some image

Swimming Channel

RINASCE UN PROGETTO EDITORIALE INTERAMENTE DEDICATO AL NUOTO: RINASCE NUOTO.COM!

Tag:, , , , Eventi, News Italia No comments

Nel giugno 2013 cessava la propria attività Nuoto.it, il portale che per quattordici anni era stato il riferimento del nuoto italiano online grazie all’impegno e alla competenza di Cristiano Guerra e Walter Bolognani.

Il 20 giugno 2019 sarà online Nuoto.com, l’evoluzione del progetto. Una nuova squadra intorno ai due fondatori, nuove idee e nuovi strumenti per farsi spazio nel web 3.0. Continua a leggere

Swimming Hiatory Channel: La pallanuoto dei ricordi.

Tag:, News Italia No comments

A321B36F-14F7-4A71-8246-A8DB9268B370Amo la pallanuoto dei ricordi.

La rifondazione della Nicola Mameli me l’ha fatto ripensare, ma lo sapevo già. Probabilmente l’ho sempre saputo. La pallanuoto dei ricordi non è la pallanuoto, è la sua metafisica. Esisteva prima che i ricordi fossero i miei, ed era già presente mentre vivevo la pallanuoto reale. Probabilmente quella che amavo era già la pallanuoto dei ricordi. La pallanuoto dei ricordi trasforma i piccoli uomini quotidiani, pieni di contraddizioni, piccinerie e miserie, in uomini nuovi, più gloriosi e più belli, finalmente ammirabili e le esperienze piene di affanno, di paura, di crisi, in rivelazioni di una realtà desiderabile e ricca di significati, che rimangono come legami, negli incontri con quelli come te che ti sembrano fratelli.

Swimming History Channel: Il saluto al duca Kahanamoku.

Tag:, , , , News Italia No comments

Duke Paoa Kahanamoku morì improvvidamente di infarto nel 1968 quando aveva 77 anni.

Fu un colpo durissimo per gli hawaiani, ma ancor di più per la moglie Nadine che l’accompagnava dappertutto e per i fratelli, che da tempo vivevano come una cosa sola.” Il Duca era il Duca” scrissero i giornali “Come l’Aloha Towers, Diamond Head e la spiaggia di Waikiki non è mai cambiato”. C’era sempre stato, e improvvisamente non c’era più. Il suo fu naturalmente un funerale del mare. Ad accompagnarlo fino alla spiaggia c’erano tutti, amici, parenti, turisti, uomini importanti e tanti signor nessuno. Molti si commossero quando i suoi compagni intonarono per lui “Aloha Oe”, la struggente canzone delle sue isole che dice: “Addio a te, … Un abbraccio affettuoso. Sono partito e fino al nostro prossimo incontro, dolci ricordi torneranno da me… ” Aloha è una parola che ne traduce moltissime. Vuol dire amore, pace, compassione e anche misericordia. Il reverendo Abraham Akaka la pronunciò anche nel suo ultimo saluto: ” Dio è Aloha e Paoa era un uomo di aloha”. Due dozzine di canoe accompagnarono le sue ceneri per essere abbandonate nell’Oceano. Una volta Kahanamoku aveva detto : “Out of Water I’m nothing”, riconoscendo di dovere tutto al mare. Forse non era vero. Forse in lui c’era molto di più di quello che lui ci vedeva: una grandezza umana coperta da una grande umiltà e accompagnata dalla capacità di unire. Ma la sua essenza probabilmente veniva proprio da lì, dall’oceano. Quell’Oceano che in quel momento se lo stava riprendendo.

Essere “agonisti” è una filosofia di vita.

News Italia No comments

9535DA19-3AFD-432D-8DBB-2ABE7486C3B4La bellezza dello sport agonistico è tutta contenuta nell’idea che chi lo fa desidera farlo. Solo in questo caso cercherà di soddisfare le richieste di un qualsiasi lavoro, avrà gusto nel fatto che gli è venuta una cosa, non vedrà l’ora che qualcuno gli chieda qualcosa di più e sarà contento che qualcuno gli dica se va bene o se va male. Se invece si parte dal pensiero che lo sport è uno sforzo, e che essere lì è già tanto, non si sopporterà che qualcuno dica cosa si deve fare e ancor meno se va bene o se va male. Tutto diventa un’obiezione e non si sopporta nessuno.

Lo saprò io se vado bene.

Decido io quando va male.

Nessuno deve dirmi niente.

Quando è così l’agonismo e le sue pretese diventano un tormento. Ma anche in questo caso però, se uno ci sta, lo sport e il rapporto che ne consegue valgono qualcosa. Saranno un pungolo, un fastidio, un richiamo in forma di disagio, che impedisce di restare orientati su se stessi e di contemplarsi nella propria deriva.

Si ma gli altri?

Tag:, , , News Italia No comments

Sì ma gli altri?

è la risposta classica dei miei nuotatori quando chiedo una correzione.

Probabilmente é la risposta più umana, la più corrispondente alla condizione di essere vivente, dato che è così ricorrente. Eppure nello sport è evidente che ci si dovrebbe distinguere. Distinguere significa fare quello che gli altri non fanno.

(come faccio a toccare prima se faccio le stesse cose che fa l’altro? Al massimo tocco insieme.) é questa la regola.

Non posso essere meglio degli altri se faccio quello che fanno gli altri. Devo per forza fare qualcosa di diverso. Perché allora questa regola salta?

Se questa regola fosse evidente, il tentativo di fare diversamente sarebbe altrettanto evidente, verrebbe espresso, sottolineato, ricercato.

L’intervento dell’allenatore non dovrebbe essere chiedere di fare qualcosa di diverso, ma cercare che questo diverso non diventi motivo di invidia eccessiva e di conflitto, ma di desiderio di emulazione e di competizione.

Quindi le risposte sono due:

1) non è vero che voglio distinguermi. Il mio obiettivo è omologarmi, uniformarmi, fondermi negli altri (guai ai diversi)

2) non mi sono posto il problema e sono lì per sbaglio.

Ed ecco che il Re Adam mette tutti d’accordo e si risiede sul suo trono.

Tag:, , , , Eventi, International News No comments

Adam Peaty - PH. iSwim Shop - Swimming ChannelAdam Peaty clocked the fastest 100m Breaststroke time in the world this year as he was crowned British champion in Glasgow.

The Loughborough NC swimmer dropped under the 58-second mark for the first time in 2019 as he finished in 57.87 to top the podium at the Tollcross International Sports Centre.

Leggi l’articolo completo qui.

CAMPIONI-UNA CUFFIA PER AMELIA: SIMONE SABBIONI!

Tag:, , , , , Eventi, News Italia No comments

CAMPIONI-UNA CUFFIA PER AMELIA!

I nuotatori della nazionale italiana aderiscono all’iniziativa proposta della ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Amelia Sorrentino e donano la propria cuffia per raccogliere fondi e quindi contribuire allo sviluppo dei progetti pediatrici per l’ospedale Brotzu di Cagliari.

Le cuffie vengono messe all’asta e consegnate dunque al donatore che propone la cifra più alta, ovviamente ogni centesimo ricavato verrà utilizzato per i progetti di cui sopra.

Le aste verranno fatte cuffie per cuffia nella pagina facebook di Swimming Channel e avranno la durata di 48 ore!

QUESTA VOLTA IN PALIO C’È LA CUFFIA DI SIMONE SABBIONI, CAMPIONE EUROPEO ASSOLUTO E PRIMATISTA ITALIANO DEI 100 DORSO!

INIZIO ASTA DOMANI 9 APRILE 2019 ALLE ORE 09.00

FINE ASTA 11 APRILE 2019 ORE 09.00

ISTRUZIONI PER L’USO:

1) ENTRA DENTRO L’EVENTO NELLA PAGINA FACEBOOK DI SWIMMING CHANNEL

2) CLICCA SULLA FOTO DI SIMONE E

COMMENTA FACENDO LA TUA OFFERTA

Vi preghiamo di condividere questo post così da poter coinvolgere quanta più gente possibile, non costa nulla e anzi, ricordate che è un progetto benefico a favore dei bambini!

AMELIA E I SUOI PICCOLI AMICI VI RINGRAZIANO DI CUORE!

Martina Carraro: Triplete in acqua, campionessa del cuore fuori!

Tag:, , , , , Eventi, News Italia No comments

Protagonista a 360 gradi!

Non ricordo onestamente quando può essere successo, anzi, non ricordo se è mai successo che in un Campionato Italiano Assoluto un o una atleta abbia vinto le 3 gare nello stesso stile, se così non fosse sarò ben lieto di modificare questo post con le vostre eventuali segnalazioni, di sicuro è capitato con Gabriele Detti che negli assoluti del 2017 vinse 200/400/800 stile libero ma così non vale, in questa disciplina le possibilità sono maggiori!

