Assoluti DAY 5: Cusinato che emozione, Detti che rimonta, Ceccon che record, Carini che fenomeno!

Una delle cose che non riesco sicuramente a fare è quella di scrivere un articolo sul mio amato sito Web in modo formale, perché di fatto si è vero bisogna parlare dei risultati, dei numeri, di tutte quelle belle statistiche che interessano il nostro mondo del nuoto ma, io sono molto più interessato alle persone piuttosto che ai numeri, non ci posso fare niente, perciò oggi non parlerò di numeri ma parlerò delle persone! L’ultima giornata di campionato assolutI di Riccione è iniziata con la finale dei 100 rana donne vinta dalla regina di Riccione ELISA Celli per la quale io ho tanta stima, una persona davvero splendida che oggi ha vinto  la sua finale di consolazione in 1:09. 84

Martina CarraroStamattina avevo annunciato la buona prestazione di Martina Carraro nelle batterie di qualificazione  sempre nei 100 rana, mi sono limitato a dire poche cose nel tentativo di non portare troppa sfiga e fare in modo che questo pomeriggio accadesse ciò che infatti è accaduto! La bravissima Martina ha siglato il nuovo record italiano assoluto nuotando 1:06. 41 e con questo tempo lei adesso sarà formalmente autorizzata al suo rientro dal Brasile a tatuarsi i cinque cerchi olimpici che ogni sportivo che si rispetti desidera avere addosso! Stima incondizionata! E spero presto ci possa concedere una nuova intervista!

Sul secondo gradino del podio Ilaria Scarcella che deteneva il precedente primato, nettamente ritrovata mi piace moltissimo il suo modo di essere solare, sempre divertita in ciò che fa, perlomeno questo è quello che io vedo ogni volta che la incrocio a bordo vasca, ci piace!

È salita sul podio anche Arianna Castiglioni nonostante i guai fisici che l’hanno accompagnata già da un po’ di tempo, 1:08. 69 di poco dietro Ilaria che ha nuotato 1:08. 46

Avevo annunciato anche la grande prestazione in batteria nei 200 delfino di Giacomo Carini, stamattina 1:58. 28 che lasciava davvero pensare a quale potesse essere la prospettiva per il pomeriggio e infatti il grande Giacomo è esploso, nuotando il nuovo record Italiano cadetti in 1:57. 01  e salendo sul gradino più alto del podio davanti a Matteo Pe lizzati in 1. 57. 80 e Francesco Pavone in 1. 58. 14, per Giacomo ovviamente anche il conseguimento del tempo limite per i campionati europei di Londra a prescindere dalla medaglia d’oro che comunque gli garantisce il posto nella nazionale maggiore!

Lo conosco poco effettivamente, mi sembra un po’ timido, speriamo risponda ai miei messaggi in cui gli chiedo di avere il privilegio di poter fare un’intervista con lui, speriamo risponda presto!

imageLe regine di Mirko Nozzolillo sono sempre in testa alla velocità sui 50 metri, questa volta ad avere la meglio nei 50 stile libero è stata Silvia di Pietro che ha vinto nettamente in 25. 05 davanti alla sua amica del cuore Erica Ferraioli in 25. 51 che e stata brava ma forse anche un po’ fortunata e ha resistito all’attacco di Aglaia Pezzato che ha nuotato un solo centesimo meno veloce di lei, 25. 52!

imageIl re di Riccione stamattina lo avevo definito il terzo incomodo, in effetti in testa c’era Stefano Mauro Pizzamiglio seguito da Niccolò Bonacchi ma di pomeriggio le posizioni dei tre si sono completamente capovolte! Ha vinto ancora una volta Simone Sabbioni in 25. 09 nel suo perfetto equilibrio tra goliardia e serietà,  penso che questo sia il suo vero segreto, vincente dentro ma divertito in ogni cosa che fa, anche quando si fatica! Secondo Nicolò Bonacchi in 25. 28 e terzo Stefano Pizzamiglio in 25. 37 a pari merito con un altro personaggio del nostro mondo del nuoto davvero divertente, Mirko di Tora, ancora una volta su un podio assoluto! Da applausi anche Matteo Milli a soli cinque centesimi dal podio ed è per me un gradito rientro quello di Fabio  Laugeni Laugeni che dopo un lungo periodo difficile sta rientrando finalmente sui suoi altissimi livelli, forza FABIO!

imageNella finale di consolazione la prestazione bomba l’ha siglata Thomas Ceccon della Leo sport Villafranca, classe 2001 allenato da Alberto Burlina e Riccardo Wenter, l’altissimo e talentuoso dorsista ha siglato ancora una volta  e per la seconda volta quest’oggi il nuovo record italiano ragazzi, stamattina 26. 55 e questo pomeriggio 26. 35!

Quando vedo i post nei social network del suo allenatore capisco benissimo quali possono essere le sue emozioni nell’aver visto la sua fortissima atleta Simona Quadarella crescere negli anni e diventare la campionessa italiana assoluta prima negli 800 stile libero e oggi anche nei 1500,16:15. 39 in una gara che in effetti non ha avuto storia  sebbene il tempo siglato oggi da Simona non sia il suo migliore, Christian Minotti il suo allenatore, senza dubbio aldilà del fatto che abbia il tatuaggio con i cinque cerchi addosso deve essere un allenatore molto competente, del resto i risultati lo dimostrano, bravi entrambi!

imageNella stessa serie ha gareggiato anche Giulia Gabbrielleschi che per me rappresenta un esempio di perseveranza come solo i vincenti sanno dimostrare, 16:29,46 per prendere finalmente un’altra medaglia importante che in effetti penso si meriti pienamente !

Anche per lei negli anni passati qualche problema fisico che le ha fatto cambiare il percorso ma è tornata, è tornata prima nel nuoto in acque libere conquistandosi un posto nella nazionale e adesso anche nel nuoto in vasca, brava Giulia! Per chi è stato meno attento sugli spalti probabilmente c’era Diletta Carli che stamattina ha nuotato la seconda serie in 16:29. 88 e probabilmente ha seguito la gara di Giulia Gabbrielleschi riconoscendo nei sui passaggi qualche similitudine con la sua gara,  la sfida a distanza si è conclusa con quattro decimi di differenza tra le due toscane, a favore di Giulia Gabbrielleschi…

È un grande Luca Pizzini quello che ha vinto i 200 rana, per come lo ricordavo io fisicamente mi sembra piuttosto voluminoso muscolarmente ma evidentemente il lavoro svolto è stato quello giusto, infatti l’atleta del centro sportivo carabinieri oggi ha nuotato 2. 10. 62 conquistando di diritto l’accesso agli europei di Londra ma con la certezza di essere ad alti livelli perché comunque ha nuotato sotto il tempo limite richiesto dalla federazione fissato in 2:11.0

In Gran Bretagna meriterebbe di andarci anche Flavio Bizzarri oggi secondo in 2:11. 30 a soli tre decimi dal tempo limite, chissà che non ci possa essere uno spiraglio anche per lui…

Nicolò Martinenghi - ph.Marco Razzetti
Nicolò Martinenghi – ph.Marco Razzetti

Nella finale B ha vinto Nicolò Martinenghi in 2:13. 02, per come lo conosco mi sembra strano che stamattina possa aver passeggiato troppo con la certezza di entrare nella finale più veloce, di fatto è rimasto escluso e con questo tempo oggi sarebbe arrivato quarto, resta comunque il conseguimento del tempo limite per i campionati europei di categoria.

imageGare belle questo pomeriggio ce ne sono state tante, ma quella che più mi è piaciuta è stata quella di 200 misti donne vinta da Ilaria Cusinato in 2:12. 71 ovvero il nuovo record italiano di categoria, ma aldilà di questo la cosa più bella è stata vedere lei scoppiare in lacrime per la felicità  dopo aver vinto la finale di questo pomeriggio, perché alla fine aldilà del risultato la cosa più bella è vedere la felicità di un atleta che raggiunge un grande obiettivo dopo tantissimi sacrifici, questo è molto appagante non solo per l’atleta,  ovviamente per gli allenatori ma anche per i tifosi come papà Luca che esultava giustamente in tribuna e per quelli come me appassionati di sacrificio e nuoto! Brava Ilaria!

Merita grandissimi applausi anche Luisa Trombetti che in rimonta ha conquistato l’argento in 2:12. 95 e per poco non riusciva a toccare per prima, sul terzo gradino del podio Carlotta Toni in 2:13. 06

Da segnalare nella finale di consolazione anche il quarto posto della piccola ma fortissima classe 2002 Roberta Circi che oggi ha nuotato 2:20. 31

Gabriele Detti - ph.Marco Razzetti
Gabriele Detti – ph.Marco Razzetti

Ma veniamo ai 200 stile libero maschi, una gara davvero incredibile che visto l’andamento stava per sorprendere tutti i presenti ma anche quelli che seguivano la gara nella diretta su Rai sport 1,  passaggio fulmine in 24,30 per Luca Dotto che da subito si è messo al comando della gara girando ai 100 metri in 52. 04 nettamente davanti su tutti, terza vasca in 27. 93 e un vantaggio ancora consistente sugli avversari ,  Luca sicuramente voleva emulare le gesta dell’australiano Cameron McEvoy che di recente durante i campionati nazionali ha vinto sia i 50 che i 100 e i 200 stile libero, a rovinargli la festa ci ha pensato Gabriele Detti che ha chiuso l’ultima vasca in 26. 58 superando Luca di soli  due centesimi, 1. 47,72 per Gabriele e 1. 47,74 per Luca, gara davvero entusiasmante! Sul terzo gradino del podio Andrea d’Arrigo in 1. 48. 36 davanti a Filippo Megli in 1. 48. 58 al quale  oltre un posto nella staffetta per Londra rimarrà anche la grande soddisfazione di aver battuto Filippo Magnini quinto in 1. 48. 60

Adesso non resta che aspettare la finale di domani della coppa Brema dopodiché la prossima settimana sarà il turno dell’Energy Standard di Lignano Sabbiadoro ma per questo apriremo un nuovo capitolo!

Nel frattempo ecco i risultati completi delle batterie di questa mattina e delle finali di questo pomeriggio!

RISULTATI DAY 5 AM

RISULTATI DAY 5 PM

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

EuroFondo a Budapest: ecco gli azzurri.

Da federnuoto.it La nazionale di nuoto in acque libere sarà rappresentata da 13 atleti...

Ma quanto è andato forte Scott Duncan nei 200 misti?

Da Swim Vortex "For me, sitting here right now after that race, there’s so...

Un brutto guaio per Sarah Sjöström!

Lo ha annunciato proprio lei nei suoi social con tanto di foto allegata, si tratta di frattura...

Stay Connected

21,994FansLike
0FollowersFollow
2,429FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

EuroFondo a Budapest: ecco gli azzurri.

Da federnuoto.it La nazionale di nuoto in acque libere sarà rappresentata da 13 atleti...

Ma quanto è andato forte Scott Duncan nei 200 misti?

Da Swim Vortex "For me, sitting here right now after that race, there’s so...

Un brutto guaio per Sarah Sjöström!

Lo ha annunciato proprio lei nei suoi social con tanto di foto allegata, si tratta di frattura...

CONVEGNO ALLENATORI NUOTO: LA FIN RADDOPPIA!

Dopo il grande successo della prima giornata della settimana scorsa, la Federazione Italiana Nuoto ha deciso di...

LIVORNO AQUATICS: NON SOLO NUOTO!

Livorno, 20 gennaio 2021 Pioggia di soddisfazioni per le sincronette impegnate alla piscina “Nannini”...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: