Davide Cannata: Il temerario sardo.

imageTraversata del Golfo di Cagliari

Davide Cannata è arrivato!
Partito stamattina presto verso le 6.20 dalla Spiaggia del Riso di Villassimius nella costa sud-est della Sradegna per nuotare fino allo stabilimento balneare D’Aquila all’inizio del lungomare Poetto di Cagliari, 10 ore circa di nuoto con tratti di corrente contraria e qualche onda non troppo alta non sono bastati a fermare il nuotatore sardo che aveva programmato la sua impresa per festeggiare il suo compleanno oltre un mese fa, ha dovuto rinviare tante volte causa maltempo ma questa volta nulla poteva fermarlo!
L’abbiamo incrociato stamattina al largo di Torre delle Stelle, abbiamo nuotato con lui per 40 minuti circa, fianco a fianco in tranquillità ma con molta determinazione, sorridente come lui è sempre!
Un percorso lunghissimo seguito tutto il tempo dal suo coach Marco Cara, dal giudice arbitro Omar Trudu, dal medico Raffaele Milia e ad aspettarlo a Cagliari una folla di amici, compagni di squadra, avversari, appassionati, tutti ad applaudirlo per questa impresa che non ha nessuna medaglia, nessun record, ma al contrario ha la cosa più importante che caratterizza l’essere vincente, la determinazione a vincere su se stessi!
Davide Cannata, il temerario sardo, ha detto all’arrivo: “non sono molto stanco ma ho fame!”
E allora adesso è tempo di rifornimenti, è tempo di riposo, il riposo del guerriero!
Bravo Davide, orgoglio sardo, orgoglio dei NUOTATORI SARDI!

Corrado Sorrentino

Swich Founder

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: