some image

Tag Alice Barbieri

COMEN 2014: LA VITTORIA E’ DELL’ITALIA!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia

Lorenzo Glessi - Ph.Swimmiing ChannelNon posso che iniziare così a raccontarvi la quarta parte della Coppa COMEN appena conclusa, con Lorenzo Glessi che in chiusura ci ha regalato un 200 misto dal triplo valore, oro, record della manifestazione e record italiano ragazzi, 2.04.04 eguagliando la stessa  impresa di Niccolò Martinenghi nei 200 rana! Che forza ragazzi!

Partiamo dall’inizio, nella prima gara in programma questo pomeriggio ovvero i 200 stile libero sono entrate in acqua Beatrice Sartori e Vittoria Grotto, quarta Beatrice in 2.07.55 e sesta Vittoria in 2.09.03

Ecco fare la sua prima comparsa pomeridiana il gigante di Gorizia, Lorenzo Glessi, 1.53.96 per l’argento pensando un po’ anche ai misti, con lui nella stesa gara Gabriele Carli che ha nuotato in 1.57.58 piazzandosi nono.

Doppietta azzurrina nei 200 delfino femmine, è d’oro Giorgia Romei in 2.19.88 ed è di bronzo Martina Rossi in 2.22.27, brave le azzurrette ma anche dal settore maschile è arrivata una medaglia, è il bronzo di Federico Bracco in 2.03.21, ayò!

20140630-001933-1173861.jpgCosì è arrivato il momento della piccola bombetta atomica Anna Pirovano, è molto bello e soddisfacente il suo argento nei 200 misti, 2.19.74 per la soddisfazione del coach Antonio Castorina presente in tribuna, evvai! Al sesto posto Francesca Fresia in 2.22.38e fuori punteggio Alice Barbieri che ha nuotato 2.26.04

A questo punto è come se il tempo si fosse fermato, uno solo andava clamorosamente avanti mentre gli altri sembravano fermarsi, Lorenzo Glessi, senza storia conquista l’oro nei 200 misti, impressionante il distacco finale, 2.04.04 per l’allievo di Sergio Burelli e 2.07.15 per l’argento dello spagnolo Gonzalez, spaventoso!

E’ quarto Giovanni Izzo, veramente di poco, 2.07.51 contro il 2.07.33 del bronzo francese di Lesparre, bravo comunque!

20140630-002151-1311437.jpgRecord, ancora per la 4×100 stile libero femmine, Tania Quaglieri 59.26 – Cecilia Canuto 1.00.05 – Beatrice Sartori 57.68 e Anna Pirovano 58.68 per un totale di 3.55.67 hanno abbassato il primato che la stessa Italia dell’anno scorso aveva siglato a San Marino, 3.55.94

E con l’argento della 4×200 maschile si è potuto dare il via ai festeggiamenti, Christian Sperandio 1.54.16 – Lorenzo Mora 1.55.05 – Federico Bracco 1.55.02 – Lorenzo Glessi 1.51.98!!! Anvedi!

10509638_533635150096031_8913579554060492902_nCome ormai noto il team Italia ha concluso la manifestazione al primo posto davanti alla Spagna e alla Francia quindi please stand up e applausi per gli azzurretti! eya!

Con questo ultimo articolo sulla COMEN vi allego la classifica finale e ringrazio Antonio Castorina, Stefano Rigamonti e Luigi Poma per la loro preziosa collaborazione fotografica! Presto un aggiornamento sulla gallery.

Ayò!

 

 

 

COMEN 2014 DAY ONE: Italia in testa!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia

20140629-003326-2006136.jpgUn po’ ce lo aspettavamo, perché in effetti spesso e volentieri l’Italia torna a casa dalla coppa COMEN con un bel bottino di medaglie.
La prima parte di gara non ha tradito le attese, diversi sono stati i podi di questa mattina, la prima a salirci è stata Beatrice Sartori nei 100 stile libero nuotando la distanza in 58. 40, quinto posto invece per Tania Quaglieri che ha chiuso in 58. 98
Nella stessa gara in versione maschile è salito invece sul secondo gradino del podio Giovanni Izzo, il piccolo missile di Bologna ha nuotato 51 06 precedendo Christian Sperandio sul terzo gradino in 51.69.

Sara Pusceddu è la prima degli italiani a conquistare un oro ma c’è di più, è anche record della manifestazione! 2.17.55 che batte il precedente della greca Sacha Ioanna che lo scorso anno a san Marino nuotò 2.17.96, con Sara sul podio al terzo posto Martina Rossi in 2.19.87, evvai! Il gigante di Gorizia non manca mai, non se ne perde una ed ecco che è arrivata un’altra opportunità e lui l’ha colta! Bronzo per Lorenzo Glessi nei 200 dorso. 2.04.60, poco dietro Lorenzo Mora in 2.05.97, ayò! Continua a leggere