proprio conto in banca! Già, perché sebbene per la maggior parte dei nuotatori partecipano per aumentare il proprio bagaglio sportivo per i big c’è senza dubbio la tentazione dei premi della coppa del mondo, la mia unica mia perplessità nasce dalla domanda sul perché molti altri campioni quali gli americani, i cinesi, gli australiani etc non partecipino, intendo quelli esageratamente forti, e la mia unica risposta è che sono già ricchi!
Ma veniamo alle gare.
Senza dubbio la regina delle regine è lei Continua a leggere

Assoluti estivi Pt.2 : Ferraioli – Panziera – Guttuso!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , News Italia
Erika Ferraioli e Cristina Chiuso - Ph By Federnuoto

Erika Ferraioli e Cristina Chiuso – Ph By Federnuoto

Assoluti estivi 2014 seconda parte

Decisamente meglio rispetto alla prima parte al mattino, questo pomeriggio sono state molte le prestazioni di livello più alto e molte le gare più divertenti!
Con rinnovato piacere vediamo di nuovo Giulia Gabbrielleschi in apertura
negli 800 stile libero, già due settimane fa era agli europei di categoria di fondo, bentornata!
L’airone Matteo Pelizzari, senza dubbio una gara fantastica sotto il minuto e 57 secondi, i 200 delfino in effetti se li merita proprio lui! 1.56.

Margherita Panziera - Ph Daniel Moises Loschi

Margherita Panziera – Ph Daniel Moises Loschi

Sembra essere il campionato dei nuotatori che stanno emergendo, tra questi non solo la già conosciuta inquanto campionessa italiana assoluta invernale Ambra Esposito , ma anche e forse soprattutto una ragazza di Montebelluna nettamente in crescita che oggi è stata capace di vincere 200 dorso di 2.11.24 ! senza dubbio la sorpresa di Margherita Panziera ci piace moltissimo! Lei, una ragazza apparentemente molto timida, oggi ha tirato fuori le unghie e ha vinto con merito i 200 dorso, brava!
Seconda la Swich Girl Ambra Esposito in 2.12.49 in grande carico a dire il vero in previsione delle olimpiadi giovanili di Nanchino.
Aggiungo una nota a favore del suo meraviglioso gruppo di Montebelluna, quello guidato da Bane Dinic con uno staff tecnico strepitoso! Oggi non solo Margherita Panziera ma anche un grande ritorno di Federico Colbertaldo stamattina di nuovo sul podio nei 400 stile libero, bravi!
È stato un 200 rana al fotofinish quello che ha visto 3 atleti di alto livello contendersi il titolo , hanno vinto in due a dire il vero, un pari merito tra Luca Pizzini ed Edoardo Giorgetti che hanno fermato il cronometro a 2.12.03 staccando all’ultimo Flavio Bizzarri terzo in 2.12.69

Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Siamo quindi alla gara più entusiasmante del pomeriggio, i 50 stile libero donne con diverse atlete alla ricerca del titolo ma anche del record storico di Cristina Chiuso, ci è andata vicina Silvia Di Pietro in Ungheria di recente, 2 centesimi!
Lo ha cercato per tanto tempo Giorgia Biondani che si è dovuta accontentare del record di categoria, tra le due litiganti l ha spuntata Erika Ferraioli che il record lo ha abbassato di 11 centesimi, tutto questo mentre proprio Cristina Chiuso detentrice del record commentava attraverso il suo Twitter su Swimming Channel!
Lei che dello “stile” ha fatto il suo stile non ha esitato, ed è subito complimenti in real time!
“Brava Erika! 25.07 nuovo record italiano!!!”
E ancora con tanto di occhiolino e un pizzico di persistente agonismo “è stato bello essere la primatista italiana per 16 anni…mi rimane quello di vasca corta!”

Così dopo le tante foto e interviste della ex e della nuova primatista ecco il pensiero della maestra Cristina su Erika ferraioli:
“Erika mi ricorda un pó la mia storia: a 26 sta cominciando a crescere e non si è lasciata abbattere da qualche risultato negativo lungo la sua carriera. Sta cominciando a divertirsi e come sempre quando impari a divertirti i risultati arrivano. È riuscita a conciliare lo sport e l’università per cui i complimenti sono doppi!”
Ma c’è dell’altro, chi si nasconde dietro questo successo?
Mirko Nozzolillo, tanto giovane quanto esperto, al punto tale che allena mezza nazionale, non solo Ferraioli ma anche Di Pietro, Mencarini, Ciccarese, insomma uno che di nuoto se ne intende parecchio!
Nel post record ha commentato così:
“La mia dichiarazione è semplice: sono strafelice!!! E deve essere un punto di partenza, sono convinto che possiamo fare ancora tanto!! Spero che lei e Silvia continuino a battagliare a lungo!!!! Devono essere uno stimolo l’una per l’altra.”
imageL’entusiasmo è alle stelle e anche tra gli atleti maschi che stanno per scendere in acqua per i 100 qualcosa sta per accadere, infatti ecco dalla terza serie spuntare fuori il sardo Giuseppe Guttuso abbattere il muro dei 50 secondi, più precisamente 49.83 che lo proietta per un pò sul podio, lo ha messo in parte in discussione Mattia Dall’Aglio che nella batteria successiva ha nuotato 49.88, non basta però, dopo il bronzo di Francesca Annis l’inverno scorso nei 200 delfino la Sardegna incrocia le dita e sogna un altro suo atleta sul podio, ma così non è stato, nella prima batteria ha vinto Marco Orsi in 48.76 lasciando l’argento a Luca Leonardi in 49.11 e il bronzo a Luca Dotto in 49.16, che dire, è di sicuro un notevole salto di qualità quello dell’atleta allenato dal bravo collega Nicola Pau che quest’anno ha deciso di fare le cose ancor meglio puntando in alto, così Nicola Pau ha commentato la prestazione del suo pupillo:
“Giuseppe dopo i Primaverli di Riccione ha lavorato molto bene e duramente, non senza difficoltà, che con carattere ha comunque saputo gestire. Questo 100 stile da 49.83 è un segnale importante, che sapevamo di poter raggiungere, perché tutti i test precedenti erano incoraggianti. Ci sono dettagli da curare, ma questo è un motivo in più per insistere! Oggi è stato molto bravo! Domani i 50…”
E allora spettiamo pure noi, appuntamento ore 10.00 con il LIVETIMING e gli aggiornamenti di Cristina Chiuso direttamente nella Home Page di Swimmingchannel.it!
Nel frattempo diamo una spulciata ai risultati completi di ieri pomeriggio e alla start list di oggi!
ASSOLUTI ESTIVI 2014 – RISULTATI SECONDA PARTE

Assoluti Estivi 2014 – Lista di partenza Day 2 AM – 3a PARTE
Stay tuned, ayò!

ASSOLUTI ESTIVI DAY 1 AM: BENTORNATO SCIENZY!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , News Italia

image
ASSOLUTI ESTIVI 2014
Prima parte di gara, senza dubbio, almeno per me, la nota più positiva della prima mattina di gare è il ritorno al podio di Federico Colbertaldo, per gli amici Scienzy!
Quel Federico allenato dal maestro Bane Dinic a Montebelluna che ci ha regalato emozioni a go go negli anni d’oro in cui stravinceva nelle distanze lunghe in Italia e non solo, lui primatista europeo degli 800 che ha ceduto tale record solo ad aprile sotto le bracciate di Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri, lui, il mitico Federico Colbertaldo!
Bravo mille volte, un esempio per giovani e meno giovani, ha fatto della perseveranza e della pazienza la sua arma migliore, perché il periodo “fuori dai giochi” è stato lungo, il rientro faticoso, ma il risultato ora lo premia, finalmente per l’ennesima volta sul podio di un italiano assoluto nei 400 stile libero, secondo in 3.56.18con una distribuzione di gara quasi perfetta, bravo!
A vedere il suo tweet anche lui sembra molto contento! 🙂 e anche noi lo siamo!
La cronaca:
Non è sembrata una prima parte irresistibile, moltissimi assenti ma c’era da aspettarselo, quindi anche il livello tecnico non è sembrato particolarmente alto, tuttavia qualche altra nota buona oltre quella di Scienzy si è vista.
Gabriele Detti ha vinto i 400 stile in 3.52.33, in solitudine direi, complice anche l’assenza di Paltrinieri e D’Arrigo che sicuramente erano gli avversari da battere, Colbertaldo secondo e Cesare Sciocchetti terzo in 3.56.96, voglio dare una nota di merito a Michele Santaniello, il sardo allenato da Antonio Satta al Centro Nuoto Torino è arrivato quarto in 3.57.07, orgoglio sardo!
L’unica sotto i 29 secondi nei 50 dorso donne è Elena Gemo, 28.69 per lei e poco oltre Arianna Barbieri in 29.01 e terza Stefania Cartapani in 29.13
Buono il 23.86 di Piero Codia nei 50 delfino in cui un po’ ha dovuto sudare per battere Paolo Facchinelli secondo in 24.11, sul terzo gradino Lorenzo Benatti in 24.23 e 4 centesimi dietro il sempre più bravo Francesco Giordano a 24.27
Alice Mizzau si impone nei 200 stile libero in 1.59.40 davanti a Chiara Masini Lucetti che ha chiuso in 2.00.15 ed Erica Musso in 2.00.56
Bello anche il 50 rana uomini, bella la sfida tra Andrea Toniato e Francesco Di Lecce, 27.45 per il primo e 27.49 per il secondo mentre al bronzo è arrivato Mattia Pesce in 27.74 soffiando il podio di un centesimo a Nicolò Ossola e di 4 centesimi al piano piano ritrovato Fabio Scozzoli.
Arianna Castiglioni pur giovane attualmente conferma di avere una marcia in più rispetto alle avversarie, il suo 1.08.93 non è per nulla straordinario ma basta e avanza per vincere il titolo in attesa di Berlino, seconda Michela Guzzetti in 1.09.47 e terza Giulia de Ascentis in 1.09.95, molto lontana Lisa Fissneider in 1.12.00

Lorenzo Tarocchi (sx) e Riccardo Maestri (dx)- Ph. Swimming Channel

Lorenzo Tarocchi (sx) e Riccardo Maestri (dx)- Ph. Swimming Channel

Senza problemi Federico Turrini si aggiudica i 400 misti in 4.19.29 lasciando l’argento a Matteo Pelizzari in 4.22.52 e il bronzo ad un giovane al suo primo podio assoluto, Lorenzo Tarocchi! bravo, terzo in 4.23.83, finalmente! 🙂
Anche Elena di Liddo conferma la sua crescita nuotando un ottimo 58.11 nei 100 delfino in un momento in cui come anche la mastra Cristina Chiuso ci suggerisce, le sensazioni sono le peggiori, a due settimane dal traguardo per intenderci.
Seconda Silvia di Pietro in 59.18 e terza Elena Gemo in 59.71
Questo pomeriggio la seconda parte di gara, ore 17.00 l’inizio, vediamo come va!
Nel frattempo ecco il file con i risultati di stamattina: ASSOLUTI ESTIVI 2014 – RISULTATI PRIMA PARTE
E la strat list di questo pomeriggio: Assoluti Estivi 2014 – Lista di partenza Day 1 PM – 2a PARTE
Come forse già sapete nella Home Page di www.swimmingchannel.it è operativa la diretta timing cosi come la diretta via Twitter della maestra Cristina Chiuso, serve altro? 🙂

Assoluti Estivi: Si parte anche su SwimmingChannel.it!

Tag: News Italia

20140731-203242-73962950.jpg
Signori si parte, alle ore 10.00 allo stadio del nuoto di Roma iniziano gli Assoluti Estivi 2014, un test inizialmente non previsto nel calendario nazionale ma poi inserito per ovvie esigenze di verifiche in previsione dei diversi campionati o manifestazioni internazionali che attendono a fine agosto.
Sembra ormai confermata l’assenza della classica diretta RAI e presumiamo sia così proprio perché la manifestazione inizialmente non era prevista e per colmare questo grande vuoto, pur non presente con la macchina fotografica ho il piacere di offrire una discreta copertura che potrà tenervi aggiornati in real time!

Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Intanto ecco le serie di partenza della prima parte di gara, Assoluti Estivi 2014 – Lista di partenza Day 1 AM – 1a PARTE
I files li potrete trovare ovviamente negli articoli dedicati ma soprattutto nell’area riservata alla manifestazione con tutte le info del caso.
Sempre con molto orgoglio mi Swimming Channel si avvarrà ancora una volta della preziosa collaborazione della nuotatrice italiana più longeva di sempre, Cristina Chiuso, che se tutto fila liscio dovrebbe essere allo stadio del nuoto dalla seconda parte di gara in poi raccontandoci i campionati attraverso il suo personale account twitter che potrete seguire direttamente nella HOME PAGE di www.swimmingchannel.it!
Serve altro?
🙂
Buon divertimento!

