Daniel Smith: Quando la determinazione fa la differenza!

Daniel Smith nella foto del Courier Mail

Certe volte i miracoli accadono eccome!
Ma sopratutto perchè questi accadano oltre alla fortuna ci vuole una dose di determinazione fuori dalla norma, come quella di Daniel Smith, 23 anni australiano che si è rimesso in discussione dopo diversi anni allo sbando tra alcool e droghe per poi intraprendere un percorso riabilitativo che è durato 18 mesi al termine del quale è rientrato in acqua e non per essere una semplice comparsa! definito dalla stampa australiana il miglior talento emergente dopo l’era Thorpe, Daniel è rientrato in gara lo scorso anno cercando la qualificazione per i Commonwealth Games ma finendo ottavo nei 200 stile libero, adesso però ci riprova, perchè nella seconda giornata di finali a Sydney durante le semifinali della stessa gara il talentuoso Daniel ha siglato il primo crono per la pole position di domani! Ma c’è di più, questa è un’occasione ghiotta da morire perchè sebbene nella finale ci sarà Grant Hackett anche lui in cerca del pass per Kazan è anche vero che il ragazzo prodigio Mack Horton ha rinunciato gia alle semifinali per concentrarsi sui 1500 che tanto interessano anche a noi italiani!
Quindi sia per Daniel che per Grant non resta che fare di tutto per entrare nelle prime 6 posizioni che garantirebbero almeno un posto in staffetta! Noi? Facciamo il tifo per entrambi, perchè queste sfide ci piacciono da morire! E allora stay tuned & Go Daniel, Go Grant, Go Go Goooooo!

Corrado Sorrentino

Swich Founder

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: