SINGAPORE FINALS DAY 2:

l’ascesa di Simona Quadarella e il crollo di Michael Andrew!

IMG_8837.PNGNon posso che iniziare così, parlando di lei, quella timida ragazza poco appariscente che incroci in tutte le grandi manifestazioni e la riconosci solo se guardi bene in mezzo a tutti, semplice e vista la sua disponibilità direi molto gentile e con i piedi per terra nonostante i suoi successi si stiano moltiplicando anno dopo anno!

Sebbene l’americana Schmidt (Sierra) sia sempre stata davanti anche per Simona l’argento è stato sempre dietro l’angolo, tra le inseguitrici fino ai 300 ha poi iniziato a staccarsi girando terza ai 400 e poi ciao ciao, all’inseguimento dell’americana tentando il tutto per tutto con una gestione di gara perfetta! 8.29.79! Grosso modo 4 secondi meglio del suo personal best!

Sorridente, felice, timida nella sua dichiarazione ha dedicato il suo tempo post cena nella lontana Singapore a dialogare al telefono con Swimming Channel, l’umiltà palpabile fa di lei un esempio da seguire ed è motivo di orgoglio per chi la conosce, me compreso anche se il mio ruolo nella sua vita sportiva è davvero marginale, un po come quando gli juventini sparsi per il pianeta sono orgogliosi delle vittorie dei bianconeri ma poi il loro legame con i giocatori è pressoché inesistente ma loro parlano con orgoglio della signora come se fossero loro i giocatori, io invece parlo della signorina, perché il suo modo di essere mi coinvolge e perciò mi dichiaro pubblicamente tifoso sfegatato di Simona Quadarella e quindi QUADARELLIANO!

IMG_8857.JPGRientrata in hotel ha sicuramente razionalizzato meglio la portata della sua impresa è sempre nella sua semplicità ha detto:

“sono contentissima! ho dato tutto ed é uscito fuori un tempo buonissimo! sapevo che sarebbe stata dura visto le avversarie ma alla fine ce l’ho fatta!”

Ma attenzione, perché il 29 agosto ci saranno i 1500 e il saggio diceva sempre che l’appetito vien mangiando, in compagnia sarebbe meglio, magari con alinea Caponi che oggi ha terminato 4ª ma ha l’occasione per rifarsi tra pochi giorni, complimentandomi con Simona credo sia doveroso fare un applauso di incoraggiamento a Linda Caponi! Forza!

La giornata è iniziata con la finale dei 100 dorso maschi senza italiani ma con 3 records dei campionati, il primo nei preliminari dell’americano Taylor (54.74) al quale ha risposto Glinta nelle semifinali (54.56) che poi ha anche chiuso i conti scendendo ancora a 54.30 per il titolo mindiale, terzo l’inglese Luke Greenbank in 54.81 ovvero 6 cent. in meno del talento americano Michael Andrew.

È la cinese Siqi Wang ad aggiudicarsi i 200 farfalle femmine  in 2.08.24 davanti all’australiana Tasmin Cook in 2.08.86 e all’americana Hannah KUKURUGYA (!!!) 2.10.08

Podio 200 stile libero: Oro Maxime Rooney, argento Grant Shoults, bronzo Ernest Maksumov – Ph. by Andrea Masini – Deepbluemedia da fina.org
Molto interessanti i 2 americani nei 200 stile libero maschi!

Ha vinto Maxime Rooney senza nemmeno essere mai stato in discussione, 1.47.74 davanti al suo connazionale già vincitore dei 400 Grant Shoults che al contrario è sempre stato abbondantemente fuori dal podio in 5ª posizione per poi chiudere l’ultima vasca in 27.10 acciuffando l’argento in 1.48.42! Terzo in 1.48.68 il russo Ernest Maksumov.

FINALE 50 rana femmine: era scontata la vittoria della turca Gunes è così è stato, 30.78, non il miglior crono, in semifinale era 30.55 ma la vittoria era in tasca da sempre! Seconda la Hansson (SWE) in 31.18 e terza la Matts (GBR) in 31.66

Con un buon tempo Giacomo Carini pesca l’ottavo posto disponibile in finale nei 100 delfino maschi soffiandolo al talento americano Michael Andrew! 53.68 per Big Giacomo e domani finale, conduce il russo Pachomov con record dei campionati, 52.40!

SEMIFINALI 100 stile libero femmine: Un po mi impressionano le prime 3, tutte classe 2000 e le prime due sono canadesi e la terza giapponese, Taylor Ruck 54.14, Penny Oleksiak 54.51 e Rikako Ikee 54.81!!!

martinenghiFINALE 100 RANA MASCHI: dominio russo, 1.00.19 per vincere la finale, del resto Anton Chupkov è sempre stato davanti in ogni fase, dai preliminari alla finale, senza discussione, il secondo classificato è Reece Whitley che però fà molto ma molto più rumore della vittoria del russo, Whitley è del 2000 e ha nuotato 1.01.00!!! Sul terzo gradino il lituano Sidlauskas (Andrius) in 1.01.26 e attenzione attenzione, sul 4° gradino del podio il talento americano Michael Andrew!

Nicolò Martinenghi è settimo in 1.02.08, sorprendentemente direi, ma forse perchà ci ha abituato a super prestazioni e mi piace pensare che il suo miglior crono stagionale 1.01,48 in questa gara sarebbe valso il quarto posto ma chiaramente tale medaglia di legno è di proprietà di Michael Andrew! 🙂 Tornando a Nicolò:

Per la terza volta l’australiana Minna Atherton è stata l’unica ad andare sotto il minuto nei 100 dorso femmine, questa volta lo ha fatto in modo molto evidente siglando il record mindiale ovvero 59.558! Seconda Claire Adams per gli USA in 1.00.19 quanto Chupkov nei 100 rana e terza per la Nuova Zelanda Bobbi Gichard in 1.00.42

200 MISTI MASCHI: CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE.

Ha vinto l’australiano Clyde Lewis in 2.00.15 ma se ricordate bene come sono andati i preliminari stamattina c’è stato qualcuno che è andato sotto i 2 minuti, ve lo dico dopo però! Argento per Daniel Sos che pur avendo quel cognome non ha avuto bisogno d’aiuto per siglare 2.010.78 precedendo l’altro americano in gara Sean Grieshop bronzo in 2.01.83! L’altro americano? Si, perchè in gara c’era di nuovo indovinate chi? Michael Andrew! Solo che questa volta è precipitato al settimo posto precedendo solo lo squalificato Hugo Gonzales! il suo tempo? 2.06.54! Alla fine dell’articolo farò le mie riflessioni perchè ancora non è finita!

Avendo già parlato in apertura della magica Simona Quadarella e della brava Linda Caponi vado avanti nel programma gara per vedere chi ha vinto la 4×100 mista mixed, ovvero 2 maschi e 2 femmine nella staffetta mista.

Russia oro in 3.45.85 lontana anni luce dai secondi australiani in 3.48.27 ed eccolo di nuovo nella frazione a rana degli USA, finalmente al quinto tentativo Michael Andrew una medaglia l’ha presa ma ci mancava poco che il Giappone gliela fregasse! 3.50.24 per gli USA e 3.50.50 per il Giappone.

Michael Andrew (200 IM) – Ph. Singapore Swimming Association
LA MIA PERSONALE CONSIDERAZIONE:

Come allenatore di nuoto ma anche come Swimming Channel credo che sia giusto abituare i giovani a gareggiare tanto e nelle diverse discipline, questo nell’ottica di una completa crescita sportiva comprendente aspetti prettamente tecnici, condizionali e mentali, ma la domanda che mi pongo e che vorrei si ponessero anche nella federazione americana è: Michael Andrew adesso che ha fatto 5 gare in un pomeriggio restando quasi a bocca asciutta cosa ha ottenuto? Attenzione, perchè chi troppo vuole nulla stringe, come in tutte le cose il troppo storpia e alla fine anzichè avere un talento che può fare molto da adulto ci si potrebbe trovare con un ragazzo sfondato e perso, speriamo non sia così, perchè di Andrew negli Stati Uniti si parla tanto e sempre bene tanto che ormai è considerato una star, ma è un ragazzo, non un IRON BOY, altro che sperimentare ed emulare le gesta di Katinka Hosszu, forse si vuole fare un salto troppo grosso, forse il suo nome richiama troppo il numero uno Phelps ma come lui ce n’è uno solo e chissà se ne arriverà un altro! Senza dimenticare il 2000 Whitley che nel frattempo oggi si è preso l’argento in 1.01.00, ma almeno lui ha fatto solo 1 gara e centrando l’obiettivo alla grande con un tempo che alla quinta gara Andrew non ha nuotato nemmeno “lanciato” e questo era pressochè OVVIO!!!

Vi invito a ragionarci e vi dò l’appuntamento a domani, ore 04.00 preliminari (10.00 ora locale) e ore 12.00 le finali (18.00 ora locale), ecco il programma e gli italiani in gara:

50 farfalla Femmine con Aurora Petronio
50 dorso Maschi con Lorenzo Glessi
100 rana Femmine con Giulia Verona
50 stile libero Maschi con Giovanni Izzo e Alessandro Bori
200 dorso Femmine con Martina Rossi e Giulia Ramatelli
4×100 stile libero mixed

I risultati di oggi:

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...

Vi siete mai chiesti che tipo di valore ha e quanto vale far parte di una associazione sportiva?

Non posso fare a meno di notare questa pubblicazione dell’esperto Paolo Tondina, un pensiero piccolo ma molto...

Stay Connected

20,832FansLike
0FollowersFollow
2,404FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...

Vi siete mai chiesti che tipo di valore ha e quanto vale far parte di una associazione sportiva?

Non posso fare a meno di notare questa pubblicazione dell’esperto Paolo Tondina, un pensiero piccolo ma molto...

LORENZO ZAZZERI – IL CAPOLAVORO!

Swimming Channel nacque con lo scopo di valorizzare i giovani nuotatori italiani e non solo, chiaramente mi...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: