some image

Swimming Channel

Città di Milano Day 1 – Nel segno di Greg!

Tag:, , , , International News, News Italia No comments

Gregorio PaltrinieriNon potevamo che iniziare così, con la dichiarazione di Gregorio Paltrinieri riguardo la sua prestazione di oggi nei 1500, attenzione, è la prima prestazione mondiale stagionale seguito da Gabriele Detti in seconda piazza, 14.40.61 per Gregorio e 14.48.86 per Gabriele!

Una gara dal ritmo alto sin dall’inizio condotta a suon di 58.50 circa di media per Gregorio e poco di più per Gabriele un tempo per entrambi che lascia ben sperare per le olimpiadi di questa estate! Ecco le parole di Gregorio ai microfoni della Rai subito dopo la gara:

“un tempo davvero sorprendente ad appena un secondo dal mio primato europeo. Non me l’aspettavo, avevo sensazioni brutte per via dei tanti allenamenti, invece io e Gabriele siamo andati molto forti”. 

“Mi aspetto di battere presto il record europeo, nei 1500 dettiamo legge nel mondo e siamo i più forti non dobbiamo commettere l’errore di caricarci di aspettative, alle Olimpiadi l’aspetto mentale sarà fondamentale!”

“Voglio vincere una medaglia, magari dal colore più bello, mi piacerebbe battere tutti i miei avversari in vasca, senza defezioni e senza scuse e non ho paura di Sun Yang”

Federica PellegriniA lanciare il segnale ben chiaro su quali sono le intenzioni dei nuotatori più forti italiani per le olimpiadi di Rio ciò pensato anche a Federica Pellegrini, ma non avevamo dubbi, del resto le sue avversarie quest’anno si sono già fatte sentire e lei non poteva restare indietro, 1. 55. 92 nei 200 stile libero ovvero la quarta postazione mondiale stagionale, oggi la gara è stata vinta davanti ad Alice Mizzau che ha chiuso in 1. 59. 57 e sul terzo gradino del podio la turca Martina de Memme del gruppo sportivo Esercito appena sopra i due minuti, ovvero 2. 00. 19

Sono molto combattuto nel dire la mia riguardo i 200 stile libero maschi, perché mi fa molto piacere continuare a vedere Filippo Magnini sulla corsia e dimostrare ancora una volta chi è il più forte, ma questo in parte mi preoccupa, perché dietro il talento di Filippo ancora non vedo purtroppo una alternativa che possa proiettare il 200 stile libero italiano in un contesto altamente competitivo, certo la seconda piazza di oggi è stata di Nicolangelo di Fabio con il tempo di 1. 49. 70 mentre Filippo lo ha preceduto in 1. 49. 54, sul terzo gradino del podio Alex di Giorgio in 1. 49. 72 e appena dopo addirittura uno dei velocisti per eccellenza ovvero Luca Dotto che ha chiuso quarto in 1. 49. 93

Se la memoria non mi inganna il miglior crono italiano stagionale dovrebbe essere di Gabriele Detti nuotato a Riccione agli assoluti invernali in 1:48. 76 che comunque è un tempo che attualmente non è nemmeno nelle prime 20 posizioni mondiali stagionali, nutro un po’ di preoccupazione.

Stefania PirozziBella la gara nonché il testa a testa finale tra Stefania Pirozzi e Alessia Polieri nei 200 delfino, parte forte Stefania ma è grande il ritorno di Alessia, alla fine si conclude praticamente all’ultimo abbracciata con vittoria della napoletana in 2:09. 32 davanti alla piccola grande Alessia in 2:09. 50, il mio modesto parere è che questi sono due gran bei crono per lo stato attuale e penso che a Riccione tra un mese ne vedremo delle belle! Attenzione però perché sul terzo gradino oggi a Milano c’era Teresa Strikner capace di nuotare 2:11. 74 e anche questo non è proprio trascurabile… Brava Teresa!

Alla gara al maschile l’unico ad andare sotto i due minuti è stato Francesco Pavone in 1:59. 92 davanti a Matteo Pelizzari in 2:01. 38, ma la nota di merito la voglio dare a Federico Bracco classe 1998 capace oggi di prendere il bronzo nuotando 2:02. 87!

Silvia ScaliaC’è più di un secondo di differenza tra il 2:12. 65 di Silvia Scalia nei 200 dorso e Carlotta Zofkova che ha preso l’argento in 2:13. 77, l'”americana” allenata da Gianni Leoni in gara per il team Lombardia sembra si stia preparando per dei grandi obiettivi, incrociamo le dita, ma sappiamo riconoscere quando un atleta va forte e puntando molto in alto! Terza Letizia Paruscio in 2:14. 78 che ha preceduto Margherita Panziera in 2:15. 42

Luca Mencarini in grande spolvero nella stessa gara al maschile, quella gara che gli ha regalato tantissime soddisfazioni già da quando primo anno Juniores ad Anversa vinse la medaglia nonostante fosse il più piccolo! Oggi ha vinto in 1:58. 56 procedendo il sempre in crescita e Emanuel Turchi in 2:01. 47. E anche in questa gara voglio dare una nota di merito a Jacopo Bietti classe 1998 terzo in 2:01. 79

Giulia Verona - Ph.Swimmingchannel.it

Giulia Verona – Ph.Swimmingchannel.it

Anche i 200 rana sono stati una bellissima gara con testa a testa finale, questa volta le protagoniste sono state Ilaria Scarcella ed Elisa Celli! Ha vinto Ilaria in 2:28. 23 procedendo la regina di Riccione in 2:28. 36 ma sembra proprio che oggi le terze piazze siano dei giovani emergenti, è infatti terza Giulia Verona classe 1999 in 2:29. 66, chissà che non ci siano sorprese e tra un mese! Senza storia invece la gara al maschile vinta da Luca Pizzini in solitudine in 2:11. 82 davanti ad Flavio Bizzarri quasi quattro secondi di distanza in 2:15. 81, terzo Claudio Fossi in 2:16. 15

Tra le gare interessanti di oggi se non sbaglio ci sono stati anche gli 800 stile libero femmine vinti da Martina Caramignoli in 8:30. 96 davanti a Diletta Carli in 8:31. 89 sul terzo gradino del podio è andata Martina De Memme in 8:33. 19 ma attenzione perchè se mai a qualcuno fosse sfuggito, il tempo di Martina Caramignoli è il settimo mondiale stagionale mentre quello di Diletta è esattamente l’11º, niente male, brave ragazze!

Appuntamento quindi domani per la seconda parte di gara dedicata agli assoluti con inizio gare alle ore 09:30 presumibilmente con diretta su Raisport, a domani!

Add your comment