some image

Tag Fabio Pellegrini

Super Italia vince il Championships Trophy, Sabbioni e Orsi simbolo dei campionati.

Tag:, , , , , , , , , , , , , Eventi, International News, News Italia No comments

Dopo la Danimarca (38) che giocava in casa gli azzurri erano la squadra più numerosa formata da 36 unità, intesi come atleti ovviamente, un gruppo molto numeroso che sapeva sin dall’inizio dove voleva andare e cosa avrebbe potuto fare, un campionato che posiziona la nazionale italiana nel terzo posto del medagliere in virtù delle 5 medaglie d’oro, 6 d’argento e 5 di bronzo che riepilogheremo in coda all’articolo.

Ma ciò che fa particolarmente piacere è che gli azzurri hanno totalizzato invece un punteggio di gruppo (Championships Trophy) che stacca la nazione più medagliata di ben 58 punti! 959 per l’ Italia e 901 per la seconda classificata Russia. Continua a leggere

Tutto pronto per l’Energy Standard: la parola a coach Bolognani.

Tag:, , , , , , International News

IMG_5646.PNGIl nuoto azzurro ritorna a Lignano, da cui mancava dagli Eyof 2005. L’appuntamento è per domani e domenica nella piscina Getur dove le nazionali giovanili di Italia, Germania, Gran Bretagna e l’Energy Standard Team (atleti russi e ucraini insieme) si contenderanno l’Energy Standard Cup, giunta alla sua terza edizione dopo le tappe in Ucraina (2013) e Russia (2014).

Per la nazionale italiana il week end costituirà una buona opportunità per testare la propria preparazione fin qui giunta, in funzione dei successivi e ben più importanti appuntamenti dell’anno: Coppa Comen, Eyof, Mondiali Giovanili, Giochi Europei.

Raggiunto telefonicamente, il direttore tecnico della nazionale giovanile Walter Bolognani ha presentato la manifestazione: «Per i nostri 40 atleti sarà un utile confronto e gli stimoli che ne deriveranno serviranno per crescere ulteriormente. Il regolamento dell’evento è un po’ particolare, con le categorie Ragazzi e Juniores insieme e 5 atleti per ogni anno di nascita». Più di qualcuno, insomma, dovrà fare gli straordinari e coprire diverse distanze, come nel caso del goriziano Lorenzo Glessi (200 e 400 misti, 50, 100 e 200 dorso). Continua a leggere