ESTIVI RAGAZZI 2014: THE END

DSC_0012ESTIVI RAGAZZI 2014: THE END

I giorni di Roma, belli, intensi, con un entusiasmo veramente grande, ho visto una enormità di ragazzi sorridere, divertirsi nel gareggiare e nello stare insieme, qualcuno piangere per le delusioni, a loro dico che ora saranno più forti di prima perché le delusioni fanno male ma se siamo bravi ad apprezzarne il significato al contrario fortificano!
Nonostante le date siano state proibitive, perché non dimentichiamoci che l’ultima giornata è targata 10 AGOSTO, e dopo un anno scolastico, mille allenamenti, mille trasferte, mille impegni, forse i campionati si potevano fare un po’ prima, assoluti compresi, perché del resto tutto è scalato fino ad oggi proprio perché sono stati inseriti in calendario gli assoluti che alla fine sono stati disertati dalla gran parte dei nazionali per i quali la manifestazione era stata prevista, ci saremo sacrificati lo stesso, ma finire una settimana prima per andare in vacanza dopo tanto lavoro di certo ci avrebbe fatto piacere, adesso però che siamo di rientro verso casa poco importa, ci siamo divertiti lo stesso, pur stanchi ognuno di noi ha svolto bene il proprio ruolo, i ragazzi prima di tutto, stanchi ma grintosi, gli allenatori, ancora più stanchi ma determinati, i genitori, alla fine sebbene ci siano sempre quelli che si mettono in mostra negativamente la maggior parte è stata di grande sostegno agli atleti, generosi nel mettere i propri figli nelle condizioni di esserci in quella che è forse la manifestazione più desiderata dai ragazzi.

IMG_6608.JPGUna nota di merito la voglio dare ai ragazzi del servizio in vasca, perché sono restati allo stadio del nuoto per 11 giorni, dagli assoluti ad oggi, loro che controllano, che mantengono l’ordine, che stanno sotto il sole, che meritano un applauso e un caffè oltre il nostro saluto, perché spesso vengono visti come dei rompiscatole ma alla fine senza il loro “ordine” lo stadio del nuoto sarebbe un macello, bravi, ottimo lavoro!
I giudici di gara, ancora una volta impeccabili, anche loro spesso al centro di inutili critiche senza senso ancora una volta hanno risposto con un grande lavoro, pure loro sotto il sole con grande impegno e passione, bravi!
Qualcuno vi prego regali un condizionatore ai ragazzi del bar perché la sotto tutto il tempo così si muore!
imageUnica nota molto dolente che penso sia giusto evidenziare è LA SIGARETTA a bordo vasca, problema che ho segnalato e che vorrei fosse risolto in modo determinato e anche severo.
Non sono un perbenista, non si offendano coloro i quali si sentono toccati nel leggere ciò che scrivo, ma sinceramente è inutile che facciamo tanti discorsi su come educare i ragazzi allo sport quando poi ci si ritrova a vedere tecnici, cronometristi, addetti ai lavori che come se niente fosse se la fumano a bordo vasca, meglio allora non fare discorsi ed andare a fumare lontano dai ragazzi, come già detto pochi giorni fa, non è educativo, fa male a chi fuma e fa male a chi sta intorno, ci vorrebbe una regola SEVERA per eliminare il problema, senza mezze misure!
Detto questo passiamo ai ragazzi, che meritano più attenzione che le sigarette!
20140810-000309-189409.jpgCome al solito ci sono quelli che sono fuori dalla norma, di quelli straordinari, ovvero fuori dall’ordinario, che compiono imprese che solo pochi possono arrivare a fare.
Tra le imprese straordinarie metterei dentro quelle da record di Giovanni Izzo, prima di tutto nei 50 stile libero davvero impressionanti, 22.70, al pari dei grandi di livello assoluto, ma non è trascurabile nemmeno il tempo dei 100 nell’ultimo pomeriggio di gare, 50.62 dominando la gara dall’inizio alla fine e laddove potesse sembrare ci fosse il crollo, la risposta è stata: testa sotto e tenere l’andatura! Mamma mia! Luca Rasi annuncia il record strappato ad Alessandro Bori ed ecco Giovanni salire sulla corsia per esultare!
Esattamente il contrario Lorenzo Glessi che dopo aver dominato i 100 dorso ha deciso di stupirci nei 200 misti abbassando il suo stesso record nuotato alla COMEN, nell’ultimo pomeriggio romano ha nuotato 2.03.69!
IMG_6614.JPGApplausi in quantità per il piccolo gigante di Gorizia, il pubblico lo apprezza sempre molto, io che faccio quasi sempre tutto in mezzo alla gente in tribuna ho sentito dei commenti molto belli, e che bello battere il “5” a papà Umberto che orgoglioso ma composto mi saluta mentre sale le scale, e che dire di nonno Franz che ogni volta ha sempre un pensiero per me, quella bottiglia di grappa appena arriva in Sardegna la metto nel freezer e quando sarà ghiacciata la berrò brindando a Lorenzo! Grazie! 🙂
Nella finale B dei 200 misti al passaggio dorso/rana Nicolò Martinenghi era ultimo, dopo la rana era secondo! Certo, il suo punto forte è proprio quello, e lo ha ampiamente dimostrato in entrambe le gare in cui ha siglato il record italiano, nei 200 abbassando se stesso ma nei 100 ha tolto il record ad un certo Andrea Toniato! Che ha commentato sulla sua pagina “tanta roba!” Complimentandosi con Nicolò, un altro straordinario, la sua prestazione nei 100 rana in realtà è quella che stando alle tabelle FINA ha ottenuto il punteggio più alto, più dell’impressionante 50 di Izzo che ha fatto più punti nei 100, insomma, sembra la leggenda degli uomini straordinari! 🙂
IMG_6610.JPGSe vogliamo parlare di compostezza e timidezza ecco spuntare fuori Anna Pirovano, timida, ma con una grinta invidiabile dai più forti e grandi, quel record nei 400 misti lascia a bocca aperta, 4.53 mica lo possono nuotare in tanti, giusto Alessia Di Nucci con la quale Anna ha fatto un testa a testa per tutta la gara, conclusasi all’ultima bracciata tra gli applausi scroscianti, non per una ma per due emergenti dello stesso livello, Pirovano-Di Nucci! Unico rammarico, la sfida nei 200 non si è potuta rinnovare per squalifica al mattino della Di Nucci per falsa partenza, ma credo che tutto sia solo rimandato! Che brave ragazzi!
A proposito di misti, avete visto Roberta Circi esordiente A della Nantes Ostiensis in finale A con il costumino? Io si! Un’altra che ha talento da regalare! Ne vedremo delle belle…
Facendo un bel salto indietro di 48 ore troviamo in apertura del primo pomeriggio di gare un magnifico record nei 200 dorso di Martina Rossi, 2.16.86! È stata lei ad accendere per prima la manifestazione con un record strepitoso, eseguito con una gestione di gara già esperta e con un’ultima vasca irresistibile!
E che dire di Johannes Calloni?! Pochi giorni prima batteva il record juniores negli 800 nuotati in California durante i campionati americani di categoria, lui evidentemente non ha voluto essere da meno in Italia battendo il record dei 1500 categoria 14 anni, nuotando 15.49.90, fuoriclasse!
Mi complimento con l’Andrea Doria che ha vinto la classifica finale per società davanti all’Aniene e alla Rari Nantes Torino autrice di due record italiani nelle staffette maschili 4×100 stile e mista, che bravi ragazzi!
IMG_6615.JPGPotrei anche dilungarmi tantissimo a parlare dei tanti ragazzi che in questi campionati mi hanno dato emozioni, ne ho visto molti, belli tecnicamente, grintosi, fuori dalla norma, e ce n’è uno su tutti che voglio menzionare, per la sua forza di volontà, per la sua pazienza, per la sua voglia di esserci e non come comparsa, perché ha avuto il coraggio di un guerriero, la forza incredibile di superare un momento che alla gran parte delle persone avrebbe fatto crollare, un incidente stradale gravissimo con conseguenze pesantissime a livello fisico, poteva essere un crollo fisico ma ancor più psicologico, ma la forza incredibile di Stefano Raimondi è molto più grande del camion che lo scorso anno lo ha travolto in un incidente stradale, lui per me ora è un esempio, lui adesso deve esserlo per tutti, capace di aspettare, rientrare in acqua, perseverare e nuotare talmente forte da riuscire a conquistare il podio nei 200 delfino, dopo tutto quello che ha superato ha raggiunto un risultato che solo uno straordinario può ottenere, indistruttibile! Un esempio per tutti, bravo Stefano, profonda ammirazione!
IMG_6603.JPGAdesso è tempo di vacanza, io me ne torno a casa con i miei adorati teppistelli, vacanza per tutti tranne per quelli che già da oggi hanno iniziato il raduno per le olimpiadi giovanili di Nanchino, tranne per le sincronette che da mercoledì danzeranno sull’acqua a Berlino poco prima dei temerari del fondo e dei missili in vasca, per noi si, e anche se saremo in vacanza saremo presenti, perché non vogliamo mancare agli appuntamenti, non possiamo perché i followers meritano tanto, perché dovete sapere che questa settimana grazie a voi è stata una settimana straordinaria anche per Swimming Channel che ha superato i 10.200 followers ma ancor di più ha toccato le 90.000 visualizzazioni!
1 IPhone, 1 iPad, una Nikon, tanta passione, ma il segreto è un altro, siete voi!
Grazie per il sostegno, di cuore, a tutti!
Ayò!

 

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

EuroFondo a Budapest: ecco gli azzurri.

Da federnuoto.it La nazionale di nuoto in acque libere sarà rappresentata da 13 atleti...

Ma quanto è andato forte Scott Duncan nei 200 misti?

Da Swim Vortex "For me, sitting here right now after that race, there’s so...

Un brutto guaio per Sarah Sjöström!

Lo ha annunciato proprio lei nei suoi social con tanto di foto allegata, si tratta di frattura...

Stay Connected

21,994FansLike
0FollowersFollow
2,429FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

EuroFondo a Budapest: ecco gli azzurri.

Da federnuoto.it La nazionale di nuoto in acque libere sarà rappresentata da 13 atleti...

Ma quanto è andato forte Scott Duncan nei 200 misti?

Da Swim Vortex "For me, sitting here right now after that race, there’s so...

Un brutto guaio per Sarah Sjöström!

Lo ha annunciato proprio lei nei suoi social con tanto di foto allegata, si tratta di frattura...

CONVEGNO ALLENATORI NUOTO: LA FIN RADDOPPIA!

Dopo il grande successo della prima giornata della settimana scorsa, la Federazione Italiana Nuoto ha deciso di...

LIVORNO AQUATICS: NON SOLO NUOTO!

Livorno, 20 gennaio 2021 Pioggia di soddisfazioni per le sincronette impegnate alla piscina “Nannini”...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: