Eurojunior D2 FINALS: Fari puntati su Burdisso e Ceccon!

Nicolò Martinenghi - ph.Swimmingchannel.it
Nicolò Martinenghi e Giorgia Romei – ph.Swimmingchannel.it

Dopo averlo siglato ieri nelle semifinali Thomas Ceccon replica il record italiano di categoria nella finale dei 100 dorso di questo pomeriggio, una gara piuttosto veloce che per l’allievo di Alberto Burlina e Riccardo Wenter vale 55.05 che di fatto è un gran tempo, in altri tempi probabilmente avrebbe preso la medaglia con certezza ma il podio si è fermato poco più di 1 decimo prima, quando lo svizzero Bollin ha fermato la piastra sul 54.92, la gara è stata vinta dal polacco Stokowski in 54.60.

Nei 400 stile libero Giorgia Romei che arrivava all’europeo con il secondo tempo di iscrizione, si è dovuta accontentare del sesto posto nuotato in 4.12.65, tuttavia nulla da recriminare per fortuna perché anche con il suo miglior crono sarebbe arrivata al massimo quarta, la gara è stata vinta dall’ungherese Kesely in 4.08.25.

Non ce l’hanno fatta Leonardo Deplano e Davide Nardini a conquistare la finale dei 100 stile libero, nella prima semifinale Deplano ha nuotato 50.52 e nella seconda invece Nardini 50.19, per quest’ultimo un posto come prima riserva e quindi 9º mentre per Leonardo Deplano la 13ª posizione.

200 delfino al femminile, finale senza nuotatrici azzurre vinta dalla danese Villesen con un ottimo 2.09.41 davanti all’inglese Schlosshan in 2.10.48 e alla belga Dumont in 2.11.17

Nelle semifinali dei 200 misti Razzetti c’è e si vede anche molto chiaramente, 2.02.88 per il fortissimo Alberto per il secondo posto nella semifinale 1 che vale anche il 4º crono globale e quindi per lui domani sera sarà battaglia per conquistare un posto al sole! Thomas Ceccon forse stanco o già appagato dalla gara precedente ha chiuso invece con un tempo alto in 15ª posizione, 2.09.20

Altra finale senza italiane, i 100 stile libero vinti in modo netto dall’olandese Steenbergen che conferma la qualità delle velociste orange, per lei un ottimo 54.13 davanti alla checa Seemanova in 54.62 e alla russa Buinaia in 55.58

Nessun italiano nemmeno nella finale dei 200 rana maschi, penso ci fosse stato Nicolò Martinenghi forse una medaglietta la di poteva prendere ma è giusto preservare il ragazzo che ha obiettivi importanti tra pochissimo a Budapest. La gara è stata vinta dal russo Somov in 2.10.79 davanti all’austriaco Bayer in 2.13.54 e all’ukraino Kopytelov in 2.13.78

Sicuramente un pizzico di delusione per Giulia Ramatelli nella finale dei 200 dorso in cui si è piazzata 6ª con un tempo superiore al suo personale, 2.13.21 mentre in start list era accreditata con 2.12.63, finale acciuffata ma podio obiettivamente anche un po’ lontano, 2.10.12 per il bronzo della moldava Salcutan, 2.09.91 per l’argento della russa Avdeeva e 2.09.97 per l’oro dell’altra russa Egorova.

Ed ecco arrivare Federico Burdisso, ne abbiamo parlato nell’articolo a lui dedicato stasera, senza parole, 1.58.16, ha demolito se stesso dopo il record italiano del mattino, secondo tempo nella finale di domani, definitodai presenti in tribuna come “pazzesco”, incrociamo le dita! Nella stessa semifinale con Federico c’era il bomber Luca Chirico che ha nuotato 2.02.50 per la 13ª posizione generale.

Anna Pirovano non si accontenta della medaglia di ieri e cerca gloria anche nella finale di domani nei 200 rana, 2.30.42 in quinta posizione, forza Anna, il podio non è poi così lontano!

Jhoannes Calloni non si migliora nei 1500, anzi solleva il tempo di ben 8 secondi nuotando nella serie veloce del pomeriggio, 15.24.41 per il 5º posto, peccato, il podio era a 15.14.28 ed è dell’ungherese Lakatos. Per Lorenzo Biancalana che ha nuotato nella seconda serie al mattino invece è arrivato un 11º posto in virtù del suo 15.42.99

Nulla da fare per la 4×100 stile libero maschi e femmine italiana, gli azzurrini chiudono sesti in 3.36.41 con frazioni così composte: Francesco Peron – 50.36, Filippo Dal Maso – 51.24, Giada Martinelli – 57.53, Giulia Ghidini – 57.28, da evidenziare il 48.36 dell’ungherese (oro) Nemeth e il 48.67 del polacco (bronzo) Kraska.

Domani terza giornata di gare, si comincia alle 9.30 locali (1 ora avanti rispetto all’Italia) con i 50 dorso femmine e i 50 rana  maschi, Quaglieri, Cocconcelli, Bianchi, Fresia e poi arriva la coppia bombers Martinenghi-Pinzuti con il primo e secondo tempo di iscrizione!

Forza ragazzi! Ayoooooo!

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

EuroFondo a Budapest: ecco gli azzurri.

Da federnuoto.it La nazionale di nuoto in acque libere sarà rappresentata da 13 atleti...

Ma quanto è andato forte Scott Duncan nei 200 misti?

Da Swim Vortex "For me, sitting here right now after that race, there’s so...

Un brutto guaio per Sarah Sjöström!

Lo ha annunciato proprio lei nei suoi social con tanto di foto allegata, si tratta di frattura...

Stay Connected

21,994FansLike
0FollowersFollow
2,429FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

EuroFondo a Budapest: ecco gli azzurri.

Da federnuoto.it La nazionale di nuoto in acque libere sarà rappresentata da 13 atleti...

Ma quanto è andato forte Scott Duncan nei 200 misti?

Da Swim Vortex "For me, sitting here right now after that race, there’s so...

Un brutto guaio per Sarah Sjöström!

Lo ha annunciato proprio lei nei suoi social con tanto di foto allegata, si tratta di frattura...

CONVEGNO ALLENATORI NUOTO: LA FIN RADDOPPIA!

Dopo il grande successo della prima giornata della settimana scorsa, la Federazione Italiana Nuoto ha deciso di...

LIVORNO AQUATICS: NON SOLO NUOTO!

Livorno, 20 gennaio 2021 Pioggia di soddisfazioni per le sincronette impegnate alla piscina “Nannini”...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: