Assoluti Day 3 PM – L’apoteosi!

A Riccione si è conclusa un’altra giornata di quelle fenomenali! Conclusa con l’apoteosi e sempre grazie ad una rimonta clamorosa complice un crollo altrettanto clamoroso nella 4 × 200 stile libero donne, con ovviamente protagonista Federica Pellegrini impositivo e purtroppo Giada Galizi in negativo, ma partiamo dall’inizio!

Nella prima gara in programma si è rinnovata la sfida tra Piero Codia e Matteo Rivolta nei 50 delfino, solo questa volta il primo posto è rimasto all’atleta dell’ Esercito che ha nuotato 23. 56, ovviamente secondo Matteo Rivolta in 23. 82 è sotto i 24 secondi è andato anche il bravissimo ed emergente e Daniele D’angelo che ha siglato un ottimo 23. 96!

Nel frattempo Luca Dotto prendeva le misure e scaldava i motori arrivando quinto in 24. 12, le misure per ciò che sarebbe poi accaduto in tarda serata…

Finale B vinta da Fabio Scozzoli in 24.18 che sarebbe valso il sesto posto in finale A.

Luisa TrombettiStefania Pirozzi ha dato forfait nella finale dei 400 misti, quindi è stata battaglia aperta tra Luisa Trombetti, Sara Franceschi, Carlotta Toni, Ilaria Cusinato!

Nella prima frazione inevitabilmente è andata avanti Alessia Polieri dopodiché è iniziata la bagarre! Quasi tutta la gara testa a testa tra le 4 bravissime ma è stata fondamentale l’ultima frazione di Luisa Trombetti chiusa in 1:03.74  che le ha regalato la vittoria in 4:38. 54 e quindi anche il pass per i campionati europei di Londra! Dietro di lei abbastanza vicina Sara Franceschi ha siglato il nuovo record italiano cadetti nuotando 4:40. 03 e precedendo Carlotta Toni in 4:41. 27, ma è stata altrettanto brava anche Ilaria Cusinato quarta in 4.42.18!  Per Anna Pirovano sesta classificata un tempo davvero buono, 4:48. 34 a soli tre decimi dal tempo limite per i campionati europei juniores, vediamo che succede nelle valutazioni del mister Walter Bolognani… In finale B Martina Rosa a nuotato 4:49,59 per la settima posizione globale.

Gabriele Detti - ph.Marco Razzetti
Gabriele Detti – ph.Marco Razzetti

Gabriele Detti, che dire, questo pomeriggio ci ha deliziati con una prestazione eccezzionale, lanciatissimo verso una grande crono sin dalla prima bracciata, determinato come non l’abbiamo mai visto, dopo i 1500 dell’altro giorno era nell’aria che potesse siglare un tempo grandioso e così è stato! Terzo tempo mondiale stagionale vicinissimo al record italiano assoluto! 3.43.97 facendo tremare un record storico che tiene dal 2000 quando Massimiliano Rosolino lo siglò alle olimpiadi di Sydney nuotando 3.43.40, chissà se questa estate Gabriele sarà al posto giusto e nel momento giusto! Adesso i suoi avversari dovranno stare attenti perchè Gabriele è uno che le cosidette le ha quadrate e adesso sarà ancora più galvanizzato per questi suoi successi che farà di tutto per andare a Rio in forma strepitosa, e coach Stefano Morini sa bene come farlo arrivare! a suon di chilometri!

Secondo Andrea Mitchell D’Arrigo in 3.50.82, il tempo per Rio è lontano anni luce e quello per Londra anche, pensavo che la permanenza negli Stati Uniti fruttasse di più ma purtroppo così non è, peccato. Terzo Domenico Acerenza in 3.51.20, voglio però fare un applauso all’eterno Samuel Pizzetti che ancora oggi era in una finale A degli assoluti!

Margherita Panziera ha confermato la sua prima posizione nella lista delle donne nei 200 dorso, vittoria in 2:10. 91 e partecipazione ai campionati di Londra, seconda sul podio  Carlotta Zofkova in 2.11.97 e terza l’emergente Letizia Paruscio in 2.14.39  di pochissimo su Camilla Tinelli in 2.14.57

Cristopher Ciccarese - Ph.Marco Razzetti
Cristopher Ciccarese – Ph.Marco Razzetti

Per 150 metri tutti nella tribuna gremita dello stadio del nuoto di Riccione hanno pensato all’ennesima grande prestazione di Simone Sabbioni, in acqua c’erano i 200 dorso, ma purtroppo l’epilogo per i suoi tifosi è stato diverso, l’ultima frazione chiusa in 31.94 ha fatto sì che la grandissima e solita rimonta di Luca Mencarini  avesse luogo anche oggi, infatti il secondo 100 nuotato dal talentuoso romano classe 1995 equivale ad 1:00. 39 e se anche non è stato il rientro più veloce della finale gli ha regalato la vittoria con tempo limite per gli europei di Londra, 1:58.05  ma attenzione perché in realtà c’è un altro grande protagonista della gara ovvero Cris Ciccarese che ha nuotato pure lui una gara quasi perfetta, 27. 27 ai 50 m, 57. 00 a metà gara, 30. 21 nel terzo 50 ovvero 1:27. 21 ai 150 metri e anche in questo caso la chiusura un po’ troppo alta rispetto a quella di Mencarini è stata fatale, 30,94 per Cris che però ha chiuso in 1:58. 15 ovvero sotto il tempo limite richiesto dalla federazione per andare in Inghilterra il mese prossimo con una grande gioia sia per l’atleta che per la sua famiglia a fare il tifo in tribuna! Cristopher ha commentato così la sua gara: “La gara di oggi è stata particolare, già da stamattina non mi sentivo benissimo in acqua però oggi pomeriggio sapevo che sarebbe stata una gara difficile e ci sarebbe voluta molta testa, fortunatamente ho azzeccato la gara giusta e anche se di poco ho fatto il tempo limite per gli Europei, Luca è stato molto bravo e Simone a dir poco eroico 😂 , ora si deve solo continuare a lavorare per cercare di migliorarsi!”

Da segnalare la bella prestazione di Michele Malerba quarto in 1:59. 47 davanti a Mattia Aversa in 1:59. 51, il secondo 100 di Michele Malerba è stato nuotato in 60. 63, il più veloce della gara!

Sempre nei nei 200 dorso Jacopo Bietti in finale ha confermato la sua partecipazione ai campionati europei di categoria nuotando questo pomeriggio 2:00.11, ma insieme a lui ci sarà anche Lorenzo Mora vincitore della finale B che ha nuotato 2:01. 09 perfettamente in linea con il tempo limite imposto dalla federazione!

ilaria Bianchi, Aurora Petronio, Arianna Letrari
ilaria Bianchi, Aurora Petronio, Arianna Letrari

Voleva un passaggio più veloce e lo ha avuto! Ilaria Bianchi nella sua gara ovvero i 100 delfino ha centrato il tempo limite della tabella B per Rio, stamattina 27.40 a metà gara era troppo lento così di pomeriggio 27.02 con ritorno in 30.85 per un totale di 57.87 ad un decimo dalla tabella A fissata in 57.7 mentre la B è fissata in 58.2 comunque conseguita anche la mattina! Questa è la terza olimpiade per la brava Ilaria che con soddisfazione ha commentato via whatsapp: “Mi aspettavo un pochino meglio comunque rispetto al tempo di dicembre che era 57.80, però bene ora partiamo da qui!

CloroÈ un podio forse inaspettato ma di sicuro che da enorme gioia quelli di Aurora Petronio e Arianna Letrari! La prima d’argento in 59.85 e la seconda terza in 59.99, se la memoria non mi inganna è il loro primo podio assoluto ma potrei sbagliarmi, in ogni caso entrambe da applausi per la felicità dei loro tifosi in tribuna in particolar modo CLORO, il fedele compagno di Aurora Petronio che dalla tribuna ha fatto il tifo sin dal riscaldamento!

Luca Dotto - ph.Marco Razzetti
Luca Dotto – ph.Marco Razzetti

Ecco l’apoteosi numero 1, quella scaturita dalla prima frazione di Luca Dotto nella 4×100 stile con il gruppo sportivo forestale, non contento del crono di martedì Luca ha nuotato il nuovo record italiano assoluto e secondo tempo mondiale stagionale, il suo 47.96 è semplicemente straordinario ottenuto con un passaggio spaventoso in 22.72 e con un rientro in 25.24 e apre uno scenario diverso in prospettiva Rio!

Da segnalare tra i primi frazionisti in gara il tempo di Michele Santucci che si è migliorato rispetto alla gara individuale nuotando 49.34 con le Fiamme Azzurre, meglio rispetto alla finale di martedì anche Alessandro Miressi in 49.64 e Luca Leonardi in 49.14 che però già aveva fatto meglio nell’individuale.

Per la cronaca la vittoria è andata comunque alle Fiamme Oro in 3.18.04 (Leonardi, Pizzamiglio, Spadaro) nonostante l’assenza di Marco Orsi che è stato sostituito degnamente da Matteo Rivolta che lanciato ha nuotato 50.07 (tra poco va più veloce a delfino! 😃), seconda l’Aniene in 3.19.69 con Magnini, D’Angelo, Di Giorgio e Boffa (48.99!!!), terze le Fiamme Gialle con Di Cola, Maglia, Latrofa e Bori in 3.20.20

Federica Pellegrini - ph.Marco Razzetti
Federica Pellegrini – ph.Marco Razzetti

L’apoteosi numero due, quella finale della 4×200 stile libero donne con una sfida tra Aniene e Fiamme Oro a dir poco avvincente, dopo la prima frazione avanti l’Aniene con Rachele Ceracchi in 2.01.28 contro Diletta Carli ha nuotato 2.02.51 piuttosto sottotono rispetto i suoi standard, mentre le avversarie restavano dietro ecco in acqua Erica Musso per le Fiamme Oro capace di un ottimo 1.58.35  che staccava Margherita Panziera di ben 5″11 centesimi (2.03.46), nella terza frazione ancora in vantaggio il gruppo sportivo della Polizia con Stefania Pirozzi che ha chiuso con un tempo alto per le sue capacità ovvero 2.01.29 ma tuttavia prendeva ancora vantaggio sull’Aniene perché Simona Quadarella chiudeva in 2.03.88 e così il vantaggio si è portato a 6″29 centesimi e in ultima frazione partivano Giada Galizi per le Fiamme Oro e Federica Pellegrini per l’Aniene, a questo punto si sono aperte le scommesse, in tribuna come a casa, memori delle imprese della Pellegrini anche lo scorso anno ci si domandava se potesse essere in grado di recuperare un tale gigantesco svantaggio, quindi Giada Galizi al primo 50 ha virato in 26.58 aumentando il vantaggio perché la sua inseguitrice ha nuotato 26.99, seconda parte Galizi 56.52 e Pellegrini 56.34, ecco pareggiato il conto della prima frazione, forse un passaggio troppo azzardato per Giada che di sicuro avrà sentito addosso una pressione spaventosa al punto tale che il terzo 50 lo ha nuotato in 32.07 con la IENA che si avvicinava in modo aggressivo come a voler mangiare la preda, 29.71, così complice il crollo clamoroso nella quarta vasca di Giada Galizi (33.36!) Federica Pellgrini ha raggiunto e superato l’avversaria con un quarto 50 nuotato in 28.81 per un totale di 1.54.86!

Senza nulla togliere al merito straordinario di Federica Pellegrini che sicuramente fa spavento solo vedersela affianco, mi sento di dire che per Giada Galizi dev’essere stata una serataccia da dimenticare e spero che archivi questa gara andata male ritrovando il suo talento che è davvero enorme! Brava Federica e forza Giada!

Adesso non resta che proporvi il file completo grazie al servizio MICROPLUS che gestisce sempre alla grande i risultati live e in archivio, perciò se siete curiosi cliccate qui per i risultati completi della serata!

Domani quarta giornata con questo programma:

10:00 200 m Stile Libero Donne – Eliminatorie
10:23 200 m Misti Uomini – Eliminatorie
10:47 50 m Dorso Donne – Eliminatorie
11:00 50 m Stile Libero Uomini- Eliminatorie
11:12 50 m Rana Donne – Eliminatorie

Corrado Sorrentino
Swich Founder

Related Articles

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...

Vi siete mai chiesti che tipo di valore ha e quanto vale far parte di una associazione sportiva?

Non posso fare a meno di notare questa pubblicazione dell’esperto Paolo Tondina, un pensiero piccolo ma molto...

Stay Connected

20,832FansLike
0FollowersFollow
2,408FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

Azzurri a Livigno

Da Federnuoto.it Una selezione di atleti di interesse nazionale svolgerà un raduno collegiale a...

7 COLLI 2018 – FINALE A 100 RANA DONNE CON UNA STREPITOSA EFIMOVA! 1.04.98!

È vero è un video un attimo datato, me lo sono ritrovato tra i dispositivi e così mi è sembrato giusto riproporlo...

Vi siete mai chiesti che tipo di valore ha e quanto vale far parte di una associazione sportiva?

Non posso fare a meno di notare questa pubblicazione dell’esperto Paolo Tondina, un pensiero piccolo ma molto...

LORENZO ZAZZERI – IL CAPOLAVORO!

Swimming Channel nacque con lo scopo di valorizzare i giovani nuotatori italiani e non solo, chiaramente mi...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: