some image

Swimming Channel

Riccardo Maestri: futuro dorsista?

Tag:, All News Atleti, News Italia

20140224-001952.jpg

Di sicuro non sarebbe il primo stile liberista a trovare delle ottime applicazioni delle proprie doti anche nel dorso, quando si arriva ad un certo livello sono poche le cose che un grande campione non riesce a fare, un po’ come Federica Pellegrini che si è riscoperta grande dorsista ecco che Riccardo Swich Boy Maestri in questo week end ha deciso di cimentarsi in gare diverse al fine di completare la preparazione nuotando stili e distanzi funzionali alle sue specialità principali 100/200/400 stile libero.

Spesso gli atleti meno maturi focalizzano tutta la loro attenzione su poche distanze senza saper apprezzare tutto il resto, in un momento di transizione come questo periodo è importante allenarsi forte senza aspettative di miglioramento nelle gare principali ma cercando di ampliare il più possibile le proprie conoscenze e capacità acquatiche e spesso ci si riscopre forti in altre situazioni, Riccardo sa interpretare ormai molto bene tutto questo, tant’è che la sua analisi dell’appena concluso week end è molto significativa!

Nella sua Swich Page su Facebook ha raccontato com’è andato il secondo week end delle finali regionali di categoria lombarde, tre parti di gara che l’hanno visto nuotare un po’ di tutto, sabato i 100 dorso con un sorprendente 55.21 e poco dopo una frazione lanciata nella 4×100 stile libero, 49.2

Quindi domenica è stata la volta dei 400 misti, non male a dire il vero, 4.23.00 non è sicuramente di livello mondiale ma inizia ad essere apprezzabile!

1.48.3 nei 200 stile libero poco dopo, questo prende ancor più valore perché comunque un tempo discreto subito dopo i misti che un po’ di energie te le tolgono, tant’è che Riccardo ha dato fondo alle sue risorse concludendo nel pomeriggio i 100 stile libero con un tempo alto per i suoi standard, 50.2 così come nella staffetta mista in cui il dorso questa volta è apparso stanco, 57.3

Il bilancio è ovviamente positivo, prima di tutto perché spingere sempre al massimo è difficile e poi perché sebbene sotto pressione quando arrivano belle sorprese come nel dorso non si può essere che soddisfatti!

“Ancora una volta felice sia per il lavoro svolto finora che per la testa in vasca, non resta altro che l’ultima fase di avvicinamento agli Assoluti (Aprile), accompagnata da un pizzico di malinconia per aver terminato (ufficialmente) con oggi, la mia attività (regionale) a livello giovanile. Ma rimangono ancora gli Italiani di categoria tra un mese!”

Per sapere come andrà KEEP IN TOUCH WITH RICCARDO MAESTRI ON FACEBOOK SWIMMINGCHANNEL.IT!