some image

Swimming Channel

Assoluti 2016 – Finali Day 4:

Glessi – Quaglieri – De Memme, che “Sorriso”!

Tag:, , , , , , , , , Eventi, News Italia No comments
featured image

Nella gara di apertura della quarta giornata di finali a Riccione tutti gli occhi erano puntati naturalmente su Federica Pellegrini, dopo la rimonta clamorosa di ieri nella la staffetta 4 × 200 stile libero tutti non aspettavano altro che i 200 stile di oggi!

Diversamente dal solito la sua gara è partita più veloce, 26. 82 – 55. 73 il passaggio al 100 metri e fino a 150 era perfettamente in linea con il tempo di ieri, infatti la terza frazione è stata nuotata in 29.62 ma la differenza è stata nella quarta vasca chiusa in 29.95 diversamente da ieri che è stata chiusa in 28.81, tempo finale 1:55. 30 comunque abbastanza in linea con la situazione mondiale stagionale che vede in testa la Ledecky in 1.54.43, poi Emma MCKeon in 1.55.83 e Sarah Sjostrom in 1.54.87, quindi perfettamente in corsa per un posto al sole a Rio, in tutti sensi!

Personalmente la cosa che mi è piaciuta di più dei 200 stile di oggi è stata l’esultanza di Martina De Memme  che ha siglato il suo miglior tempo in 1:59. 33 giungendo terza e guadagnandosi quindi il posto nella staffetta per i campionati europei di Londra insieme ad Alice Mizzau oggi seconda in 1.58.71 e Stefania Pirozzi quarta in 1.59.52! Per Martina una conferma che il lavoro in Turchia con il suo coach Corrado Rosso “funziona eccome!” e riguardo la sua esultanza ha detto: “è stata solo un grido di liberazione, le altre gare erano andate bene ma non benissimo, quindi a far bene questa ci tenevo parecchio!”

Nella finale di consolazione Giorgia Romei classe 2000 ha nuotato 2:01. 48 di soli quattro decimi più alto del tempo limite richiesto per i campionati europei di categoria ovvero 2:01. 00.

Turrini, Sorriso, Glessi - ph.Marco Razzetti

Turrini, Sorriso, Glessi – ph.Marco Razzetti

La vittoria di Federico Turrini nei 200 misti era pressoché scontata, così è stato, 1:59.61 ma ciò che è bello è che al secondo posto sul podio è salito il bravo Giovanni Sorriso quest’oggi capace di nuotare 2:00.68 e se la memoria non mi inganna per lui è il primo podio assoluto primaverile, primo come anche quello di Lorenzo Glessi classe 1998 che stamattina ha siglato il nuovo record italiano di di categoria nuotando 2:01. 27 e stasera pur peggiorando il tempo ha colto un grandioso bronzo in 2:01. 79 resistendo alla rimonta di Luca Angelo Dioli che ha nuotato invece 2:01. 85 e quindi solo sei centesimi in più! Per Lorenzo Glessi una giornata speciale ricca di soddisfazione: “Sono contentissimo del risultato dei 2 misti sia per il tempo che per il record italiano stabilito stamattina che per il terzo posto del pomeriggio. Non sono riuscito a migliorarmi forse un po per l’emozione di essere in prima serie e di potermi giocare la medaglia, forse questo mi ha portato a fare uno o due errori in gara ma sono lo stesso riuscito a prendere la medaglia.”

Tania Quaglieri - ph.Swimmingchannel.it

Tania Quaglieri – ph.Swimmingchannel.it

Elena Gemo si è aggiudicata anche i 50 dorso, 28,34 per la brava nuotatrice dell’Aniene davanti ad Arianna Barbieri in 28. 43 e Silvia Scalia in 28. 51, è fantastico il quarto posto di Tania Quaglieri nuotato in 28.53 che equivale al nuovo record italiano categoria juniores ma anche cadetti, brava Tania! Ovviamente questo tempo vale anche per i campionati europei di categoria per i quali il tempo fissato dalla federazione è di 28.8.

Non è riuscita a conseguire questo tempo la juniores Francesca Fresia ma ci è andata vicina arrivando settima in 29. 06, a lei un grande applauso di incoraggiamento, forza Francesca!

Luca Dotto - ph.Marco Razzetti

Luca Dotto – ph.Marco Razzetti

Sarei stato pronto a scommettere che Luca Dotto sarebbe sceso sotto i 22 secondi nei 50 stile libero e così è stato! 21. 91 in una gara davvero entusiasmante spalla a spalla con il secondo classificato Federico Bocchia che ha siglato un ottimo 22. 06, per Luca il tempo limite della tabella B per le olimpiadi di Rio come anche per Federico, infatti il suo tempo rientrerebbe nei parametri se non fosse che con tale parametro l’Italia potrà portare solo un atleta in questo caso Luca Dotto, per Federico Bocchia resta comunque un tempo valido per la partecipazione ai campionati europei di Londra in cui avrà la possibilità di centrare l’obiettivo! Finalmente per Giuseppe Guttuso è arrivato un podio assoluto ricercato da tempo, oggi per l’atleta sardo un grande terzo posto nuotato in 22. 30

Nella finale B della stessa gara con il tempo di 22. 82 Giovanni Izzo ha centrato il tempo limite per i campionati europei di categoria fissato in 22.8

Martin CarraroAvrei scommesso anche su Martina Carraro e sul suo record nei 50 rana ma purtroppo così non è stato, è arrivata comunque la vittoria in 30. 86 davanti ad Arianna Castiglioni in 31. 02 e Ilaria Scarcella in 31. 56, Martina gentilissima ha risposto prontamente alla richiesta di un suo commento per Swimming Channel e così ha scritto sinteticamente: “bene dai volevo fare meglio però fa lo stesso prendo e porto a casa!”

Visto lo stato di forma eccellente di Gabriele Detti avrei scommesso pure su questo, meno male che non l’ho fatto perché avrei perso! Pensavo ad una prestazione vicina al record europeo ma mi sono sbagliato, di fatto il tempo di Gabriele negli 800 stile libero di oggi è un ottimo crono, 7:48. 19 in perfetta solitudine che comunque significa anche il terzo tempo mondiale stagionale dietro Gregorio Paltrinieri che a Milano a nuotato 7:47. 32 e all’australiano Mack Horton che ai campionati australiani ha nuotato 7:46. 07, questo solo a livello puramente statistico perché come tutti sappiamo a Rio questa distanza di gara non ci sarà.

La 4×100 misti donne è stata vinta nettamente dalla canottieri Aniene con Margherita Panzera, Ilaria Scarcella, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini per un tempo finale di 4:03. 75 davanti alle Fiamme Gialle con Arianna barbieri, Arianna Castiglioni, Alessia Polieri e Alice Mizzau in 4:05. 77, terzo il Centro Sportivo Esercito con Laura Letrari, Michela Guzzetti, Claudia Tarzia ed Erica Ferraioli in 4:05. 84

In chiusura la staffetta al maschile vinta dal Centro Sportivo Esercito con Simone Sabbioni, Fabio Scozzoli, Piero codia e Nicolangelo di Fabio che con il tempo di 3:35. 11 hanno siglato il nuovo record italiano assoluto procedendo le Fiamme Oro in 3.35. 30 con in acqua Cristopher Ciccarese, Edoardo Giorgetti, Matteo Rivolta e Luca Leonardi, sul terzo gradino del podio le Fiamme Gialle con Fabio Laugeni, Andrea Toniato, Giacomo Carini, Gianluca Maglia, quest’ultimo in evidenza ha nuotato in frazione lanciata 48. 79! Tra i frazionisti più veloci c’è senza dubbio Luca Dotto che ha nuotato 47. 70, Matteo Rivolta che a delfino a nuotato 50. 68 ma bravo anche Luca Leonardi che ha chiuso la sua staffetta a stile libero in 48.51, bene anche Filippo Magnini in 48. 49 e tornando per un attimo al delfino è ottima la prestazione anche di Piero Codia in 50. 97

Domani ultima giornata di gare e poi domenica sarà la volta della finale di serie A1 e di serie A2 della Coppa Brema, nel frattempo ecco il programma di domani:

10:00 ASSOLUTI FEMMINE 100 m Rana – Eliminatorie
10:13 ASSOLUTI MASCHI 200 m Farfalla – Eliminatorie
10:27 ASSOLUTI FEMMINE 50 m Stile Libero – Eliminatorie
10:37 ASSOLUTI MASCHI 50 m Dorso – Eliminatorie
11:05 ASSOLUTI MASCHI 200 m Rana – Eliminatorie
11:20 ASSOLUTI FEMMINE 200 m Misti – Eliminatorie
11:38 ASSOLUTI MASCHI 200 m Stile Libero – Eliminatorie

Add your comment