some image

Swimming Channel

Da nuoto.com un’altra vicenda australiana piuttosto allarmante!

Tag:, , , , International News No comments

Dopo la vicenda Shayna Jack, arrivano nuove gravissime accuse di scarsa trasparenza a Swimming Australia ed emergono accuse di altre coperture indebite. Secondo Ashleigh Cockbourn (nella foto), ex nuotatrice paralimpica australiana, membri del team nazionale avrebbero falsato le loro disabilità in modo da competere con atleti in condizioni fisiche peggiori. Alcuni atleti sarebbero stati addirittura normodotati che hanno finto disabilità totalmente inesistenti. Un nuotatore paralimpico australiano, che ha chiesto di rimanere anonimo, descrive ai microfoni di News.com.au queste pratiche come “molto comuni” e parla di un clima “iper competitivo” e “soffocante”.

Leggi tutto su Nuoto.com

Add your comment