some image

Author Antonio Fracas

Lignano Sabbiadoro: Qualche riflessione sul GeTur.

News Italia
image

GeTur V50-Ph. Lignanosabbiadoro.it

Lignano
Se c’è una cosa che l’Energy Standard Cup ha confermato è, al di là del potenziale espresso dalla nazionale italiana giovanile, la predisposizione dell’impianto natatorio Getur ad accogliere grandi manifestazioni.

Un abbinamento, quello Lignano-nuoto, iniziato giusto dieci anni fa (2005) con gli Eyof che hanno inaugurato la struttura.

Da allora la nota località balneare friulana ha visto un incessante susseguirsi di importanti manifestazioni, sia nazionali che internazionali.

Dal medesimo anno si svolge il Trofeo Città di Lignano che richiama ogni volta più di 1000 atleti. Dal 2007 Lignano ospita i campionati Libertas (quest’anno in programma a giugno) e anche il Centro Sportivo Italiano ha scelto nuovamente il villaggio Getur per ospitare i suoi Campionati Italiani (al via il 30 maggio prossimo. Nel 2014 è stata la volta dell’European Force League, evento che ha coinvolto il personale delle basi Nato di tutta Europa e che ritornerà (forse) a novembre 2015. A Lignano sono poi di casa le gare del circuito regionale Master Fin Veneto.

Detto del nuoto, passiamo al Salvamento.

Nelle 8 corsie della vasca si sono Continua a leggere

Energy Standard Cup 2015: Tripletta Italia!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , International News
Team Italia - Ph.By Marco Razzetti

Team Italia – Ph.By Marco Razzetti

Lignano

Tripletta! Terza edizione e terza vittoria nella classifica a squadre per l’Italia all’Energy Standard Cup, ospitata a Lignano Sabbiadoro dopo le edizioni di Mosca e Ucraina.

11225671_884127481633575_1008306258_n1576 punti per finire sul gradino più alto del podio. Piazza d’onore per la Gran Bretagna (1376) e a seguire Energy Standard (1335) e Germania (1259).

Nel quarto e ultimo turno i ragazzi terribili di coach Walter Bolognani hanno messo in saccoccia 5 ori, 9 argenti e 5 bronzi.

Inizio in pompa magna nei 400 stile libero U16 con la doppietta della premiata ditta Elena Pravato (4’25”63, primato personale) e Giulia Berton (4’25”85, pp). Tra i maschi è arrivato il bronzo di Andrea Manzi (4’00”66).

Nella farfalla altro bronzo con Maria Ginevra Masciopinto (1’03”32,pp), argento con Luca Chirico (56”71, pp), bronzo con Ilaria Cusinato (1’01”07, pp), argento con Giacomo Carini (54”43) ma per un solo, maledetto centesimo!

Lo stesso centesimo che ha beffardamente negato il bronzo a Giovanni Izzo (55”47, pp).

Nei misti, Annachiara Mascolo si è presa il bronzo in 2’23”19, Emanuel Fava si è vestito d’argento (2’06”83, pp). Stesso metallo per Anna Pirovano (2’17”58, a un decimo dall’oro!) mentre Lorenzo Glessi ha vinto l’oro con 2’03”58. Applausi per Federico Bracco, separato dal bronzo solo per un decimo.

Nei 50 rana, argento per Sara Gusperti in 34”09. Indovinate che metallo si è preso Nicolò Martinenghi? Altro e terzo oro nei 50 rana in 28”48 e tra gli U18 accoppiata argento&bronzo con Andrea Castello (28”82) e Alex Baldisseri (29”22).

Passiamo alle staffette 4×100 stile libero. Oro alle donne U14 (Borra, Masciopinto, Birro, Pravato) in 3’57”11; oro agli U16 (Razzetti, Petriella, Martinenghi, Fava) in 3’31”47; argento alle U16 (Lamberti, Cusinato, Quaglieri, Pirovano) in 3’52″91; argento agli U18 (Frigo, Proietti Colonna, Carini, Izzo) in 3’24″79.

Il giudizio finale lo lasciamo al c.t. Walter Bolognani al video che ci ha gentilmente concesso, presto sarà online su swimmingchannel.it!

Doveroso ringraziare l’organizzazione FIN e Energy Standard per la celerità e la cortesia nel fornirci tutte le informazioni necessarie per tenervi aggiornati.

Da Lignano Sabbiadoro è tutto!

Arrivederci con Swimming Channel alla prossima manifestazione!

IMG_0866.JPG

Antonio Fracas

Energy Standard Cup: Day 3 – ancora medagie Italia!

International News

_DSC2240Lignano

6 ori, 3 argenti e 2 bronzi.

È questo il bottino della troupe azzurra al terzo turno della Energy Standard Cup di Lignano che cede a Gran Bretagna, Germania e all’Energy Standard Team in sei gare (800 sl, 50 dorso donne, 200 farfalla donne e uomini, 100 rana donne, tutti tra gli U16, e 100 rana uomini U18).

Ma c’è di che sorridere ugualmente. Il medagliere sorridere e il primo posto nella classifica a squadre è al sicuro (Italia 1162, Gran Bretagna 1011, Energy Standard 975 e Germania 922).

Turno del mattino che si è aperto con l’argento di Giovanni Barison nei 1500 stile libero U16 chiusi in 16’07”91 (primato personale) cui ha fatto seguito il secondo argento con Andrea Manzi tra gli U18 in 15’55”88.

L’oro arriva poco dopo con il solito Nicolò Martinenghi nei 100 rana, vinti in 1’02”95.

Sulla stessa lunghezza d’onda ha viaggiato (pardon, nuotato) Giulia Verona, oro nella stessa distanza in 1’09”63.

La farfalla è stata prima d’argento con Ilaria Cusinato (2’13”95 nei 200) e poi d’oro con Giacomo Carini (2’00”13).

Ma anche Emanuel Fava, al pari di Martinenghi, ha proseguito col suo monologo e si è Continua a leggere

Energy Standard 2015: Seconda parte-L’Italia si conferma al comando!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia

IMG_5698-0.JPG L’Energy Standard Cup parla sempre più italiano.

Anche nel pomeriggio, in occasione del secondo turno, gli azzurrini di Walter Bolognani hanno sfoggiato un nuoto da numeri uno che ha fruttato 8 ori, 4 argenti e 6 bronzi. Il medagliere ora dice 16 ori, 9 argenti e 10 bronzi.

Pronti via ed è subito doppietta con Elena Pravato e Giulia Berton nei 200 sl U14, rispettivamente in 2’06”43 e 2’07”06. Per entrambe è nuovo personal best. Due minuti dopo ancora gradino più alto del podio con Luca Chirico (U16), che stoppa in 1’55”35 (pb).

Nello stile libero la pattugli azzurra coglie anche il bronzo con Ilaria Cusinato in 2’04”17 (pb). Solo 6/100 costringono invece Alessio Proietti Colonna al 4° posto nella medesima distanza con 1’53”40, beffato dall’inglese Thomas Atkinson.

IMG_5689.JPG

Nicolò Martinenghi (sx) ed Emanuel Fava (dx)

Nel dorso maschile U16 D Emanuel Fava detta legge in Continua a leggere

Energy Standard 2015: Dopo il primo turno l’Italia conduce!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia

IMG_5646.PNGLignano

“Take your marks” and go!

L’Energy Standard Cup ha preso finalmente il via in una soleggiata Lignano la cui piscina olimpionica Getur sta ospitando le nazionali giovanili di Italia, Germania, Gran Bretagna e la compagine mista russo-ucraina dell’Energy Standard Team.

Per l’Italia, al comando nella provvisoria classifica a squadre, subito otto ori con Giovanni Barison (400 misti, 4’33”69), Sara Franceschi (400 misti, 4’51”97), Giulia Borra (100 sl, 58”19, prima personale), Emanuel Fava (200 dorso, 2’04”72), Jacopo Bietti (200 dorso, 2’01”22, pp), Sara Gusperti (50 farfalla, 28”23, pp), Alberto Razzetti (50 farfalla, 25”21, pp), 4×200 sl (Chirico, Mascolo, Razzetti, Berton, 8’07”77). Cinque gli argenti, andati al collo di Matteo Cattabriga (400 misti, 4’35”88), Giacomo Carini (400 misti under 18, 4’29”69), Luca Chirico (100 sl, 52”88, pp), Ilaria Cusinato (50 farfalla, 27”93, pp), Giovanni Izzo (50 farfalla, 24”93). Continua a leggere

Tutto pronto per l’Energy Standard: la parola a coach Bolognani.

Tag:, , , , , , International News

IMG_5646.PNGIl nuoto azzurro ritorna a Lignano, da cui mancava dagli Eyof 2005. L’appuntamento è per domani e domenica nella piscina Getur dove le nazionali giovanili di Italia, Germania, Gran Bretagna e l’Energy Standard Team (atleti russi e ucraini insieme) si contenderanno l’Energy Standard Cup, giunta alla sua terza edizione dopo le tappe in Ucraina (2013) e Russia (2014).

Per la nazionale italiana il week end costituirà una buona opportunità per testare la propria preparazione fin qui giunta, in funzione dei successivi e ben più importanti appuntamenti dell’anno: Coppa Comen, Eyof, Mondiali Giovanili, Giochi Europei.

Raggiunto telefonicamente, il direttore tecnico della nazionale giovanile Walter Bolognani ha presentato la manifestazione: «Per i nostri 40 atleti sarà un utile confronto e gli stimoli che ne deriveranno serviranno per crescere ulteriormente. Il regolamento dell’evento è un po’ particolare, con le categorie Ragazzi e Juniores insieme e 5 atleti per ogni anno di nascita». Più di qualcuno, insomma, dovrà fare gli straordinari e coprire diverse distanze, come nel caso del goriziano Lorenzo Glessi (200 e 400 misti, 50, 100 e 200 dorso). Continua a leggere