#BLN2014-Day 1 PM: Surprise!

IMG_0488-0.JPGSiamo rimasti un po’ di stucco nel vedere Stepanovic passare al primo 100 ben 1 secondo e 92 più veloce del record del mondo di Biedermann grande escluso dalla finale insieme ad Agnel, credo che la quasi totalità dei telespettatori abbiano pensato allo schianto imminente ma, Surprise! Stapanovic ha chiuso la gara subito senza crollare clamorosamente come ci aspettavamo sperando che D’Arrigo concludesse la sua rimonta vincendo ma il suo è un argento bellissimo che vale tantissimo, 3.46.91 che è il suo personale e che conferma il suo valore ormai internazionale assoluto nonostante ci siano stati dei periodi di alti e bassi, bravo! E anche Gabriele Detti, bravo, forse incastrato in quella corsia centrale tra le onde, forse una gara troppo breve per lui che è più resistente che potente, perché ormai diciamola tutta, i 400 che durano sempre meno sembrano non essere più una gara lunga! Quarto in 3.48.10.
C’era grande attesa per i 50 farfalla femmine in cui Sarah Sjostrom ha siglato il record dei campionati dominando la seconda semifinale in 24.87, a noi italiani interessava moto di più la prima semi in cui Silvia Di Pietro ha siglato la miglior prestazione italiana con il costume in tessuto, 25.90 vicinissimo al suo stesso record gommato che potrebbe cadere proprio domani nella finale in cui Silvia si è qualificata 5ª, peccato per l’altrettanto brava Elena Gemo finita 9ª in 26.39, peccato, two gusti is megl che one! 🙂
Ecco scendere nelle acque agite del velodromo la coppia Nozzolilliana Mencarini / Ciccarese, mentre nella prima semi dei 100 dorso il francese Stravius vince in 53.93 nella seconda risponde l’inglese Walker in 53.62, sembra essere una finale a due ma tra gli otto ci sarà anche Luca Mencarini che si è migliorato nuotando 54.76 per il sesto posto mentre non ce l’ha fatta Christopher Ciccarese in 54.96.
Piccola domanda: Simone Sabbioni con il suo 54.24 cosa avrebbe potuto fare?
IMG_0503-0.JPGDa un 400 all’altro, sempre con delle speranze, il secondo 400 di oggi è quello misto in cui le nostre speranze erano rivolte a Stefania Pirozzi, sapendo che Katinka Hosszu sarebbe stata inacciuffabile e così anche la Belmonte, ma un pensierino al bronzo l’abbiamo fatto tutti!
Katinka, della quale ancora non ho compreso le scelte, passa abbastanza forte a delfino, bene dorso e anche la rana nuotando sotto il record europeo che sembrava cosa fatta se non fosse per quel l’ultimo 50 stile che per un attimo appariva come la moviola della domenica sportiva, crollata, ma ugualmente con record dei campionati, 4,31,03 davanti alla Belmonte che pensavamo un po più vicina al l’ungherese ma ci sbagliavamo!
Stefania conclude 5ª in 4.39.51 meglio di stamattina ma non del suo personale che tuttavia non sarebbe bastato per salire sul podio.
A me personalmente dispiace vederla un po’ triste sul podio dopo quel 200 dorso che onestamente penso sia stata una scelta molto sbagliata, forza KATINKA forza!
Nella la sfida in prima semifinale tra Titenis e Gyurta, entrambi poco sotto i 60″ con Mattia Pesce capace di 1.01.01 che alla fine gli costerà caro!
A quel punto il signor Adam Peaty nella seconda semi decide di mettere le cose in chiaro, durante i giochi del Commonwealth non scherzava e oggi l’ha ribadito, 58.68, record dei campionati eiglior prestazione mondiale stagionale!
Mattia Pesce 9º per un centesimo! poco dietro Andrea Toniato a 9 centesimi, entrambi bravi ma forse sfortunati!
Ci piace molto Carlotta Zofkova, sebbene la sua nuotata non sia elegantissima e lei non sia proprio a suo agio nei 200 possiamo dire di essere molto soddisfatti!
2.12.06 che non è meglio di stamattina ma basta per entrare in finale con l’8º tempo! Pffiuu!

Andrey Govorov e lo Sport Physiologist cagliaritano Giammario Migliaccio
Andrey Govorov e lo Sport Physiologist cagliaritano Giammario Migliaccio

Entrano i missili dei 50 delfino maschi, tra questi c’è Piero Codia! 23.47 per il 4º tempo in finale a ridosso di Deibler e Manadou, Govorov che dietro di se ha un progetto italianissimo ovvero l’ADN Swim project in cui vanto anche dei ricercatori cagliaritani, sembra irraggiungibile!
Ecco la sorpresa delle sorprese, 4×100 stile libero donne, noi in acqua con Alice Mizzau, Erika Ferraioli, Giada daje Galizi e Federica Pellegrini, impresa ardua tenere testa alle avversarie, Danimarca, Svezia, Olanda, assenti le inglesi, le nostre hanno combattuto alla grande arrivando quarte con sorpresa finale! Infatti la Danimarca vincitrice è stata squalificata per cambio anticipato così la Svezia porta a casa il titolo per la grande esultanza della Sjostrom che ha nuotato solo 52.1 in frazione lanciata!
Le nostre? Al settimo cielo ovviamente!
IMG_0500.JPGÈ un bronzo che arriva quando meno te lo aspetti ma fa salire l’entusiasmo alle stelle e poi del resto, non è forse vero che la fortuna aiuta gli audaci?
Esordio migliore non poteva chiedere Giada Galizi, in tre settimane è passata da “vacanze romane” al bronzo di Berlino sotto gli occhi di papà in tribuna che faceva rimbombare il suo grido inconfondibile, “daje a papà!” E così Giada ha dato, ha dato di brutto nuotando 54.59! Brava!
Ecco la versione maschile della stessa gara, al posto di Belotti c’è Magnini, Dotto, Orsi e Leonardi i primi tre frazionisti, ci siamo giocati per metà gara l’oro per poi combattere per l’argento, i nostri ragazzi sono stati bravi eccome! Finiamo terzi con Magnini che tiene testa a Morozov e la Francia che va a vincere meritatamente, oui!
In conclusione ecco l’analisi del Coach Mirko Nozzolillo sui suoi atleti in gara oggi: “Mi dispiace molto per Ciccarese, ha lavorato benissimo, oggi qualcosa non è andato nel verso giusto, deve reagire già da domani! Mencarini continua a progredire nei 100 e sta facendo una grandissima esperienza internazionale. Pesce peccato il centesimo, ma nel 100 sicuramente non si esprime alla grande, faremo meglio il 50. Le 2 ragazze benissimo. Silvia mi è piaciuta tantissimo, soprattutto negli ultimi 15 metri! 25.90 è un gran tempo. Erika con questa medaglia mette la ciliegina sulla torta di una stagione fantastica. Adesso però devono tutti rimanere concentrati. L’europeo è appena cominciato!”
RISULTATI DAY ONE PM – FINALS AND SEMI
START LIST DAY 2 AM

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

Il fenomeno Benedetta Pilato!

Non sembra vero, la piccola Benny ha eguagliato Ruta Meilutyte, non so se lo avete razionalizzato bene tutti, questo apre prospettive molto...

Mindfulness e autoconsapevolezza – Diego Polani da Nuoto.com

La continua paura di segregazione attualmente generata dai colori delle regioni italiane del Covid-19 ci fa capire quanto con questa seconda ondata...

Stay Connected

21,088FansLike
0FollowersFollow
2,429FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

Il fenomeno Benedetta Pilato!

Non sembra vero, la piccola Benny ha eguagliato Ruta Meilutyte, non so se lo avete razionalizzato bene tutti, questo apre prospettive molto...

Mindfulness e autoconsapevolezza – Diego Polani da Nuoto.com

La continua paura di segregazione attualmente generata dai colori delle regioni italiane del Covid-19 ci fa capire quanto con questa seconda ondata...

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: