some image

Swimming Channel

Orsi e Meili le stelle allo Swimmeeting Alto Adige di Bolzano

Due record per Toussaint e Vanderpool-Wallace

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , Eventi No comments

IMG_0493.JPGDopo i quattro primati della manifestazione nella giornata di sabato anche oggi sono crollati i record alla 19esima edizione dello Swimmeting Alto Adige, manifestazione natatoria di prestigio nuovamente organizzata come greenevent. Ben tre nuovi record del meeting fanno salire a sette i record in totale nel 2015 eguagliando il 2014.

Stelle indiscusse di questo weekend a Maso della Pieve b, lo sprinter azzurro, e l’americana Katie Meili con tre vittorie a testa. Due record della manifestazione anche per Arianna Vanderpool-Wallace (Bahamas) e Kira Toussaint (Olanda).

Orsi dopo le sue prestazioni super di sabato sui 100 stile (46,98) e sui 100 misti (53,11), migliori prestazioni europei stagionali, ha vinto i 50 stile in 21,57, a 34 centesimi dalla sua prestazione a Bolzano nel 2014. “Ho fatto qualche piccolo errore, ma sono tutto sommato contento con le mie gare a Bolzano”, ha dichiarato Orsi a fine gara.

Terza vittoria nel weekend anche per la Meili. Dopo i successi sui 50 rana e i 100 misti nel primo giorno oggi ha vinto anche sui 100 rana, migliorandosi ancora e in 1.04,40 ha demolito il record della manifestazione che era già suo dal 2014 (1.05,87). Contentissima anche Ilaria Scarcella, che in 1.06,35 ha staccato il biglietto per gli europei in corta fra tre settimane in Israele.

swimmeeting2015Seconda vittoria con record della manifestazione anche per Arianna Vanderpool-Wallace delle Bahamas. Come sabato sui 100 stile libero è riuscita oggi sui 50 stile a togliere un record della manifestazione a Ranomi Kromowidjojo, datato 2009. La Wanderpool-Wallace `la prima atleta a scendere a Bolzano sotto i 24 secondi. In 23,93 (prec. record 24,23) ha vinto davanti a Madison Kennedy (24,31) e Erika Ferraioli (24,76).

Doppietta con due record bolzanini anche per l’olandese Kira Toussaint nei 50 e 100 dorso. Dopo il 58,20 di ieri sui 100 la Tousaint oggi sui 50 dorso imponendosi in 27,15 ha tolto il record della manifestazione a Laura Letrari primatista a Bolzano in 27,44 dal 2009. La stella locale è finita terza in 28,05 dietro all’eterna rivale Elena Gemo (27,60).

Doppietta bolzanina – senza record però – anche per Silvia Di Pietro, che dopo i 50 farfalla di ieri oggi non ha avuto avversarie sui 100 farfalla toccando per prima in 57,67 davanti alla tedesca Alexandra Wenk (58,48). In campo maschile Piero Codia dopo i 50 farfalla ha vinto anche sulla doppia distanza con un tempo non eccezionale in 52,24 davanti a Daniele D’Angelo (52,60).

Anche il brasiliano Guilherme Guido torna a casa con due vittorie. Sua la doppietta nel dorso. Oggi ha vinto la gara sprint in 24,73 davanti a Nicolò Bonacchi e lo spagnolo Aschwin Wildeboer, entrambi secondi in 24,82. Doppietta nella rana per Fabio Scozzoli, da tanti anni grande protagonista al meeting altoatesino. “Ho sbagliato tutto quello che potevo sbagliare, ma ho vinto”, ha commenato il sui 59,72, che gli vale la undicesima vittoria in carriera a Bolzano.

Nell’ambito del greenevent vengono sensibilizzate le tematiche della produzione e separazione dei rifiuti e della sostenibilitá e relative misure sono state appliccate dagli organizzatori. Agli atleti invitati sono state consegnate delle mobilcard e cosí i loro trasferimenti durante la manifestazione sono stati eseguiti con i mezzi pubblici. Per chiudere in bellezza è stata sorteggiata tra i nominativi degli atleti regionali, una bicicletta elettrica del partner della manifestazione Reefire. In questo senso il forte ranista bolzanino Zaccaria Casna, in recupero da una intossicazione alimentare avvenuta pochi giorni prima della manifestazione durante un collegiale, è potuto tornare a casa facilitato da un mezzo sostenibile per l’ambiente.

Add your comment