some image

Swimming Channel

La statunitense Dahlia grande protagonista allo Swimmeeting Alto Adige con quattro vittorie e tre record della manifestazione – Poker anche di Marius Kusch – Cinque record in due giorni a Maso della Pieve – Record e vittoria mumero 17 per Fabio Scozzoli sui 100 rana

Tag:, , , , Eventi, International News, News Italia No comments

Kelsi Dahlia ha fatto poker allo Swimmeeting Alto Adige – greenevent dal 2010. Alla prima partecipazione a Bolzano la 24- enne statunitense ha vinto quattro gare e ha stabilito tre record del meeting. Quattro vittorie in due giorni anche per Marius Kusch (Germania), il protagonista assoluto in campo maschile. È stata una due giorni memorabile a Maso della Pieve con cinque record della manifestazione che sono stati nuotati nella vasca Albert Pircher.

Kelsi Dahlia, campionessa olimpica in staffetta a Rio e quattro volte sul podio più alto agli ultimi mondiali nel 2017 a Budapest, è stata la grande stella della 22esima edizione a Bolzano. Dopo le due vittorie di sabato sui 100 stile libero e sui 50 farfalla, la statunitense oggi ha trionfato in apertura di giornata sui 100 farfalla, stabilendo il terzo record del meeting. Con un grande 55,98 ha cancellato il precedente record della connazionale Natalie Coughlin (56,97 nel 2011) e ha vinto davanti a Kendyl Stewart (56,79) e Elena Di Liddo (58,47). In chiusura la Dahlia ha dominato anche i 50 stile libero imponendosi in 24,51 davanti a Lia Neal (25,09) e Erika Ferraioli (25,10).

Saluta Bolzano con tre vittorie e un record della manifestazione anche Kathleen Baker. La 21-enne di North Carolina, detentrice del record del mondo sui 100 dorso in vasca lunga, dopo i due successi di sabato (100 doro e 100 misti) oggi ha vinto anche i 50 dorso in 27,54 davanti alla bravissima Margherita Panziera (28,03) e l’altra statunitense Alexandra DeLoof (28,23). Quarta e senza posto sul podio quest’anno Laura Letrari in 28,33. La brissinese è arrivata anche settima nei 100 stile libero.

Marius Kusch è stato l’atleta più vincente quest’anno in campo maschile. Quattro le vittorie in totale per lui e due record sfiorati. Dopo i successi di sabato (50 delfino e 100 misti) il tedesco ha vinto oggi anche i 100 delfino in 50,86 davanti a Piero Codia (52,36) rimanendo a soli sei centesimi dal record della manifestazione che è di Mario Todorovic dal lontano 2009. Kusch ha vinto anche l’ultima gara in programma, i tanto attesi 50 stile libero, partendo dalla seconda serie, vincendo con il personale di 21,99. Secondo posto per Michael Chadwick, che ha vinto la prima serie in 22,06. Terzo Marco Orsi, il beniamino del pubblico, in 22,23.

Uno dei protagonisti da tanti anni Bolzano è sicuramente Fabio Scozzoli. Anche quest’anno ha mantenuto le promesse, conquistando la doppietta nella rana. Oggi ha coronato una grande prestazione sui 100 rana con un nuovo record della manifestazione. Il 58,07 lascia ben sperare per una stagiona ricca di grandi appuntamenti. Secondo posto per Nicolò Martinenghi in 58,65. Ha sfiorato il podio per la seconda volta Zaccaria Casna, quarto in 1.00,15. Fabio Scozzoli ora è a 17 vittorie in carriera a Bolzano, ha scavalcato Janine Pietsch (16) e nel ranking di tutti i tempi è a una sola vittoria da Thomas Rupprath (18). “Questo vuole dire che tornerò anche nel 2019, sarò a Bolzano fino alla fine della mia carriera”, ha detto il 30- enne di Imola. Contentissima anche la sua compagna Martina Carraro, capace di vincere 50 e 100 rana, gli unici successi azzurri in campo femminile. Oggi ha vinto sui 100 in 1.06,78 davanti a Maria Romanjuk (1.07,24) e Baker (1.07,49). Due vittorie come per Scozzoli e Carraro anche per Thomas Ceccon. Il 17-enne di Thiene dopo i 100 dorso di sabato oggi si è imposto anche nei 50 dorso in 24,02 davanti a David Gamburg dell’Israele (24,74) e Lorenzo Mora (24,92).

Lo Swimmeeting Alto Adige è una delle prime manifestazioni nel territorio, che ha sposato la filosofia dei greenevent e la 23esima edizione è giá in preparazione.

Add your comment