7 Colli 2014: Fulmini dall’inizio alla fine!

Tag:, , , , , , , , International News
featured image

È iniziato con i fulmini acquatici della prima giornata in cui Sarah Sjostroem ha siglato la miglior prestazione mondiale dei 100 farfalla nuotando 56.50 per poi non accontentarsi e stravincere anche i 50 stile libero davanti alla pluridecorata della distanza Ranomi Kromowidjojo che ringraziamo per aver postato questa magnifica foto che rende bene l’idea su cosa stesse accedendo a Roma oggi.

20140616-003219-1939563.jpgÈ proseguito con i fulmini di Ruta Meilutyte che il suo world best lo ha siglato nei 50 rana nuotando 29.90 e non è trascurabile il 27.25 di Lord Andrea Toniato che adesso nel mondo è in quinta posizione!

Continua a leggere

7 Colli 2014 Day One: Il punto di Cristina Chiuso

Tag:, , , , , , , , , , International News
Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Nella prima giornata del Trofeo 7Colli le migliori prestazioni in campo femminile sono arrivate oggi nei 100 delfino donne vinti dalla svedese Sarah Sjostroem in 56.50

Elena Di Liddo si migliora fino ad infrangere la barriera dei 58 secondi e stampa un ottimo 57.76 per lei che è tornata ad allenarsi in Puglia e nuota insieme a 40 ragazzini arriva anche il pass periodo di Berlino.

Sarah Sjostroem vince anche i 50 stile libero davanti a Ranomi Kromowidjojo nuotando un ottimo 24:36

Tra italiane bene anche Michela Guzzetti nei 100 rana che arriva terza in 1.08:31

Federica Pellegrini vince la finale B dei 50 stile libero eguagliando il suo primato personale di 25.47

In campo maschile la miglior prestazione della serata è stata quella del lituano Giedrus Titenis nei 100 rana nuotati in 59.75
Nella stessa gara Andrea Toniato scende sotto la barriera dell’1.01 nuotando 60.72 mentre Fabio Scozzoli rinuncia alla finale B dopo aver nuotato 1.02.68 nelle batterie del mattino.

Marco Orsi

Marco Orsi

Sul gradino più alto del podio salgono Marco Orsi nei 50 stile libero con 22.22, Niccolò Bonacchi nei 50 dorso con 25.31 e Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero con 7.52.44

Domani seconda giornata di gare alle ore 09.00 per le batterie di qualificazione, potete seguire il 7colli direttamente nella pagina Facebook di Swimming Channel con gli aggiornamenti del bravo Stefano Palazzo!

Cristina Chiuso per Swimming Channel

SEBASTIANO RANFAGNI – IL GIGANTE BUONO

Tag:, , , , , , , , , , , , , News Italia, True Stories
Sebastiano Ranfagni

Sebastiano Ranfagni

La missione di Swimming Channel ormai è chiara, è vero, nasce per dare spazio ai giovani ma nel tempo mi sono reso conto che ci sono tante cose da raccontare anche dei “grandi”, intesi come grandi nuotatori già affermati o grandi personaggi del nostro mondo, grandi persone che hanno fatto le storie regalandoci emozioni fantastiche.

TRUE STORIES, una nuova sezione di Swich, nasce Continua a leggere

WORLDS JUNIOR DUBAI 2013 – GIORGIA BIONDANI PER SWICH!

Tag:, , , , , , News Italia
4th FINA World Junior  Swimming Championships 2013 AUGUST 26 - 31, 2013 - DUBAI (UAE)

4th FINA World Junior
Swimming Championships 2013
AUGUST 26 – 31, 2013 – DUBAI (UAE)

CAMPIONATI MONDIALI JUNIORES

DUBAI 2013

-7 AL VIA

GIORGIA BIONDANI SI RIVELA SU SWIMMING CHANNEL

CAMPIONATI MONDIALI JUNIORES DUBAI 2013 Raduno ITALIA - Centro Federale Ostia Giorgia Biondani

CAMPIONATI MONDIALI JUNIORES
DUBAI 2013
Raduno ITALIA – Centro Federale Ostia
Giorgia Biondani

Prosegue nel centro federale di Ostia il raduno della nazionale juniores guidata da coach Walter Bolognani, 14 temerari in cerca di gloria in terra araba.

Tra una bracciata e l’altra durante le pause facciamo squillare i telefonini per farci dire dai nostri ragazzi come procede l’avvicinamento al mondiale e quali sono le intenzioni nonchè le aspettative.

Giorgia Biondani, campionessa della Leosport allenata dalla fantastica coppia Burlina-Wenter è fresca di doppio record italiano nei 50 stile libero nelle categorie juniores e cadetti, un exploit strepitoso, 25.24, un tempo di portata internazionale vista l’età, ancora juniores secondo anno, un tempo che cancella di ben 23 centesimi il 25.47 nuotato da Federica Pellegrini a Livorno nel lontano 2004 e che inizia a mettere in seria discussione anche il record anche quello ormai storico della mitica Cristina Chiuso, 25.18.

Swich: Allora Giorgia cosa ti aspetti da questa avventura?

Giorgia: Bhe io spero di migliorarmi, se mi diverto sono sicura che riuscirò anche a migliorarmi!

Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Swich: Bene! Sei consapevole che migliorarti potrebbe anche voler dire battere un record ormai storico della mitica Cristina chiuso? Glielo vuoi mandare un messaggio? (Visto che anche lei scrive per Swimming Channel!!!) 🙂

Giorgia: Non aspetto altro che battere il suo record!

Un traguardo molto importante, il record è 25.18 quindi un po difficile da raggiungere, 6 centesimi per eguagliarlo, 7 per batterlo, sono tanti, ma con tranquillità e la determinazione giusta potrei farcela…se viene bene, se non viene ci saranno altre occasioni!

Brava! Avanti così!

Chissà cosa ne pensa la maestra Cristina?!

🙂

 

Corrado Sorrentino per Swimming Channel

Corrado Sorrentino

Corrado Sorrentino

 

Barcellona 2013 Day 3 AM – Il report By Cristina Chiuso

Tag:, , , , , , , , , , , , , International News, News Italia
Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

 

BARCELLONA 2013

DAY 3 – PRELIMINARY MORNING SESSION – BY CRISTINA CHIUSO

La mattinata non e’ cominciata bene. Tutti avevamo sperato che la notte portasse consiglio e che oggi Fabio Scozzoli avrebbe avuto l’opportunita’ di riprovare a nuotare come sa fare ma e’ evidente che c’e’ qualcosa che non va.

Non puo’ essere solo una questione di testa.

Non vedere il suo nome tra i sedici nei 50 rana pesa, con un 27.60 piu’ alto del passaggio dei 100.
Speriamo che da qui a domenica si riposi e cerchi una rivincita nella 4×100 mista, i ragazzi hanno bisogno di lui.
Mattia Pesce Vania Toni Management

Mattia Pesce
Vania Toni Management

Mattia Pesce passa invece il turno anche se anche lui nuota un tempo superiore al passaggio dei 100, 27.52 contro 27.40.
Nei 200 stile sia Federica Pellegrini che Alice Mizzau saranno in gara questa sera.
Alice Mizzau e Coach Max Di Mito

Alice Mizzau e Coach Max Di Mito

Per Fede il terzo tempo in 1.56.79 dietro a Muffat e Hosszu. L’ungherese potrebbe essere il cliente scomodo che non ti aspetti. Alice 1.58.10. L’accesso in finale sara’ probabilmente sotto l’1.57.

Nei 200 delfino fuori Francesco Pavone che chiude in 1.58.68  continuiamo a perdere l’occasione di entrare in semifinale. Peccato. Primo tempo per Tyler Clery con 1.56.03,  dietro  di lui Le Clos, che passa la gara a guardare dove sono gli avversari per centellinare le energie. Certo l’assenza di Phelps qui e’ tangibile.
Gabriele Detti non riesce a entare nei primi 8 degli 800 stile libero con il suo 7.56.15 . La finale era alla sua portata.
Gabriele Detti Vania Toni Management

Gabriele Detti
Vania Toni Management

Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri settimo in 7.52.33, conquistiamo un’altra corsia 1.

Sun da l’impressione di fare  un 800 ben nuotato, poi mette un po’ le gambe nell’ultimo 100, giusto per vincere la batteria. Non sara’ al massimo della forma ma non ha avversari. In finale anche Osama Mellouili, dopo le gare in acque libere, gli 800 devono essergli sembrati uno sprint. Grande campione!
Cristina Chiuso per Swimming Channel

 

Barcellona 2013 – Nuoto Day 1 – Il report di Cristina Chiuso

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , International News
Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Barcellona 2013

Nuoto Day 1 – Il report di Cristina Chiuso

Sapevo che nel primo giorno di gare a Barcellona avrei dovuto sentire almeno una volta la marsigliese. E cosi’ e’ stato. Ma cominciamo dall’inizio. Nel pomeriggio l’ingresso in finale nei 100 delfino con il settimo tempo di Ilaria Bianchi , 58.29, poco di piu’ rispetto a quanto nuotato nelle batterie. Ilaria cambia tipologia di costume tra batterie e finali forse alla ricerca di sensazioni diverse. Gara sotto tono come la mattina, niente di sbagliato ma cosi’ e’ difficile sognare in grande.
Il primo tempo in finale e’ per la svedese Sarah Sjostroem che sembra aver finalmente ritrovato la via dopo anni di alti e bassi. Dana Vollmer fa di tutto per andare piano e parte con molto ritardo. Janette Ottesen  cerca il passaggio veloce, forse un po’ troppo, ma e’ suo il secondo tempo. Alicia Coutts era chiamata ai lavori forzati con 100 delfino, 200 misti e staffetta 4×100 sl,  e non credo abbia spinto al massimo.  La gara e’ ancora tutta da giocare. o meglio da nuotare.
Nei 400 stile uomini Sun ha voluto chiarire che di umano non ha molto e ha tentato anche l’attacco al record del mondo. Attacco andato a vuoto ma per il cinese c’e’ una vittoria per distacco in 3.41.59 . La lotta si e’ svolta solo per la seconda e terza posizione, con arrivo sulla piastra quasi all’unisono per Kosuke Hagino e Connor Jaeger. L’argento e’ andato al giapponese per tre centesimi 3.44.82 contro 3.44.85.
Nelle semifinali dei 200 misti la miglior prestazione e’ stata di Katinka Hosszu che sembra raccogliere i frutti di una stagione passata gareggiando in piu’ gare possibili. La Ye nuota il secondo tempo ma in realta’ approccia solo la gara senza spingere piu’ del dovuto.
Nicolas Santos e Cesar Cielo hanno vinto le due semifinali dei 50 delfino uomini, rispettivamente  22.81  e 22.86 i loro crono. Piero Codia non riesce a ripetere il record italiano fatto segnare in batteria, 23.21, tempo che comunque non sarebbe bastato per l’ingresso in finale. Purtroppo paga anche il fisico piu’ minuto rispetto agli avversari che sono invece alti e molto muscolati. In finale non ci saranno neppure il primatista del mondo Rafael Munoz e Roland Schoeman.
I 400 stile libero donne sono state la gara piu’ sorprendente della prima giornata. Gia’ al mattino Camille Muffat non aveva brillato, lento il passaggio a meta’ gara e pesante e corta la sua azione in acqua, ma tutto avrei immaginato tranne che in finale peggiorasse notevolmente il tempo delle batterie e finisse addirittura settima con 4.07.67 . Tutti gli applausi sono andati a una Katie Ledecky spettacolare che ha vinto la gara in 3.59.82 record del mondo con i costumi in tessuto. Bellissima la sua azione in acqua, appesantita solo un po’ nel penultimo 50. Il record di Federica Pellegrini resiste ma sembra solo una questione di tempo. I record degli 800 e dei 1500 hanno invece i giorni contati. L’argento nei 400  e’ andato alla spagnola Melanie Costa Schmid mentre il bronzo alla neozelandese Lauren Boyle.
Se Federica Pellegrini stava aspettando qualche segnale per decidere se nuotare o meno i 200, ora tutto potrebbe sembrarle piu’ chiaro:  “questa gara s’ha da fare”.
Nei 100 rana uomini Fabio Scozzoli conquista il settimo tempo. Anche per lui come per Ilaria un passaggio troppo lento ai 50 e una nuotata un po’ troppo bassa sull’acqua. Gli Americani ripetono sempre che “se hai una corsia in finale puoi vincere l’oro”. Fabio con il suo 59.90 sara’ alla 1 lontano da tutte le distrazioni. Miglior crono in semifinale per Christian Sprenger in 59.23, secondo l’americano Cordes. Sedicesimo Mattia Pesce che tenta un passaggio davvero troppo veloce ai 50, 27.40 e peggiora il tempo del mattino nuotando in 1.01.06. L’ingresso in finale era comunque difficilissimo.
Bellissima lotta tra USA e Australia nella 4×100 stile donne vinta dagli States con un fenomenale recupero di Megan Romano su Alicia Coutts in ultima frazione. L’americana parte con sette decimi di ritardo sull’australiana e tocca prima in 3.23.31 contro il 3.23.43 delle avversarie. In prima frazione Cate Campbell nuota un velocissimo 52.33 staccando di piu’ di un secondo Missy Franklin.
Ma e’ stata la staffetta maschile quella piu’ avvincente e quella dal risultato forse piu’ inaspettato. Il detto dice tra i due litiganti il terzo gode. Oggi il detto si e’ trasformato in: tra i tre litiganti il quarto gode. Doveva essere lotta tra USA, Australia e Russia. Ha vinto la Francia. Gli Australiani partono con un Magnussen irriconoscibile che non riesce a nuotare sotto i 48″, all’ultimo cambio gli States sono in testa e la lotta per l’oro sembra essere tra loro e la Russia. La Francia cambia in quarta posizione. Troppa pressione sulle gambe di Feigen e Izotov che nuotano prestazioni ben al di sotto delle loro possibilita’, regalando il primo posto ai galletti, salvati non tanto dall’ultima frazione di Stravius, quanto dal 46.9 di Gilot che gli ha dato il cambio.
L’Italia arriva quinta, con i tempi nuotati quest’anno dai nostri ragazzi era difficile ipotizzare una posizione diversa. Sbaglia Dotto in prima frazione che nuota 49.17, ma il team trova un Marco Orsi velocissimo da 47.25, una delle migliori prestazioni di tutta la serata. Luca Leonardi si conferma con 48.08 e Filippo Magnini in quarta frazione chiude con 48.12. Sicuramente non il miglior Magnini ma comunque una prestazione in linea con quanto aveva fatto vedere il pesarese durante la stagione.
In mattinata malgrado il nuovo record italiano erano rimaste fuori dalla finale le ragazze della 4×100 stile mancando l’ottavo posto per soli 25 centesimi. Alice Mizzau 55.57 Federica Pellegrini 53.98 Silvia Di Pietro 55.12 Erika Ferraioli 54.83 per un totale di 3.39.50.  Peccato perche’ dati i parziali, si poteva limare ancora qualcosa e riportare anche questa staffetta in una finale mondiale Il test e’ comunque positivo per Federica che dimostra un ottimo stato di forma.
Gabriele Detti nei 400 stile esce in batteria, quattordicesimo  con 3.49.78, la strada per la finale e’ ancora lunga, ma conferma i tempi nuotati in questa stagione. Fuori anche Martina De Memme, undicesima in 4.08.42, non il suo miglior tempo ma comunque una buona prestazione per la livornese.
Male invece nelle stesse gare Samuel Pizzetti, ventiduesimo in 3.53.26, e Diletta Carli, diciannovesima in 4.13.89. Controprestazioni difficilmente spiegabili.
Lontana dalle 16 e dal suo migliore anche Stefania Pirozzi nei 200 misti che finisce ventiquattresima in 2.14.98. La semifinale era alla sua portata.
Diciottesimo Matteo Rivolta nei 50 delfino ma con il suo primato personale, 23,65. Segnale comunque positivo per lui  in previsione della doppia distanza.
Cristina Chiuso per Swimming Channel.

KAZAN 2013 – LAST REPORT BY THE QUEEN TEACHER CRISTINA CHIUSO

Tag:, , , , , , , , , , , News Italia
Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

UNIVERSIADI KAZAN 2013

kazan 2013

LAST REPORT BY THE QUEEN TEACHER CRISTINA CHIUSO

In ritardo, ecco un piccolo commento sull’ultima giornata in vasca a Kazan.

Le gare tra le corsie sono terminate e una volta disdetto l’abbonamento con il bronzo, non poteva che esserci chiusura migliore che vincere un argento con una gara di squadra, battendo gli Stati Uniti d’America.

E’ questa forse la giusta immagine conclusiva di questa spedizione italiana in Russia. Una squadra che ha dimostrato di essere compatta con atleti di punta e nuove matricole, quasi tutti migliorati rispetto ai limiti stagionali, se non a quelli personali.

Una squadra in rosa, dove e’ una donna a conquistare le due medaglie del metallo piu’ prezioso, una squadra che spazia praticamente in tutti gli stili e in tutte le distanze. Ecco perche’ ho scelto l’argento di una staffetta mista femminile come foto riassuntiva di tutto il campionato.

Martina De Memme Kazan 2013 ORO 400/800 Stile Libero

Martina De Memme
Kazan 2013
ORO
400/800 Stile Libero

La protagonista e’ stata anche ieri Martina De Memme, oro nei 400 stile libero che conquista con la sicurezza di chi ormai non ha piu’ alcun dubbio sul proprio valore. Martina e’ l’espressione di un’atleta che ha continuato a lavorare duramente in silenzio inseguendo un sogno, mettendoci sempre anima e cuore, il cuore, il suo talento piu’ grande.

Ieri di nuovo in progressione dopo i primi duecento metri, non una chiusura a 2.02. come negli 800, il parziale e un po’ piu’ alto, ma poco importa, comunque un miglioramento netto fino a 4.07.69. Un crono con cui non vincera’ i mondiali, un crono che probabilmente non sara’ neppure sufficiente per l’ingresso in finale, di certo pero’ quel crono ora vale oro, e ripaga Martina di tutto il lavoro fatto in questi anni.

E’ solo l’inizio, da qui deve imparare a sognare ancora piu’ in alto, ma sulla sua forza di volonta’ non ho alcun dubbio.

Dell’argento delle ragazze abbiamo gia’ parlato, i loro parziali Elena Gemo 1.01.86, Giulia De Ascentis 1.08.01, Elena Di Liddo 58.26, Erika Ferraioli 54.48. La Russia ha dominato in 3.58.04 . Ma gli USA sono dietro. Soddisfazioni!

KAZAN 2013 PODIO 4X100 MX RUSSIA-ITALIA-USA

KAZAN 2013
PODIO
4X100 MX
RUSSIA-ITALIA-USA

Ma ricominciamo da capo, dalla prima gara della serata.

La Herasimenia non ha alcun problema a portarsi a casa il terzo oro individuale nuotando in 24.48, Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli finiscono quinta e sesta rispettivamente in 25.23 e 25.31, neppure il record italiano sarebbe bastato per salire sul podio.

Io tiro un sospiro di sollievo e ancora per qualche giorno leggero’ il mio nome tra i primatisti, ma e’ solo questione di tempo!

Morozov vince la gara maschile ma rimane deluso dal suo 21.67, Federico Bocchia finisce sesto in 22.38. L’unico vantaggio della partenza “vintage” a piedi pari e’ riuscire a sbilanciarsi di piu’ per muoversi piu’ velocemente dai blocchi. Federico e’ l’eccezione che conferma la regola. Si muove per ultimo e regala almeno due decimi agli avversari.

Nessuno puo’ fermare l’azione della Efimova nei 50 rana, per lei 30.12 e la conquista di tutte le distanze della rana. L’ultima anche senza bisogno di schierare la scaramantica cuffia rosa.

Nei 400 misti maschi l’americano Weiss sorprende con un 4.12.00. Sorprende tutti, anche se stesso, dato che quel crono nuotato ai trials 15 giorni fa gli sarebbe valso il biglietto per Barcellona. Anche gli americani sbagliano!
E quando sbagliano a volte perdono, dalle nostre ragazze ma anche dai japponesi come nella 4×100 mista uomini. Se perdere dalla Russia poteva essere prevedibile, 3.34.27 con Morozov a dorso in 53.99, toccare anche dietro al paese del sol levante non deve essere stata cosa gradita per la squadra a stelle e strisce. L’Italia e’ quarta con Matteo Milli 55.11 Edoardo Giorgetti 60.41, Piero Codia 51.92, Michele Santucci 49.20 per un totale di 3.36.64

Rispetto alle gare individuali si sarebbe potuto limare qualcosa, questa volta le ragazze ci hanno messo qualcosa in piu’!

Cristina Chiuso per Swimming Channel

Cristina Chiuso 4 OLIMPIADI LA NUOTATRICE ITALIANA PIU' LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO

Cristina Chiuso
4 OLIMPIADI
LA NUOTATRICE ITALIANA PIU’ LONGEVA ANCORA OGGI PRIMATISTA ITALIANA DEI 50 STILE LIBERO