Nella rana dunque Martina Carraro stasera ha messo il terzo oro individuale al collo, lo ha fatto prendendosi il pass per i mondiali naturalmente, nuotando 30.52 (al mattino 30.45) e domando l’astro nascente Benedetta Pilato che pur solo secondo anno ragazzi ha toccato per seconda in 30.61, record ragazzi, juniores, cadetti, il tempo per i mondiali assoluti è 30.6, immaginiamo che se non dovesse volare in Cina con i grandi di certo sarà protagonista nelle due manifestazioni juniores in programma, europei e mondiali appunto.

Tornando a Martina, protagonista in acqua ma anche, e per quanto mi riguarda, sopratutto fuori dall’acqua, Martina è infatti attualmente protagonista dell’iniziativa benefica CAMPIONI-UNA CUFFIA PER AMELIA, e la sua cuffia della nazionale è fino alle 17.00 di domani domenica 7 aprile, all’asta proprio su Swimming Channel! Continua a leggere

Martina Carraro: Triplete in acqua, campionessa del cuore fuori!

Tag:, , , , , , , Eventi, News Italia No comments

Protagonista a 360 gradi!

Non ricordo onestamente quando può essere successo, anzi, non ricordo se è mai successo che in un Campionato Italiano Assoluto un o una atleta abbia vinto le 3 gare nello stesso stile, se così non fosse sarò ben lieto di modificare questo post con le vostre eventuali segnalazioni, di sicuro è capitato con Gabriele Detti che negli assoluti del 2017 vinse 200/400/800 stile libero ma così non vale, in questa disciplina le possibilità sono maggiori!

Nella rana dunque Martina Carraro stasera ha messo il terzo oro individuale al collo, lo ha fatto prendendosi il pass per i mondiali naturalmente, nuotando 30.52 (al mattino 30.45) e domando l’astro nascente Benedetta Pilato che pur solo secondo anno ragazzi ha toccato per seconda in 30.61, record ragazzi, juniores, cadetti, il tempo per i mondiali assoluti è 30.6, immaginiamo che se non dovesse volare in Cina con i grandi di certo sarà protagonista nelle due manifestazioni juniores in programma, europei e mondiali appunto.

Tornando a Martina, protagonista in acqua ma anche, e per quanto mi riguarda, sopratutto fuori dall’acqua, Martina è infatti attualmente protagonista dell’iniziativa benefica CAMPIONI-UNA CUFFIA PER AMELIA, e la sua cuffia della nazionale è fino alle 17.00 di domani domenica 7 aprile, all’asta proprio su Swimming Channel! Continua a leggere

Margherita Panziera: ieri record in staffetta, oggi la gara individuale.

Tag:, , , , , Eventi, News Italia No comments

Non smetteva di sorridere e lo comprendiamo bene, anche noi non smettevamo di farlo!

Brava Margherita, la prima frazione della staffetta mista è stata spettacolare, 58.92, per la prima volta sotto il muro dei 59 secondi ovvero nuovo record italiano assoluto!

Ma quella di ieri era “solo” la staffetta che è valsa anche il titolo nazionale, mentre si è appena conclusa la gara individuale in cui la brava Margherita ha preso la pole position nuotando 60″42, una passeggiata insomma, perché stasera state certi che sarà un’altra storia.

Alberto Razzetti: le opportunità vanno colte, sempre!

Tag:, , , , , Eventi, News Italia No comments

Non era scontato, gli avversari sono di livello e per tutti i 200 misti di ieri erano la grande occasione da non perdere, in palio c’era il titolo italiano assoluto!

La parola “fine” l’ha messa Alberto Razzetti che dopo un testa a testa con Lorenzo Glessi nelle frazioni delfino e dorso ha iniziato la progressione a rana che non ha lasciato scampo agli avversari, quel metro e oltre guadagnato nella terza vasca ha garantito una frazione a stile libero difficile da tenere ma con il vantaggio e la voglia di vincere nel sangue Alberto non si è lasciato sfuggire l’opportunità di diventare per la prima volta campione italiano assoluto.

L’opportunità appunto, una di quelle cose che i ragazzi di oggi generalmente non colgono, sbagliando.

Non lui.

Bravo Alberto!