some image

Tag Michael Phelps

MOTIVATIONAL: IL CIELO È IL LIMITE!

Tag:, , , , , , International News, MOTIVATIONAL, News Italia No comments

Lo diamo sempre per scontato, ci poniamo un obiettivo, ci buttiamo in acqua per prepararlo, la prima settimana siamo super motivati e ci diamo dentro come dei guerrieri, poi subentra la stanchezza, guardiamo il cronometro e i tempi di percorrenza iniziano a salire, scende invece la curva della supercompensazione e sciaguratamente senza considerare quest’ultima iniziamo a farci le così dette “seghe mentali”! Ecco che dopo poco tempo iniziamo a mettere in dubbio noi stessi pensando che se dopo così poco tempo gia non siamo più performanti forse c’è qualche problema, non siamo abbastanza bravi? Forse l’allenamento è sbagliato? Cosa sta succedendo? Una settimana fa volavo e adesso “sono fermo”!

È tutto normale, se tu “stressi” il tuo corpo allenandoti forte è normale che le prestazioni non siano più brillanti come prima, devi dargli il tempo di “recuperare“ e armandoti di pazienza devi dare a te stesso il tempo di finire il ciclo di lavoro programmato con il tuo allenatore, micro, meso o macro non fa nessuna differenza, bisogna saper aspettare prima di mettersi dei dubbi!

Questo comporta che quando ci si pone un obiettivo bisogna considerare che il risultato non arriva subito, non è come scaricare una app su cellulare e subito si ha un miglioramento, bisogna dare tempo al corpo di adattarsi ma sopratutto mentalmente bisogna essere forti e pronti ad affrontare un lungo periodo di lavoro in cui le soddisfazioni in termini di tempi e prestazioni sembreranno tutto il contrario!

Quando si dice che il lavoro ripaga sempre è vero!

Ma per accettare tutta la sofferenza che ci aspetta prima di ottenere (forse) il nostro risultato, come dice Michael Phelps nel suo libro No Limits, È ESSENZIALE ESSERE MENTALMENTE FORTI!

Quando ci si mette in dubbio, quando si pensa di voler ottenere subito il risultato, quando non si ha la pazienza di fare il percorso, quando si rosica perché il compagno di squadra vola e voi siete dei piombi, quando avete dei pensieri negativi sulla vostra riuscita state mettendo un limite al vostro successo, e porre un limite significa limitare il traguardo stesso che vi siete prefissati!

Al contrario, se si pensa che nessun obiettivo sia troppo alto automaticamente vi state avvicinando al vostro obiettivo proprio perché state togliendo dei limiti che vi possono ostacolare!

Michael Phelps ha costruito il suo successo pensando questo: Quanto più usi l’immaginazione, tanto più veloce e poi andare. Se pensi con tutte le tue forze di realizzare l’impensabile, va bene lo realizzerai! Il cielo è il limite!

Consigli per gli acquisti by iSwim Shop, clicca sull’immagine e scopri i nuovi gioielli con il tuo mondo acquatico in miniatura firmati Ossidabile!

Motivational: “Non ce la farai mai!”

Tag:, , , , , MOTIVATIONAL, News Italia No comments

E pensare che a Michael Phelps fu diagnosticata L’ ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder) piu comunemente conosciuta come la sindrome da deficit di attenzione e iperattività.

Capitò un episodio piuttosto importante che ebbe un effetto motivazionale in Michael dopo aver superato l’ADHD, un suo docente gli disse che non avrebbe mai avuto successo!

Io che nel mio piccolo ho sempre cercato di insegnare ai miei ragazzi ciò che la vita mi ha trasmesso posso dire che quando qualcuno ti dice che non ce la farei mai, è proprio quello il momento in cui devi tirare fuori gli attributi!

Ricordo che a 34 anni quando ero nel mezzo della mia breve carriera master, avevo deciso di mettermi discussione nel tentativo di Continua a leggere

Motivational: No Limits!

Tag:, , , , , , MOTIVATIONAL, News Italia No comments

Una settimana fa circa frugando tra le cose conservate mi sono imbattuto sul libro di Michael Phelps che lessi con ingordigia tanto anni fa, si tanti perché ormai ne sono passati ben 11 dalla prima edizione stampata nel 2009, e io ce l’ho!

Noterete nella foto che ci sono lateralmente tanti bigliettini verdi che fanno da segna pagina, si perché in realtà man mano che leggevo sottolineavo con la matita i passaggi, tantissimi devo essere sincero, che secondo me avevano un contenuto motivazionale da poter riproporre ai miei atleti, ricordo con certezza di aver pubblicato qualche passo anni fa nel mio profilo facebook ma l’idea era proprio questo che sto concretizzando ora, proporla a voi su Swimming Channel affinché possa darci spunto e insegnamento per la vostra carriera, in questo momento di quarantena poi potrebbe essere ancora più fondamentale trovare forza in lui è nelle sue parole, perché essendo lui il numero uno non solo nel nuoto ma tra tutti gli atleti di sempre, non possiamo non avere qualcosa da imparare, me compreso ovviamente.

Ripartiamo da qua, dalla rubrichetta Motivational, che trae dal libro di Michael Phelps interessanti spunti per ritrovare la forza che è in noi senza porre limiti, No Limits appunto!

A breve la prima puntata, stay tuned!

Michael Phelps vs Shark: ecco il video!

Tag:, , International News, News Italia No comments

Nel web si sprecano i commenti, la gente incredula tra poco griderà allo scandalo perché la gara tra Michael Phelps e lo squalo gigante Sudafricano è un videomontaggio, la domanda che voglio fare io a tutti è questa: ma davvero eravate convinti che ci sarebbero state le corsie è che uno squalo si mettesse la cuffia e gli occhialini per gareggiare contro Phelps?

A chi era davvero convinto di vedere uno spettacolo di tale tipo io suggerisco che ho appena visto un cavallo volare nel cielo di Cagliari!

THE GOAT: THE GREATEST OF ALL TIME!

Tag:, , , International News, News Italia No comments
featured image

Non ci sono più le parole per descriverlo, cannibale, squalo, eterno, infinito, imbattibile, unico, alieno, sono finiti gli aggettivi per Phelps!

Papà Michael ha portato a 22 il numero delle medaglie d’oro alle olimpiadi vincendo anche i 200 misti per la quarta volta consecutiva!

Poteva essere una gara incerta visti gli avversari ma la gara è finita non appena iniziata la frazione a rana in cui Michael ha messo il turbo portandosi avanti di oltre un metro e demolendo gli avversari nella frazione a stile libero, 4 metri di vantaggio su tutti, compreso Ryan Lochte che è crollato clamorosamente finendo fuori dal podio !

Per Michael un tempo non da record ma che lo pone sempre di più nel mondo degli immortali ma sopratutto degli irraggiungibili!

Difficile pensare che possa nascere un altro atleta così!

Il piu grande di tutti i tempi, The Greatest Of All Time!

Michael Phelps: hungry like a shark!

Tag:, , , , International News No comments

Si chiama fame, ma non nel senso culinario della parola, bensì nel senso sportivo, fame di vittoria!  Certo c’è da chiedersi come sia possibile che un atleta di tale livello dopo tutto quello che ha vinto ancora ha così tanta fame di vincere, perché del resto non si può dire nemmeno che lo stia facendo per soldi anche perché ne ha tantissimi e non nè avrebbe bisogno,  la sua è proprio necessità di competere al massimo del livello, la necessità che ha un vero atleta di rimettersi in discussione per  dimostrare a se stesso che c’è ancora tanto da fare, tanto da mangiare, non per niente il suo soprannome è quello di cannibale, affamato e pronto ad azzannare la preda! Hungry like a shark! Continua a leggere

Michael Phelps – The GOAT : Volere è vincere!

Tag:, , , , , International News No comments
featured image

Ciò che state per vedere è qualcosa che se siete sportivo dentro vi emozionerà davvero, perché è la rappresentazione perfetta del concetto di VOLER VINCERE.

Nella notte italiana si è disputata la 7ª giornata di finali dei Trials americani e la seconda gara in programma era quella dei 100 delfino, in lista ovviamente c’era lui, Michael Phelps, sesto tempo di qualificazione evidentemente ricercato con il minimo sforzo in relazione al programma gare.

Take your marks e via giù, fuori dai giochi alla prima virata, rimonta pazzesca e un arrivo rischiosissimo ma scelto giustamente, ecco a voi l’epilogo di una gara pazzesca che evidenzia quanto la determinazione di un uomo fa la differenza, VOLERE È VINCERE è la filosofia che ha fatto di Michael Phelps THE GOAT, The GREATEST OF All TIME, a prescindere da ciò che farà a Rio!

Trials USA – Preliminari 200 Misti: Record Andrew, Lochte e Phelps (pensieroso!).

Tag:, , , , , , , Eventi, International News No comments

Nella quinta giornata delle finali di qualificazione per le olimpiadi negli Stati Uniti le emozioni sono state tantissime, tra le tante nei 200 misti in semifinale c’è stato un altro record mondiale di categoria, a siglarlo è stato tanto per cambiare il ragazzo prodigio Michael Andrew che già nelle prime due giornate aveva  buttato giù per tre volte quello dei 100 rana!

Questa volta nei 200 misti in barba alla presenza dei super campioni Ryan Lochte e Michael Phelps, Andrew ha portato il mondiale juniores a 1.59.44  prendendo anche il sesto posto per la finale in programma questa notte, perciò considerando ciò che ha fatto già nei 100 rana niente di strano che stanotte ancora una volta abbasserà il record!

Vi propongo le due semifinali insieme così da poter apprezzare il ragazzo prodigio ma anche il principio di sportellate tra Phelps e Lochte! …occhio alle espressioni facciali di Phelps mentre guarda il tabellone con il tempo di Lochte… :-))

 

 

Michael Phelps: è Rio sia! 1.54.84!

Tag:, , , , , , , Eventi, International News No comments
featured image

Ciò che è sembrato cambiare in Michael Phelps? Quasi tutto! L’unica cosa che sembra essere rimasta uguale è quella voglia di combattere per vincere, essere indiscutibilmente l’ATLETA più forte che il mondo abbia mai conosciuto, gli è rimasto quello, per il resto ciò che io personalmente percepisco è che dopo l’arresto qualcosa sia seriamente scattato, dopo la paternità ancora di più, un Michael Phelps ormai uomo maturo pronto per essere un padre ma con la voglia di vincere del ragazzino di Baltimora che già a 15 anni scriveva la storia dello sport.

MP on top! 1:54.84 for him, Tom Shields 2nd in 1:55.81 #SwimTrials16

A photo posted by SwimSwam (@swimswamnews) on

Il numero UNO per eccellenza ancora oggi ha compiuto l’impresa, ha appena staccato il pass per Rio nei 200 delfino nella finale di Omaha, supportato da tutti ma ancor più dalla compagna Nicole Johnson che evidentemente ha avuto un ruolo fondamentale nella maturazione fino al 1.54.84 di oggi frutto di 4 frazioni cosi distribuite: 25.24.95 – 28.12 (53.07) – 29.87 – 31.90 e quest’ultima frazione però evidenzia un problema nella chiusura che pensavo fosse invece una cosa controllata e volontaria per non esagerare ma evidentemente cosi non è, di sicuro a Rio questa quarta vasca non potrà esserci!

Ad ogni modo ne diamo la bella notizia, Michael Phelps sarà a Rio per la sua QUINTA olimpiade!

Trials USA: ecco Michael Phelps!

Tag:, , , Eventi, International News No comments
featured image

Lo stavamo aspettando, tutti lo stavano aspettando, ed eccolo arrivare!

Ha rinunciato ai 200 stile libero e spera di poter essere ripescato direttamente durante le olimpiadi di Rio per dedicarsi totalmente alla sua gara principale ovvero quella appena disputata, i 200 delfino, si tratta naturalmente solo dei preliminari che lo squalo di Baltimora appena chiuso in 1:56.68.

Una gara un po’ strana se vogliamo essere un po’ onesti, con un passaggio un po’ veloce in 54. 49 frutto di 25. 59 nei primi 50 m e 28. 90 nella seconda vasca, poi 30. 60 nella terza e 31. 59 nella quarta, ci sembra una chiusura eccessivamente alta sebbene di sicuro Michael Phelps non abbia forzato!

Lo segue da vicino in seconda posizione Clark Pace in 2.56.90 e poco più in là c’è Jack Conger a 1.57.33, 1 centesimo più su Chase Kalisz che di sicuro è in uno stato di forma eccellente visto anche il tempo conseguito nei 400 misti perciò per ora sono soltanto i preliminari e questa notte ci saranno le semifinali in cui si inizierà a vedere qualcosina di più…stay tuned!