some image

Tag Ryan Lochte

Ryan Lochte: 10 mesi di squalifica, l’esclusione dai mondiali e forse carriera finita! Ora farà l’attore!

Tag:, , , International News No comments
featured image

La notizia è fresca e rimbalza nel web alla velocità della luce!

A renderla nota è la giornalista sportiva Christine Brennan che su Usa Today ha annunciato la “soffiata” di una sua fonte anonima che riguarda Ryan Lochte e i suoi 3 compagni di vandalismo Gunnar Bentz, Jack Conger e James Feigen che come tutti ricorderete al termine delle gare di nuoto a Rio si sono resi protagonisti in negativo mettendo sottosopra una stazione di servizio!

In quell’occasione Ryan Lochte aveva fatto delle dichiarazioni false spiegando di essere stato derubato in taxi da qualche ladro che gli aveva puntato la pistola alla testa ma viste le evidenze delle telecamere della stazione di servizio ben presto la verità è venuta fuori, lui e i 3 simpatici nuotatori americani avevano davvero combinato un bel guaio!

Guaio che non è passato inosservato e che nonostante le scuse ha messo in pessima luce la federazione americana che come tutti sappiamo ha delle regole molto rigide per quanto riguarda i suoi tesserati e ancor più per quelli particolarmente in luce che dovrebbero essere di esempio, del resto ricorderete la sanzione propinata a Michael Phelps, la squalifica e l’esclusione dai mondiali di Kazan, sarebbe vergognoso non prendere un duro provvedimento anche nei confronti di Ryan Lochte & C, le regole però ci sono e penso saranno applicate!

La fonte anonima avrebbe annunciato dunque sia per Lochte ma probabilmente anche per gli altri l’arrivo di 10 mesi di squalifica e l’esclusione dai mondiali di Budapest il che vorrebbe dire vista l’età di Lochte che l’eventuale successiva manifestazione internazionale utile sarebbe nel 2019 quando Ryan avrà 35 anni, viste le olimpiadi di Rio è difficile pensare che possa essere ancora in ballo per qualcosa a quella età e per questo se così dovessero andare le cose penso che per lui sarà come mettere la parola FINE alla carriera d’atleta, difficilmente uno come lui si accontenterebbe del circuito americano, chissà che non si dedichi completamente alla carriera di attore, del resto ci ha provato e ci è quasi riuscito facendo credere a tutto il pianeta d’essere stato derubato in Brasile quando invece era stato protagonista di atti di vandalismo, è stato smascherato è vero ma come attore potrebbe essere valido! Anche davanti alle telecamere fa la sua figura!

Che bravi ragazzi!

Trials USA – Preliminari 200 Misti: Record Andrew, Lochte e Phelps (pensieroso!).

Tag:, , , , , , , Eventi, International News No comments

Nella quinta giornata delle finali di qualificazione per le olimpiadi negli Stati Uniti le emozioni sono state tantissime, tra le tante nei 200 misti in semifinale c’è stato un altro record mondiale di categoria, a siglarlo è stato tanto per cambiare il ragazzo prodigio Michael Andrew che già nelle prime due giornate aveva  buttato giù per tre volte quello dei 100 rana!

Questa volta nei 200 misti in barba alla presenza dei super campioni Ryan Lochte e Michael Phelps, Andrew ha portato il mondiale juniores a 1.59.44  prendendo anche il sesto posto per la finale in programma questa notte, perciò considerando ciò che ha fatto già nei 100 rana niente di strano che stanotte ancora una volta abbasserà il record!

Vi propongo le due semifinali insieme così da poter apprezzare il ragazzo prodigio ma anche il principio di sportellate tra Phelps e Lochte! …occhio alle espressioni facciali di Phelps mentre guarda il tabellone con il tempo di Lochte… :-))

 

 

Trials USA: clamoroso neo 400 misti, Lochte Fuori!

Tag:, , , , Eventi, International News No comments
Kalisz- Lochte PH Swimmingchannel.It

Kalisz- Lochte PH Swimmingchannel.It

Clamoroso epilogo a Omaha nei 400 misti!

Vince Chase Kalisz in 4.09.22 ma la notizia che un po avevamo annunciato come possibile è della sorpresa che sarebbe potuta arrivare da parte di qualche outsider, dopo aver dominato il delfino Ryan Lochte ha ceduto il testimone al vincitore Kalisz e fino si 300 metri era ancora sull’aereo per Rio, il crollo clamoroso è arrivato a stile libero (60.56!) e la rimonta altrettanto pazzesca di Jay Litherland (57.38!) hanno fatto sì che il terzo incomodo trovasse l’argento ma sopratutto il via libera per il Brasile al posto del plurimedagliato Ryan Lochte!

Litherland 4.11.02 – Lochte 4.12.02!

RISULTATI DELLA GARA

Minneapolis Finals DAY 2

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , International News, News Italia No comments

IMG_0608.PNGSeconda giornata di finali a Minneapolis, la prima gara in programma ovvero i 200 delfino donne è stata vinta da Camile Adams in 2.08.16 mentre la stessa gara al maschile ha visto una bellissima sfida tra un giovane è un meno giovane, ovvero tra il big per eccellenza Michael Phelps e il giovane emergente Chase Kalisz, gara condotta abbastanza in modo aggressivo per tre vasche dal trentenne di Baltimora, ma nell’ultima vasca ecco il crollo e l’accelerazione del suo 9 anni più giovane compagno di squadra, 1.58.07 per Kalisz e 1.58.38 per Phelps! Continua a leggere

Minneapolis FINALS DAY one

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , News Italia No comments

arena-pro-swim-seriesLa prima giornata di finali a Minneapolis è andata, nella prima gara in programma ovvero i 200 stile libero la vittoria è andata ovviamente alla regina del mezzofondo attuale, Katie Ledecky, Che ha chiuso la distanza in 1. 55. 37 davanti all’altra stella americana Missy Franklin in 1.56.73

La distanza al maschile invece ha visto protagonista Conor Dwyer in 1.47.88 davanti a Ryan Lochte in 1.48.66

Nella terza finale in programma ovvero i 100 rana in versione femminile la vittoria è andata a Margalis Melanie in 1.07.44 di solom1 centesimo su Micah Lawrence mentre tra i maschi ci sono stati quattro centesimi di differenza tra la prima posizione di Sam Tierney (1.00.82) è quella di Cody Miller (1.00.86)

IMG_0566.PNGPiuttosto buoni invece i tempi dei 100 delfino donne, 57. 91 per la vittoria di Kelsi Worrel davanti a Dana Vollmer in 58.07, bisogna però evidenziare che ben sei nuotatrice ci sono andate sotto e 59 secondi e quindi per il momento attuale una gara di ottimo livello! Continua a leggere

ARENA PRO SERIES MINNEAPOLIS

ORE 01.00 LE FINALI DEL DAY 1

Tag:, , , , Eventi, International News No comments

arena-pro-swim-seriesCi sono state delle sorprese!

Due in particolare, la prima che mi fa sorridere è quela dell’esclusione dalla finale A dei 200 stile libero di Michael Phelps, ma insieme a lui ci sono vittime illustri quali Michael McBroom, Tayler Clary e Connor Jaeger!

Provate però ad immaginare quanto si stanno allenando con l’obiettivo Rio e in che condizioni sono!

La seconda è che Katie Ledecky non ha il primo tempo nei 400! Attenzione però, sono i 400 misti! :-) appena più avanti c’è Rebecca Mann, anche lei abbastanza “bambina” prodigio, 17 anni e 4.42 nei misti che non è nulla di speciale ma la signorina è una bella promessa americana.

Ryan Lochte Continua a leggere

ARENA PRO SWIM SERIES 2015 – 2016

SI COMINCIA DA MINNEAPOLIS!

Tag:, , , , , Eventi No comments

arena-pro-swim-seriesInizia la “stagione” dell’ARENA GRAN PRIX, il circuito americano itinerante con Minneapolis come prima tappa il 12/14 novembre al The Jean K. Freeman Aquatic Center at the University of Minnesota ma poi sarà la volta di Austin dal 15 al 17 gennaio fino ad arrivare a giugno a Indianapolis per un circuito che aldilà dei premi in denaro è sempre molto frequentato da moltissimi nuotatori stranieri, delle volte anche italiani, chissà che anche quest’anno non si veda qualcuno dei nostri negli states per un confronto ad alto livello, del resto, questo è l’anno olimpico e in tanto ambiscono ad un posto al sole, e l’Arena Gran Prix potrebbe essere un bel percorso per arrivare a conquistarlo!

Ci sono naturalmente i migliori nuotatori americani e su tutti ovviamente Michael Phelps iscritto in ben 6 gare! Continua a leggere

Golden Goggle Awards:

Le nominations e il link per votare!

Tag:, , , International News, News Italia No comments

logo usa swimmingDopo aver vinto cinque medaglie d’oro a Kazan Katie Ledecky si presenta con cinque nomination al Golden Goggle Awards che avrà luogo domenica 22 novembre al JW Marriott di Los Angeles.

Per chi ancora non lo sa i Golden Goggle Awards sono le premiazioni annuali dei migliori nuotatori o allenatori americani e sono divisi in 8 categorie.

Come di consueto uno spettacolo che ospita non solo gli addetti ai lavori ma anche personaggi famosi extraacquatici al punto tale che per partecipare all’evento ci vogliono un pò di soldini e si può prenotare il proprio posticino sul sito GoldenGoggles.com

IMG_8306.PNGOltre le 5 nominations della Ledecky  ce ne sono delle altre, in alcuni casi paradossali e altre anche scontate, naturalmente Ryan Lochte, Missy Franklin ma nonostante tutte le vicissitudini ecco ancora una volta comparire tra i candidati Michael Phelps! Logicamente, perchè le candidature si basano sulle migliori prestazioni realizzate durante la stagione dai nuotatori americani e come non poter considerare le imprese di Michelone parallele ai mondiali?!?!

Attenzione però, Continua a leggere

ARENA GRAN PRIX CHARLOTTE: IN GARA I VELOCISTI AZZURRI

Tag:, , , , , International News, News Italia

IMG_5818.PNGLa prima giornata dell’Arena Gran Prix di Charlotte è andata, 800 stile maschi e 1500 femmine.

Oggi la seconda giornata in diretta streaming in esclusiva per l’Italia su NUOVA RETE TV (110 DIG TERRESTRE EMILIA ROMAGNA), su www.nuovarete.com ma anche su swimmingchannel.it!!! Con il commento tecnico di Cristina Chiuso e la conduzione di Enrico Spada!

Un appuntamento da non perdere in diretta alle 24.00 con Micheal Phelps, Ryan Lochte nella finale piu attesa dei 100 delfino ma sopratutto la 4×100 stile libero dei nostri azzurri Marco Orsi, Luca Dotto, Michele Santucci e Marco Belotti che dopo i lavori a Auburn nelle finali di oggi saranno in acqua a confronto diretto con Brasile e USA!!!

Da non perdere!

Arrestato Michael Phelps: e sul web impazzano le notizie sempre più gonfiate!

Tag:, , International News
Michael Phelps nella foto di Michael Phelps

Michael Phelps nella foto di Michael Phelps

Se si fosse chiamato Pinco Pallo nessuno se ne sarebbe accorto, ma siccome si chiama Michael Phelps allora in tanti si sentono autorizzati a gridare allo scandalo.
Michael Phelps alle 01.40 di questa mattina (ora americana) è stato fermato dalla polizia di Baltimora mentre percorreva l’interstatale 395 con la sua Land Rover, fermato per aver superato il limite di velocità che in quella strada è di 45 miglia orarie mentre lui viaggiava a 84 oltrepassando la doppia striscia continua.
Dalle dichiarazioni del poliziotto che lo ha fermato pubblicate sul THE SUN si capisce che Michael non ha superato l’alcool test ma che era collaborativo e di fatto il tasso alcolemico non è stato reso noto, dati alla mano, Michelone è stato arrestato e l’auto sequestrata temporaneamente.
Ovviamente Michael che è un uomo di classe ha presto fatto le sue dichiarazioni sul suo account Twitter dicendo quanto segue:
“Earlier this morning, I was arrested and charged with DUI, excessive speeding and crossing double lane lines” ovvero “questa mattina presto sono stato arrestato con l’accusa di guida in stato di ubriachezza, eccesso di velocità e sorpasso della doppia linea”

“I understand the severity of my actions and take full responsibility.”
“Capisco la gravità delle mie azioni e me ne assumo la totale responsabilità”

“I know these words may not mean much right now but I am deeply sorry to everyone I have let down.”
“So che queste parole potrebbero non significare molto ora ma sono veramente dispiaciuto per tutti quelli che ho deluso”
Cristina ChiusoE mentre Ryan Lochte intervistato sull’accaduto ha minimizzato dicendo che “avrebbe potuto prendere un taxi” io mi sono premurato di contattare l’esperta di nuoto americano Cristina Chiuso per sapere cosa ne pensa dell’episodio:
“In America la tolleranza sulle strade è zero e si richiede agli atleti di essere dei modelli in ogni ambito della propria vita, Phelps lo sa e si è già scusato pubblicamente! Vedremo ora se la federazione americana deciderà di prendere provvedimenti o meno in tal proposito.”
Concludo in questo modo, ogni giorno assistiamo ad ogni genere di pietose schifezze e crimini compiuti da reali delinquenti, tutto passa come se nulla fosse, assistiamo alle squalifiche di tanti atleti per uso di doping, critichiamo ma il giorno dopo chi se ne frega, Michael Phelps ha passato la sua vita di sacrifici in acqua e ci ha regalato non poche emozioni, tutt’ora modello usato come esempio da tutto il mondo per insegnare il nuoto a bambini e non solo, l’atleta (non il nuotatore!) più medagliato di sempre nel mondo, gliela vogliamo concedere una birra ICHNUSA in più per festeggiare ogni tanto?
Sia chiaro, non voglio prendere le difese di nessuno, sulle strade non si scherza, i limiti dovrebbero essere sempre rispettati e per fortuna non è successo nulla di grave.
Sapendo però che Michael è un ragazzo con la testa apposto e non certo un delinquente da rissa allo stadio mi sento di dire che L’unico suo errore è stato quello di non prendere il taxi come consigliato da Ryan Lochte, uno che di serate se ne intende! 😉
Chi non ha peccato scagli la prima ICHNUSA!

Michael Phelps: ed ecco la prima vittoria dopo Londra!

Tag:, , International News

20140517-030423.jpg

Barba lunga, capelli anche, un po’ di peli sparsi qua è la e un bel po’ di muscoletti in meno, rieccolo, Michael Phelps sui blocchi del’Arena Gran Prix, questa volta a Charlotte.
Stamattina nei preliminari dei 200 stile libero non ha brillato così è arrivato il 9º posto che sarebbe valsa la corsia centrale in finale B, 1.51 e spiccioli ben lontano dai suoi migliori tempi, ma ovviamente ci sta.
Poco dopo i preliminari dei 100 delfino, due vasche senza troppe pretese per entrare facilmente in finale A con il secondo tempo, questa volta RyanAir Lochte non c’è causa infortunio quindi a parte Eugene Godsoe che ancora non brilla gli altri avversari comunque bravi non appaiono particolarmente preoccupanti.
Tuttavia per assicurarsi totalmente le due vasche a farfalla ecco che Michael rinuncia alla finale B dei 200 stile libero.
Acclamato dal pubblico con i ragazzini in fila per battergli un “5” in uscita dalla camera di chiamata e fotografato dai più grandi nella nuova tribuna allestita dietro i blocchi di partenza, ecco iniziare il rituale, si toglie gli auricolari, maglietta e pantaloncino, sale sul blocco e inizia a sbracciare come fa sempre lui, take your marks e via da subito al comando dopo poche bracciate, 24.38-27.75-52.13 ed il gioco è fatto! Nulla ha potuto il bravo Pavel Sankovic che ha chiuso secondo in 52.72 pur avendo il primo tempo di qualificazione.
Non è cambiato molto rispetto alla precedente tappa di Mesa ma di certo Michael Phelps si sta divertendo, vive sicuramente di rendita ma non sembra intenzionato a stare a guardare, noi invece si, chissà quali sorprese ci riserverà, sarà un rientro spettacolare ricco di imprese oppure un flop come ha fatto qualcun altro?
Ayò!

20140517-030410.jpg