some image

Tag Chase Kalisz

Il crollo clamoroso di Lochte, la sorpresa e l’abbraccio tra Kalisz e Litherland, ecco il video!

Tag:, , , , Eventi, International News No comments

Questa è una di quelle gare pazzesche con un epilogo che non immagineresti MAI!

Il crollo di Lochte, la sorpresa e l’abbraccio sincero tra Kalisz e Litherland per la qualificazione olimpica, una gara pazzesca, i 400 misti dei trials americani!

Clicca sulla foto e guarda il video!

Chase Kalisz - ph. Simmingchannel.it

Chase Kalisz – ph. Simmingchannel.it

 

 

 

Trials USA: clamoroso neo 400 misti, Lochte Fuori!

Tag:, , , , Eventi, International News No comments
Kalisz- Lochte PH Swimmingchannel.It

Kalisz- Lochte PH Swimmingchannel.It

Clamoroso epilogo a Omaha nei 400 misti!

Vince Chase Kalisz in 4.09.22 ma la notizia che un po avevamo annunciato come possibile è della sorpresa che sarebbe potuta arrivare da parte di qualche outsider, dopo aver dominato il delfino Ryan Lochte ha ceduto il testimone al vincitore Kalisz e fino si 300 metri era ancora sull’aereo per Rio, il crollo clamoroso è arrivato a stile libero (60.56!) e la rimonta altrettanto pazzesca di Jay Litherland (57.38!) hanno fatto sì che il terzo incomodo trovasse l’argento ma sopratutto il via libera per il Brasile al posto del plurimedagliato Ryan Lochte!

Litherland 4.11.02 – Lochte 4.12.02!

RISULTATI DELLA GARA

Minneapolis Finals DAY 2

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia No comments

IMG_0608.PNGSeconda giornata di finali a Minneapolis, la prima gara in programma ovvero i 200 delfino donne è stata vinta da Camile Adams in 2.08.16 mentre la stessa gara al maschile ha visto una bellissima sfida tra un giovane è un meno giovane, ovvero tra il big per eccellenza Michael Phelps e il giovane emergente Chase Kalisz, gara condotta abbastanza in modo aggressivo per tre vasche dal trentenne di Baltimora, ma nell’ultima vasca ecco il crollo e l’accelerazione del suo 9 anni più giovane compagno di squadra, 1.58.07 per Kalisz e 1.58.38 per Phelps! Continua a leggere

ARENA PRO SERIES

Preliminary Day 2

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , International News No comments

arena-pro-swim-seriesSeconda giornata di gare a Minneapolis, l’Arena Pro entra nel vivo e nella prima gara in programma è tornato in vasca Michael Phelps in quella che è stata la sua gara di sempre i 200 delfino, decisamente meglio rispetto ai 100 di ieri, almeno perchè nonostante il 2.00.40 ha il secondo crono dietro a Chase Kalisz, l’unico sotto i 2 minuti ovvero 1.59.86

Poco prima nella gara al femminile la pole è stata presa da Camile Adams in 2.09.59

24.73 per la brasiliana Etien Madeiros nei Continua a leggere

Minneapolis FINALS DAY one

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , News Italia No comments

arena-pro-swim-seriesLa prima giornata di finali a Minneapolis è andata, nella prima gara in programma ovvero i 200 stile libero la vittoria è andata ovviamente alla regina del mezzofondo attuale, Katie Ledecky, Che ha chiuso la distanza in 1. 55. 37 davanti all’altra stella americana Missy Franklin in 1.56.73

La distanza al maschile invece ha visto protagonista Conor Dwyer in 1.47.88 davanti a Ryan Lochte in 1.48.66

Nella terza finale in programma ovvero i 100 rana in versione femminile la vittoria è andata a Margalis Melanie in 1.07.44 di solom1 centesimo su Micah Lawrence mentre tra i maschi ci sono stati quattro centesimi di differenza tra la prima posizione di Sam Tierney (1.00.82) è quella di Cody Miller (1.00.86)

IMG_0566.PNGPiuttosto buoni invece i tempi dei 100 delfino donne, 57. 91 per la vittoria di Kelsi Worrel davanti a Dana Vollmer in 58.07, bisogna però evidenziare che ben sei nuotatrice ci sono andate sotto e 59 secondi e quindi per il momento attuale una gara di ottimo livello! Continua a leggere

ARENA GRAN PRIX CHARLOTTE: ECCO I NOSTRI NELLA NOTTE.

Tag:, , , , , , , , , International News, News Italia

IMG_5818.PNGEra una finale stellare, con otto nuotatori superveloci degni di un Olimpiade, tra questi il nostro bomber, Marco Orsi accreditato con il terzo tempo dopo i preliminari.

A dire il vero io ero anche molto emozionato, attaccato al telefonino a guardare la finale in diretta su nuova rete con il commento di Cristina Chiuso, come se fosse un appuntamento importantissimo, non che l’arena Gran Prix non lo sia, di certo però non è un’Olimpiade ma il fatto di avere i nostri in gara a destato in me molto interesse, e poi, chi tra gli insonni appassionati di nuoto non avrebbe fatto il tifo per il Bomber?! 🙂

11228100_695289190597292_8681350833810676512_nInsomma, a Charlotte abbiamo visto un’apertura di gara con i 200 delfino in cui è comparso un irriconoscibile Michael Phelps lontano anni luce dal suo splendore degli anni precedenti, 2.00.77 settimo, gara vinta dall’emergente Chase Kalisz in 1.57.58.

La gara che noi italiani aspettavamo di più erano appunto i 50 stile libero, in finale B Luca Dotto e Michele Santucci, rispettivamente primo in 22.40 e terzo in 22.91 e poi la finale A con nomi olimpici:

11014950_695294917263386_4518920905786050051_nNathan Adrian, Bruno Fratus, Anthony Ervin, Marco Orsi, Cesar Cielo, possono bastare per  apprezzarne la portata anche se poi a vincere un po a sorpresa è stato Josh Schneider, l’unico ad andare sotto i 22 secondi, secondo Cielo e terzo Adrian, lo stesso Fratus che detiene la seconda prestazione mondiale stagionale è fuori dal podio con un tempo con non rispecchia nemmeno un po la sua bravura, e non è casuale la sua pesantezza, il carico di lavoro sulle spalle è grosso modo lo stesso che ha portato Marco Orsi al quinto posto, di fatto nelle ultime settimane si sono allenati insieme a Auburn e di sicuro si sono massacrati di lavoro ed ecco che i conti tornano!

Con la sua speciale professionalità Marco ha risposto subito alla mia richiesta di informazioni, ho pensato fosse tanto arrabbiato da non rispondere ma lui è uno troppo avanti per non farlo!

“Diciamo che entrare in una finale del genere fa sempre piacere, sono contento anche del tempo perché per il periodo è oro ! Domani i 100 e poi si torna nella mia cara e amata Italia per lavorare come sappiamo fare!”
Migliorandosi rispetto alle batterie del mattino Marco Belotti si è aggiudicato la finale B dei 50 delfino in 24.13, tempo interessante che lo colloca nella quinta posizione globale della manifestazione, infatti il suo tempo è migliore di tanti che hanno disputato la finale A vinta da Cielo in 23.26, adesso anche per lui ci saranno i 100, come per tutti i nostri velocisti presenti del resto e poi si ritorna in Italia all’attacco del 7colli!
Stay tuned!

Arena Gran Prix Santa Clara Day 3 AM

Tag:, , , , , , , International News
featured image

santa clara 2014 programmail gioco si fa interessante, occhio al programma di oggi, siamo arrivati al day 3, preliminari già svolti, si perché in California sono 9 ore indietro, la sede è Santa Clara.

Chase Kalisz ha nuotato nelle batterie dei 400 misti 4.17, ma è sempre in crescita!

Lotte Friis resta fuori dalla finale A dei 200 stile libero e la Franklin non ha il primo tempo di qualificazione, nemmeno Michael Phelps che visto il risultato nei 100 di ieri notte potrebbe aver controllato l’ingresso in finale per fare poi asso pigliatutto, bello vedere Andrea Mitchell D’Arrigo davanti a lui nel ranking almeno provvisorio!

Bruno Fratus primo tempo nei 50 stile libero orfani di Nathan Adrian e Simone Manuel vincitrice dei 100 ieri davanti a Missy Franklin di sicuro ci riproverà!

Missy, appunto, ci sarà anche nei 200 dorso, quelli in cui nella versione maschile il gigante russo Arkady Vyatchanin conquista una pole che difficilmente vorrà lasciare ad altri, se la memoria non mi inganna ha vinto forse tutte le tappe del gran prix nella doppia distanza a dorso.

Insomma, sarà ancora un bel vedere, da non perdere le finali dalle 02.00 europee (17.00 California) ci sarà la diretta, live anche nella home page su www.swimmingchannel.it con affianco ogni informazione necessaria, dalla facebook page dell’evento ai risultati su omegatiming.com, mettete la sveglia!

Golden Goggles: Full Show

Tag:, , , , , , , , International News

Golden Goggles 2013

Essendo un evento americano e quindi lontano dalla nostra realtà non se n’è parlato tanto, anzi, nulla, per questo seppur dopo 2 mesi io ci voglio ritornare per approfondire almeno un pò l’argomento.

Molti non sanno cosa è o cosa sono i Golden Goggles, un evento, delle premiazioni che la federazione americana ogni anno dal 2004 svolge in onore degli atleti e degli allenatori che si sono distinti durante la stagione, fin qui nulla di eccezionale, se non fosse che tale evento serve come raccolta fondi per la USA Swimming Foundation che ha lo scopo di salvare vite umane insegnando il nuoto e laddove ci fosse l’opportunità costruire campioni, da qui lo slogan: SAVING LIVES – BUILDING CHAMPIONS

L’evento che in questa edizione si è celebrato il 24 novembre 2013 a New York in piena Times Square al Marriott Marquis ha raccolto dal 2004 oltre 2,1 milioni di dollari per supportare la fondazione americana, come? donazioni, tante, ma anche solo partecipare all’evento era ed è un modo per contribuire, in QUESTA pagina qualche cifra sul costo dei tavoli e sulle modalità di partecipazione, di sicuro una grande iniziativa ma di sicuro anche che per partecipare bisogna essere anche con il conto in banca pieno!

Ad ogni modo, i vincitori sono stati questi:

Breakout Performer of the Year: Chase Kalisz

Perseverance Award: Megan Romano

Coach of the Year: Bruce Gemmell

Relay Performance of the Year:Women’s 4x100m Free Relay (FINA World Championships: Missy Franklin, Natalie Coughlin, Shannon Vreeland, Megan Romano)

Female Race of the Year: Katie Ledecky, 1500m Free (FINA World Championships)

Male Race of the Year: Ryan Lochte, 200m IM (FINA World Championships)

Female Athlete of the Year: Katie Ledecky

Male Athlete of the Year: Ryan Lochte

E se avete voglia di passare un pò di tempo libero a vedere lo show e naturalmente se masticate benino l’inglese, ecco il video completo dell’evento!

http://youtu.be/AubqKf-oD2c

 

Corrado Sorrentino

Swich Founder Coach Corrado Sorrentino

Swich Founder Coach Corrado Sorrentino