Lignano Sabbiadoro: Qualche riflessione sul GeTur.

image
GeTur V50-Ph. Lignanosabbiadoro.it

Lignano
Se c’è una cosa che l’Energy Standard Cup ha confermato è, al di là del potenziale espresso dalla nazionale italiana giovanile, la predisposizione dell’impianto natatorio Getur ad accogliere grandi manifestazioni.

Un abbinamento, quello Lignano-nuoto, iniziato giusto dieci anni fa (2005) con gli Eyof che hanno inaugurato la struttura.

Da allora la nota località balneare friulana ha visto un incessante susseguirsi di importanti manifestazioni, sia nazionali che internazionali.

Dal medesimo anno si svolge il Trofeo Città di Lignano che richiama ogni volta più di 1000 atleti. Dal 2007 Lignano ospita i campionati Libertas (quest’anno in programma a giugno) e anche il Centro Sportivo Italiano ha scelto nuovamente il villaggio Getur per ospitare i suoi Campionati Italiani (al via il 30 maggio prossimo. Nel 2014 è stata la volta dell’European Force League, evento che ha coinvolto il personale delle basi Nato di tutta Europa e che ritornerà (forse) a novembre 2015. A Lignano sono poi di casa le gare del circuito regionale Master Fin Veneto.

Detto del nuoto, passiamo al Salvamento.

Nelle 8 corsie della vasca si sono sfidati in precedenza i Vigili del Fuoco all’interno dei loro Campionati italiani (2005) ma il nome di Lignano è legato soprattutto ai tricolori FIN, iniziati nel 2007 e ospitati successivamente nel 2008, 2009 e 2010. Quest’anno ci si prepara al Rescue Nazionale di luglio.

Il fascino dell’impianto ha sedotto anche il mondo della pallanuoto.

Per il settimo anno consecutivo l’Haba Waba International Festival (torneo per Under 11) farà tappa a Lignano (seconda metà di giugno) e da giugno a fine luglio il Ct della nazionale Roberto Calcaterra dirigerà uno stage.

Chiudiamo col nuoto pinnato, che vede in agenda una tappa della Coppa del Mondo e la Coppa di Natale a dicembre.

Ma non dimentichiamoci le diverse edizioni dei Campionati Italiani già ospitati negli anni scorsi e del recentissimo Campionato Iraliano per Società della Federazione Paralimpica.

Un impianto che convince e che è stato apprezzato recentemente dal Ct Walter Bolognani alla conclusione della Energy Standard Cup, in grado di ospitare nella stessa area sia la piscina che le strutture alberghiere.

A questo punto sorge spontanea una domanda: e se la Federazione considerasse Lignano per un Campionato Italiano Assoluto?

Antonio Fracas
Antonio Fracas
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: