#BLN2014 day 7: A BERLINOIL MURO È CROLLATO!

imageLo ha inseguito per mesi e mesi, poi quel record storico di Cristina Chiuso nei 50 stile libero glielo ha soffiato la Ferraioli agli assoluti estivi di Roma, allora lei è arrivata a Berlino con intenzioni seriamente bellicose e così quel record se l’è preso nella semifinale con il triste epilogo, record italiano ma esclusione dalla finale! Noooo!
Silvia Di Pietro ha conquistato ciò che voleva ma poi è rimasta fregata per 1 centesimo! Ma che fortuna,e la fortuna aiuta gli audaci, la Brandt rinuncia alla finale e così Silvia viene ripescata, un’occasione da non perdere per buttare giù quel limite, i 25 secondi!
Così oggi quel muro è crollato, a Berlino! Una similitudine che ci piace moltissimo e che porta Silvia in una nuova dimensione della velocità! 24.84! Il muro non l’ha buttato giù ma lo ha demolito!
Brava! Voto 12+! 🙂
Per la cronaca la gara che sembrava scontatissima non è stata vinta dalla Sjostrom ma dall’inglese Francesca Halsall in 24.32 contro il 24.37 della svedese, terza per l’ennesima medaglia la Ottesen in 24.53, la Santamans 24.81 e poi Silvia 5ª.

imageFlorent Space Shuttle Manadou!
Senza storia la finale dei 50 stile che hanno visto il francese dominare la gara dall’inizio alla fine con la sua solita partenza micidiale che non lascia molto scampo, 21.32 e se pensate che l’argento lo ha preso il polacco Czerniak in 21.88 ovvero con oltre mezzo secondo di distacco, in 50 metri, è disarmante! Ovviamente il crono del francese è la miglior prestazione mondiale stagionale!
Terzo è il finlandese Liukkonen in 21.93, io personalmente non ricordo altri velocisti finlandesi oltre la Seppala, ma mi fa piacere vederne uno che cambia il panorama europeo.
Marco Bomber Orsi è quinto in 22.09, non ho sentito la sua intervista ma dallo sguardo non sembrava molto soddisfatto, evito di contattarlo ora che iniziano i festeggiamenti e la meritata vacanza, per noi resta il nostro Bomber al quale continueremo a dare fiducia perché ne conosciamo la serietà e merita il nostro tifo! Bravo Marco! Voto 12!

Ruta Meilutyte forse ha patito il fuso orario, lei arrivava dalla Cina in cui ha vinto le olimpiadi giovanili, era l’ultima occasione per disputarle, non contenta di aver già vinto quelle assolute! È arrivata a Berlino per prendersi almeno un titolo all’europeo assoluto di vasca lunga perché sembra strano ma non mi risulta che prima di oggi l’avesse mai vinto, devo dire che per essere così giovane, ha una determinazione a vincere tutto che fa un po’ paura, solo me l’aspettavo più sorridente sul podio, sembrava quasi arrabbiata e solo alla fine del l’inno l’ho vista sorridere. Il record dei campionati l’aveva già siglato in semifinale, oggi è partita meno bene del solito ma ha vinto lo stesso in 29.89 davanti alla svedese Johansson in 30.52 e alla meno conosciuta olandese Nijhuis terza in 30.64
Ringraziamo ancora Dorothea Brandt che ha rinunciato alla finale dei 50 stile per fare la finale della rana, purtroppo non è andata bene, 5ª in 30.82!

Mireia Belmonte ha “giocato” per 140 metri poi ha fatto ciao ciao pure lei, nei 200 delfino le avversarie hanno tenuto per un po’ ma poi la potenza resistente e persistente della spagnola non ha trovato risposta! 2.04.79 per l’ennesima bella prestazione davanti alla connazionale e compagna di allenamento Ignacio Sorribes che ha chiuso in 2.06.66!
Nulla ha potuto nemmeno KATINKA Hosszu che si è dovuta accontentare del bronzo chiuso in 2.07.28
Nella stessa finale le nostre due italiane, Stefania Pirozzi 5ª in 2.08.31 e Alessia Polieri 8ª in 2.11.58

imageÈ una medaglia cercata e voluta fortemente quella di Federico Turrini nei 400 misti, il livornese allenato da Stefano Franceschi pur non migliorandosi ha finalmente conquistato un bronzo che illumina e strappa dei nei sorrisi, sia al l’atleta che all’allenatore che alla società di appartenenza ovvero Nuoto Livorno ed Esercito.
Federico merita questo traguardo e forse anche di più, con chiunque se ne parli si dice che il ragazzo sia veramente uno in gamba e di fatto lo ha sempre dimostrato, mai troppo appariscente e sempre composto nel suo modo di essere, 4.14.15 e voto 12!
Per la cronaca la gara è stata vinta altrettanto meritatamente da David Verraszto in 4.11.89 con piccola esultanza stile pistolero, 😉
Secondo Roberto Pavoni che incrementa ulteriormente il bottino della Gran Bretagna stramedagliata, bravo l’inglese dal nome italianissimo, secondo in 4.13.75
Jazmin e Diletta, gli estremi della classifica dei 400 stile libero, a distinguerle c’è solo un “n” di differenza alla fine del cognome ma anche la posizione, l’inglese prima ha suonato la carica e le ha suonate bene a tutti stando sempre tra le prime e mantenendo poi un incessante ritmo che le altre al contrario non hanno mantenuto, 4.03.24 per l’inglese mentre Diletta 8ª ha nuotato meno bene che al mattino in 4.12.56
Sharon Rouwendaal ha tirato uno scherzo alla Belmonte che deve aver patito il 200 delfino e così le ha soffiato un argento che sembrava quantomeno sicuro, 4.03.76 per l’olandese e 4.04.01 per Mireia.
imageFederica Pellegrini ci ha provato ma purtroppo non è bastato, quarta in 4.04.42
Non posso fare a meno di fare una considerazione, contemporaneamente si stanno svolgendomi Giochi Panpacifici in Australia e in pratica vi partecipano tutte le più potenti nazionali del mondo che combinate con i campionati europei darebbero luogo grosso modo ad un mondiale a distanza, la Ledecky stamattina (per loro pomeriggio) ha siglato il nuovo mondiale nei 400 stile abbassando se stessa, 3.58.37 se non sbaglio, vorrebbe dire che in un ipotetico mondiale la Ledecky avrebbe vinto con 5 secondi di scarto! A voi le conclusioni.

60.65-1.07.31-57.60-54.06 questi sono i parziali delle nostre ragazze nella staffetta mista, Zofkova, Castiglioni, Bianchi, Ferraioli, non si può dire che brave, record italiano in 3.59.62 per la prima volta sotto i 4 minuti, quinta posizione ma contro i mostri ben poco potevamo fare.
Ha vinto la Danimarca stellare, Nielsen, Pedersen, Ottesen, Blume, fine dei giochi anche per la Svezia e la gran Bretagna che ci hanno provato! Record europeo per le danesi!

imageAl maschile nulla da fare per gli altri, questa volta gli inglesi di Adam Peaty uomo dei campionati dopo la frazione a rana potevano solo mantenere il vantaggio e così è stato! Seconda la Francia e terza l’Ungheria con l’eterno Laszlo Cseh a dorso.
Il premio per i migliori lo darei comunque agli orsacchiotti tedeschi!

Un po’ di dati per fare le vostre personalissime considerazioni!

RISULTATI DAY 7

RISULTATI COMPLETI EUROPEI 2014

MEDAGLIERE NUOTO

MEDAGLIERE COMPLETO

CLASSIFFICA PER NAZIONI / SOMMA PUNTEGGIO ATLETI PER GARA

RECORDS

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...

Vi siete mai chiesti che tipo di valore ha e quanto vale far parte di una associazione sportiva?

Non posso fare a meno di notare questa pubblicazione dell’esperto Paolo Tondina, un pensiero piccolo ma molto...

Stay Connected

20,832FansLike
0FollowersFollow
2,410FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...

Vi siete mai chiesti che tipo di valore ha e quanto vale far parte di una associazione sportiva?

Non posso fare a meno di notare questa pubblicazione dell’esperto Paolo Tondina, un pensiero piccolo ma molto...

LORENZO ZAZZERI – IL CAPOLAVORO!

Swimming Channel nacque con lo scopo di valorizzare i giovani nuotatori italiani e non solo, chiaramente mi...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: