some image

Swimming Channel

FINA Swimming World Cup 2013 – Doha Day 1

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , International News
Anna Santamans - Melanie Henique - Giacomo Perez Dortona - Jeremy Stravius

Anna Santamans – Melanie Henique – Giacomo Perez Dortona – Jeremy Stravius

FINA Swimming World Cup 2013 – Doha Day 1

Sono arrivati i francesi!

Se guardiamo indietro a un paio di giorni fà rispetto ai big presenti a Dubai ci sono in più loro, non tanti ma presenti in quasi tutte le finali, a volte sul podio ma nell’insieme un piccolo bel gruppo e si è visto, sulla carta la staffetta non sembrava essere la formazione migliore ma di fatto lo è stata e anche in modo molto netto!

Partiamo dall’inizio.

800 stile libero ancora abbondantemente spagnoli, Mireia Belmonte prima, Melani Costa seconda ed ecco la prima dei francesi salire sul podio, Coralie Balmy (risultati)

IMG_2190Chad Le Clos si riscopre ottimi mistista, solo che qualche giorno fà a Dubai erano i 100, ma forse i 400 possono essere una gara da preparare per altre grandi occasioni, un pò sulla scia di Michael Phelps! Vince Chad in 4.03.23 allo sprint davanti all’ungherese David Verraszto e l’ancora presente Oussama Mellouli. (risultati)

Ancora lui, lo zar Vladimir Morozov, nei 100 stile libero sembra essere molto difficile stargli davanti, lo sanno bene i suoi avversari, Anthony Ervin e Kenneth To e lo sa bene anche Luca Dotto che nella stessa finale si piazza quinto nuotando 47.48, ci sembra in crescita. (risultati)

Katinka Hosszu sul podio dei 100 delfino a Doha con la cuffia in testa pronta per la gara successiva

Katinka Hosszu sul podio dei 100 delfino a Doha con la cuffia in testa pronta per la gara successiva

I 200 stile libero donne sembravano una gara chiusa da subito, Femke Heemskerk ha dominato la gara fino all’ultima virata, forse era troppo e la benzina è finita proprio sul più bello! Affianco nell’ultimo 25 saliva veloce Katinka Hosszu, tanto per cambiare, lei, che non si fa mancare nulla, gareggia talmente tanto che più ne fa più va forte, non ha nemmeno il tempo di fare le premiazioni alle quali si presenta con la cuffietta in testa tanto è poco il tempo a disposizione, una macchina da guerra che si aggiudica i 200 stile libero in 1.53.53 all’ultima bracciata. (risultati)

Ronald Schoeman: vince le sue gare in partenza, pazzesco, di una velocità ed efficacia che fanno spavento! alla virata dei 25 metri arriva sempre mezzo metro davanti agli avversari e la gara si chiude nel momoneto stesso in cui la sua virata ha la stessa efficacia della partenza.

Un’altra speedy vittoria nei 50 rana, fantastico! 25.89 davanti a Florent Manadou e Hendrik Feldwehr. (risultati)

100 rana donne: brilla ancora Alia Atkinsons che mette dietro ancora una volta Iuliia Efimova, il tempo non è per nulla ecclatante rispetto a un paio di giorni fa ma basta per vincere, 1.03.38, lontana la russa in 1.04.68, sul terzo gradino Kanako watanabe in 1.06.03 (risultati)

Jeanette Ottesen Gray - Danimarca

Jeanette Ottesen Gray – Danimarca

Un altro 100 delfino d’oro per Jeanette Ottesen (Gray), 56.74 davanti alla Li Tao e Katinka Hosszu.

Una domanda ce la facciamo sempre: ma la Ottesen è triste? perchè osservandola prima e dopo le gare non la si vede mai sorridere! eppure con tanta bravura (e bellezza) ci sarebbe da essere almeno un pò contenti! Dai Jeanette, facci un sorriso! 🙂

Nella stessa finale all’ottavo posto la nostra Ilaria Bianchi. Un pò vederla la in fondo ci dispiace ma siamo consapevoli che sta sicuramente preparando gli europei di vasca corta sicchè ci vorrà del tempo, meglio arrivare in forma all’appuntamento giusto che vincere la coppa del mondo, del resto, lei è campionessa mondiale in carica in vasca corta e sa sicuramente il fatto suo, forza!

(risultati)

50.23 – 50.29 così è finito il 100 dorso uomini.

Ricordiamo a Dubai l’espressione non contenta di Robert Hurley, che anche oggi stava per vincere dopo aver dominato la gara ma all’ultima bracciata in corsia laterale ecco spuntare ancora Thomas Shields!

Terzo Radoslaw Kawecki in 51.12 (risultati)

Aleksandra Urbanczyk - Polonia

Aleksandra Urbanczyk – Polonia

Aleksandra Urbanczyk si aggiudica di nuovo i 50 dorso, senza dubbio è la gara in cui rende meglio, più la distanza si allunga meno lei sta sul podio, ma nei 50 è sempre oro! 26.49 per lei, 26.85 per Daryna Zevina e 27.11 Sayaka Akase. (risultati)

Alla fine della gara abbiamo visto Chad Le Clos stranamente in difficoltà, sembra che qualcosa sua successo, una bevuta imprevista? di fatto il suo 200 delfino è stato starno, isolito, meno brillante del solito, forse stanco, chissà…intanto ha messo in saccoccia un altro oro nuotando 1.50.39, due giorni fa a Dubai fece 1’49’07 sfiorando il mondiale di 3 centesimi. Secondo di nuovo Pawel Korzeniowski e terzo l’ungherese Bence Biczo. (risultati)

Rientra in acqua Katinka nei 200 misti, tanto per cambiare è vittoria, ma il tempo è ancora meglio di due giorni fa, 2.05.45 davanti all’inglese Sophie Allen che ha nuotato 2.06.36 e alla giamaicana Alia Atkinsons 2.07.30 (risultati)

Robert hurley - Australia

Robert Hurley – Australia

Come a Dubai Robert Hurley si riscatta vincendo i 400 stile libero, questa volta è dovuto andare più veloce e non ha vinto poi cosi tanto facilmente, 3:39.59 davanti a Myles Brown in 3:39.98 , terzo Mads Glaesner in 3.42.03

Gregorio Paltrinieri conferma la poca affinità con la distanza, ottavo in 4.51 e spiccioli ma noi lo aspettiamo domani nei 1500!(risultati)

Senza storia i 50 stile libero, nulla da fare per nessuna, Ranomi Kromowidjojo non lascia nulla a nessuno, 23.69 di gran lunga davanti a

Dorothea Brandt (24.27) e Jeanette Ottesen (24.33) (risultati) così anche i 200 rana sono stradominati dal britannico Michael Jamieson in 2:05.93

Secondo è Mikhail Dorinov in 2.08.01 e terzo Igor Borysik in 2.08.70 (risultati)

Battere Vladimir Morozov senza dubbio è una bella soddisfazione, Kenneth To lo sa bene perchè lo ha messo dietro proprio oggi nei 100 misti, certo non che Morozov sia uno specialista nei misti ma di sicuro l’australiano di origine asiatica a fine gara era palesemente contento! 51.13 per To, 51.49 per Morozov e 51.87 per George Bovell, bella gara! (risultati)

Daryna Zevina - Ukraina

Daryna Zevina – Ukraina

2:01.17 ecco il tempo di Daryna Zevina nei 200 dorso, di una determinazione che farebbe invidia a chiunque, anche lei in questa circostanza poco sorridente ma al contrario della Ottesen lei l’abbiamo vista molte volte sorridente, brava, senza dubbio una fuoriclasse! (risultati)

Questa volta la vittoria del sempreverde Ronald Schoeman su Chad Le clos è stata più netta, 22.30 contro 22.41 , due giorni fa a Dubai li separava solo un centesimo, al terzo posto ecco Jeremy Stravius in 22.58, anche questa gara ci sembra giusto sottolinearlo, Schoeman l’ha vinta in partenza e virata, nemmeno a dirlo, due dettagli che spesso, troppo spesso vengono trascurati nella preparazione di un atleta. (risultati)

Ed ecco la Francia chiudere in bellezza il Day One di Doha, ancora Jeremy Stravius a dorso (23.15) con Giacomo Perez Dortona a rana (26.41) , Melanie Henique a delfino (25.45) e Anna Santamans a stile libero (24.53), siglano il nuovo record del mondo nella 4×50 Mista Mista, il vecchio record era di recente fattura, l’aveva appunto siglato la Russia a Mosca una settimana fà, non era forse la migliore formazione, ma ditelo a loro 4 che sono primatisti mondiali! 🙂

Doha ritorna domani per il Day Two, di mattina le batterie di qualificazione e di pomeriggio le finali live su FINA TV.

Seguici su Facebook – Twitter e Instagram, KITOSCH!

Keep In Touch On Swimming Channel!

Corrado Sorrentino per Swich.

Swich Founder Coach Corrado Sorrentino

Swich Founder Coach Corrado Sorrentino